60 senatori fuori dal mondo vogliono proibire di sorpassare i ciclisti a meno di un metro e mezzo di distanza

Vogliono proibire di sorpassare i ciclisti a meno di un metro e mezzo di distanza
Vogliono proibire di sorpassare i ciclisti a meno di un metro e mezzo di distanza: la foto mostra come i ciclisti provocano il caos nelle strade

Per un pugno di voti di quelli che vanno in bicicletta, 60 senatori sottoscrivono un disegno di legge fuori dal mondo, prima firma quella di Michelino Davico (Gal) . Vogliono multare gli automobilisti che superano un ciclista a una distanza inferiore al metro e mezzo. Chi lo misura il metro e mezzo? Proposta di un senatore con 60 firme: multe fino a 651 euro. Sul Gazzettino di Venezia ampi dettagli. La proposta di legge ha il numero 2658, è stata ribattezzata “salvaciclisti” e è stata subito assegnata all’esame della competente commissione del Senato. Stando alla relazione che accompagna il ddl, secondo le statistiche ogni anno in media muoiono circa 250 ciclisti , oltre 16mila rimangono feriti, “con un indice di mortalità pari ad 1,43 (contro lo 0,67 delle autovetture) e un indice di lesività pari a 94,23 (contro il 65,05 delle autovetture) (dati Istat, 2016)”.

I numero sono incontestabili ma la verità che sta loro dietro è ben diversa da quella che vedono i senatori pro ciclisti. Sono i ciclisti che non devono circolare fuori dei recinti. Sono i ciclisti che girano in città da incoscienti, spesso contromano, senza rispettare le regole, convinti della impunità dell’anonimato. Spesso non hanno luci ma circolano di sera impuniti, a volte con bambini a bordo. Sfrecciano sui marciapiedi. Da quando un anonimo funzionario del Ministero, all’insaputa del suo stesso ministro, ai tempi del Governo Monti, il peggiore della storia della Repubblica, fece intravvedere la possibilità, mai concessa, di poter circolare contromano, il contromano è un must. Non vogliono assicurazione, non vogliono targa. I vigili assistono impotenti. Come fanno a fermarli? Senza targa, filano via facendosi beffe di ogni regola. Se al Nord ci sono dei corpi di polizia municipale che cercano di fare il loro dovere (51 ciclisti multati in un anno a Legnano, 150 a Milano, poca roba ma meglio di niente), da Roma in giù è il caos.

I ciclisti costituiscono una lobby aggressiva e violenta. Ogni articolo che metta in discussione i loro privilegi è accolto da contumelie e insulti.

E a questi che gli fate? Rompe il parabrezza dell’auto con la bici

Autovelox: multa valida se segnalato entro 4 km. Lo dice la Corte di Cassazione

Cinema. “Life” video – recensione: tre buoni motivi per vederlo

Luzzara (Reggio Emilia). Muore il giorno dopo le nozze: «Non stava bene, poi è caduta a terra» . Barbara Cocconi aveva coronato il suo sogno d’amore a 42 anni. Il viaggio di nozze alle Canarie, la morte: la felicità è durata meno di un giorno.

Conegliano, lei, 20 anni era incinta di sei mesi, lui, 19 anni, voleva che abortisse. L’ha colpita con un sasso, lei si è difesa, ha difeso la sua creatura in grembo, poi lui ha usato Il foulard come corda e l’ha strozzata. Prima di nascondere il cadavere, lui le ha tolto la collanina e l’anellino d’oro, li ha venduti e i soldi li ha persi al videopoker. Giorgio Barbieri riferisce sulla Tribuna di Treviso che l’autopsia conferma: la ragazza aveva in grembo un feto maschio, era al sesto mese.  Solo ferita dai colpi di pietra, ha lottato disperatamente prima di arrendersi

FerraraAccoltella il padre di 80 anni dopo una lite in casa: è grave

Marco Bellavia contro Paola Perego: “Lacrime di coccodrillo, mi scagliò contro rabbia e cattiveria

Se queste sono bufale…Il Fatto Quotidaino e la “multa di 500 euro a chi fa le puzze in pubblico”

Anzio, in sei sollevano la saracinesca e fuggono con le slot machine

60 senatori fuori dal mondo vogliono proibire di sorpassare i ciclisti a meno di un metro e mezzo di distanza

Vogliono proibire di sorpassare i ciclisti a meno di un metro e mezzo di distanza: la foto mostra come i ciclisti provocano il caos nelle strade
Vogliono proibire di sorpassare i ciclisti a meno di un metro e mezzo di distanza: la foto mostra come i ciclisti provocano il caos nelle strade

Per un pugno di voti di quelli che vanno in bicicletta, 60 senatori sottoscrivono un disegno di legge fuori dal mondo, prima firma quella di Michelino Davico (Gal) . Vogliono multare gli automobilisti che superano un ciclista a una distanza inferiore al metro e mezzo. Chi lo misura il metro e mezzo? Proposta di un senatore con 60 firme: multe fino a 651 euro. Sul Gazzettino di Venezia ampi dettagli. La proposta di legge ha il numero 2658, è stata ribattezzata “salvaciclisti” e è stata subito assegnata all’esame della competente commissione del Senato. Stando alla relazione che accompagna il ddl, secondo le statistiche ogni anno in media muoiono circa 250 ciclisti , oltre 16mila rimangono feriti, “con un indice di mortalità pari ad 1,43 (contro lo 0,67 delle autovetture) e un indice di lesività pari a 94,23 (contro il 65,05 delle autovetture) (dati Istat, 2016)”.

I numero sono incontestabili ma la verità che sta loro dietro è ben diversa da quella che vedono i senatori pro ciclisti. Sono i ciclisti che non devono circolare fuori dei recinti. Sono i ciclisti che girano in città da incoscienti, spesso contromano, senza rispettare le regole, convinti della impunità dell’anonimato. Spesso non hanno luci ma circolano di sera impuniti, a volte con bambini a bordo. Sfrecciano sui marciapiedi. Da quando un anonimo funzionario del Ministero, all’insaputa del suo stesso ministro, ai tempi del Governo Monti, il peggiore della storia della Repubblica, fece intravvedere la possibilità, mai concessa, di poter circolare contromano, il contromano è un must. Non vogliono assicurazione, non vogliono targa. I vigili assistono impotenti. Come fanno a fermarli? Senza targa, filano via facendosi beffe di ogni regola. Se al Nord ci sono dei corpi di polizia municipale che cercano di fare il loro dovere (51 ciclisti multati in un anno a Legnano, 150 a Milano, poca roba ma meglio di niente), da Roma in giù è il caos.

I ciclisti costituiscono una lobby aggressiva e violenta. Ogni articolo che metta in discussione i loro privilegi è accolto da contumelie e insulti.

E a questi che gli fate? Rompe il parabrezza dell’auto con la bici

Autovelox: multa valida se segnalato entro 4 km. Lo dice la Corte di Cassazione

Cinema. “Life” video – recensione: tre buoni motivi per vederlo

Luzzara (Reggio Emilia). Muore il giorno dopo le nozze: «Non stava bene, poi è caduta a terra» . Barbara Cocconi aveva coronato il suo sogno d’amore a 42 anni. Il viaggio di nozze alle Canarie, la morte: la felicità è durata meno di un giorno.

Conegliano, lei, 20 anni era incinta di sei mesi, lui, 19 anni, voleva che abortisse. L’ha colpita con un sasso, lei si è difesa, ha difeso la sua creatura in grembo, poi lui ha usato Il foulard come corda e l’ha strozzata. Prima di nascondere il cadavere, lui le ha tolto la collanina e l’anellino d’oro, li ha venduti e i soldi li ha persi al videopoker. Giorgio Barbieri riferisce sulla Tribuna di Treviso che l’autopsia conferma: la ragazza aveva in grembo un feto maschio, era al sesto mese.  Solo ferita dai colpi di pietra, ha lottato disperatamente prima di arrendersi

FerraraAccoltella il padre di 80 anni dopo una lite in casa: è grave

Marco Bellavia contro Paola Perego: “Lacrime di coccodrillo, mi scagliò contro rabbia e cattiveria

Se queste sono bufale…Il Fatto Quotidaino e la “multa di 500 euro a chi fa le puzze in pubblico”

Anzio, in sei sollevano la saracinesca e fuggono con le slot machine

Popolare Vicenza, c’è un giudice a Verona che ordina: restituite il capitale ma intanto…

Popolare Vicenza, c'è un giudice a Verona che ordina: restituite il capitale ma intanto...
Popolare Vicenza, c’è un giudice a Verona che ordina: restituite il capitale ma intanto…

Banca Popolare Vicenza: una socia fa causa, la vince e ottiene il ristoro del capitale investito. Con la sentenza numero 687 del 25 marzo 2017, il Tribunale di Verona ha accolto la domanda della donna, che aveva investito quasi 40 mila euro, Il giudice ha ritenuto che la Banca Popolare di Vicenza non avesse adeguatamente informato la cliente della illiquidità delle azioni e del fatto che il prodotto non fosse appropriato. Ora la banca dovrà risarcire il danno, pari alla integrale restituzione del capitale investito (39.638,05), oltre agli interessi legali e alla rivalutazione monetaria. Ora si apriranno le cataratte del cielo…

Il blog di Beppe Grillo scrive: “È arrivato il momento di alzare la testa. Il Movimento 5 Stelle vuole che venga fatta giustizia e che sia risarcito fino all’ultimo centesimo. Per questo vi invitiamo a compilare il modulo per il ricorso, che sarà finanziato dai tagli degli stipendi dei portavoce”.

Sullo stesso blogElio Lannutipresidente dell’Adusbef (Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari, Finanziari, Assicurativi), riepiloga la vicenda e invita gli azionisti di Veneto Banca e BpVi a rialzare la testa, compilando il modulo  per esperire azione di responsabilità per omessa vigilanza.

Intanto, Popolare di Vicenza informa che la transazione con i soci della
al 71,9%: dicono “Sì” in 66.700. 2016 chiuso in rosso di 1,9 miliardi

Adesione Veneto Banca al 75%

Beppe Grillo rischia l’esclusione dalla elezioni nella sua Genova. L’ex candidata sindaco di Genova “scomunicata” da Grillo fa ricorso al Tar.

Sul palco a Torino: “La democrazia? Ma di quale democrazia parliamo? Qui non va più a votare nessuno. C’è il vuoto. Ci vorrebbe il sorteggio. Bisognerebbe sorteggiare chi si deve occupare del proprio Paese. E basta. Come si fa nelle
giurie popolari. Così sarebbe tutto chiaro”. Però con questo giochetto che la gente normale disgurstata non vota e alle urne vanno i descamisados più arrabbiati suoi seguaci Beppe Grillo rischia di vincere le prossime elezioni in Italia.

La agenzia europea del farmaco poteva arrivare a Roma. Virginia Raggi non era interessata. Ma non è detto che Milano ce la faccia

Ma è proprio vero che Di Battista e Di Maio guadagnano il doppio di Renzi quando era premier?

Il massacro di Alatri. Emanuele Morganti, fu “un’esecuzione”: finito con la spranga, sputato addosso e il “così impari”. Ketty Lisi, la fidanzata: “Sembravano delle bestie”. Inseguito e colpito senza pietà:
massacro davanti a trenta persone
Emanuele, stagista in una azienda, era stato da poco confermatoUna telecamera li ha incastrati: fermati i fratellastri Mario Castagnacci e Paolo Palmisani. Mario e Paolo, chi sono gli arrestati

C’è in giro voglia di vendetta fai da te: auto bruciata a un parente di Paolo Palmisani. Insulti al padre di Mario Castagnacci.

Se il lavoro è un diritto e il dovere è un optional, hanno ragione loro. Serravalle, Outlet in sciopero, il primo in 20 anni, a Pasqua: caso nazionale. Arriva anche la Camusso

Amore proibito fra professoressa e allieva a Grosseto. L’avvocato napoletano riesce a ridurre la condanna a 2 anni (sospesi), potevano essere 10

San Biagio di Callalta (Treviso). Agente non si presenta al lavoro, tutti lo cercano: si è sparato al cuore

Cinghiali, cosa fare se li incontri per strada. Decalogo: strategia del torero, distanza… A Roma, paura al parco: porta fuori il cane e si imbatte in un grosso cinghiale

Aborto, Onu bacchetta Italia: “Troppi medici obiettori e aborti clandestini”

Sperona l’auto dell’ex moglie e l’accoltella in strada, è grave. Arrestato a Vercelli

Pinerolo, uccide la moglie poi chiama i carabinieri: “Venitemi a prendere”
Il figlio: “E’ sempre stato un pessimo padre”

Le elezioni in Germania sono un messaggio forte per la sinistra in Italia

Germania. Martin Schulz, l’ossessione di Berlusconi, non sfonda. Nel Saarland la Cdu di Angela Merkel dà dieci punti alla Spd. La Cdu di Angela Merkel resta saldamente il primo partito dello stato federale del Saarland, una prova elettorale molto attesa specie per testare la forza dei socialdemocratici guidati da Martin Schulz. Commenta Politico.eu: “La Cdu della Merkel “outperforma” (fa meglio del previsto) mentre l’effetto Shulz sulla Spd delude”.

(cliccare sul grafico per ingrandire l’immagine)

La solita capacità di auto illudersi della sinistra di oggi. Avevano sognato una batosta per la Merkel grazie all’effetto Schulz solo perché Martin Schulz era stato insultato da Berlusconi al Parlamento europeo, lo aveva definito Kapò, come i capi camerata dei campi di concentramento nazisti.

Ecco l’amara realtà:

Cdu (democristiani): 40,7% (+ 5,5 punti rispetto al 2012)

Spd (socialdemocratici): 29,6% (-1 punto)

Linke (estrema sinistra): 12,9% (-3,2 punti)

Afd (Alternativa per la Germania, euroscettici, sovranisti): 6,2% (prima volta)

Verdi: 4% (-1 punto)

FdP (liberaldemocratici): 3,3% (+2,1 punti)

Pirati: 0,7 % (-6,7 punti).

 Berlusconi gongola. In Rai, il tetto a stipendi e compensi degli artisti è fisso a 240mila euro: a rischio le fiction, da Montalbano in giù

Israele, 22 ultra-ortodossi arrestati per abusi sessuali. Cesare Pascarella scriveva, a proposito dei preti, più di 120 anni fa….

Assassinato dal branco fuori da un bar ad Alatri (Frosinone). Per l’ omicidio di Emanuele Morganti: arrestati i fratellastri Mario Castagnacci e Paolo Palmisani. 

Da vittima dei bulli a Piombino a star della tv cinese di Taiwan. Il piombinese Riccardo Moratto racconta al Tirreno la sua trasformazione: ora vive a Taipei, dove insegna e partecipa a uno show. “A scuola mi facevano e dicevano di tutto, ma molti professori preferivano far finta di nulla”. Ha parlato della sua esperienza in un libro di successo

Garlasco, Andrea Sempio innocente. “Inutili sforzi della difesa di Alberto Stasi”

Pensioni, Ape volontaria: il sito Inps ti dice quanto ti costa l’anticipo. Il simulatore

Argentina, Messi rischia maxi-squalifica per insulti all’arbitro

300mila Euro per la Vespa più vecchia del mondo? All’asta l’esemplare numero tre del 1946

Udine, addio ai furbetti della Ztl: ecco le telecamere intelligenti. Ad aggiudicarsi la gara per “blindare” la Zona a traffico limitato è stata la ditta Dome di Udine. L’assessore Pizza: lavori tra maggio e giugno, prime multe a partire da settembre dopo il collaudo

Pd, primarie roventi in vista: agli operai piace la mozione Renzi, su Orlando 3 a 1, Emiliano 10 a 1

Pd, primarie roventi in vista: agli operai piace la mozione Renzi, su Orlando 3 a 1, Emiliano 10 a 1
Pd, primarie roventi in vista: agli operai piace la mozione Renzi, su Orlando 3 a 1, Emiliano 10 a 1

Gli operai scelgono Renzi, il popolo è sempre più intelligente e meno opportunista degli intellettuali, capiscono che la sinistra post comunista, con tutto il suo egualitarismo e pauperismo, con tutto il suo ipocrita buonismo, ci sta portando alla rovina e da riformare è la sinistra se si vuole salvare l’Italia. Renzi ha ragione da vendere quando dice:

“È evidente come i momenti in cui i conti sono peggiorati sono quelli dei governi Berlusconi, Monti e Letta. I numeri sfatano una bugia virale di questi mesi”.
Nelle sezioni tradizionalmente di sinistra del vecchio Pci, come Mirafiori e la Bolognina, la mozione congressuale di Renzi ha fatto il pieno. Al Circolo 2 Santa Rita – Mirafiori Nord, di Torino la mozione Renzi ha ottenuto il 76% dei consensi degli iscritti (82 voti), Orlando il 17% (19 voti), Emiliano il 7% (6 voti). Stesso trend al circolo di Pomigliano, a Pistoia alla Hitachi ex Breda, a Piombino dentro il polo siderurgico.
Carlo Bertini, sulla Stampa di Torino, fotografa la situazione:

“Da Torino le notizie dai circoli sono positive, preoccupa invece quel che succederà a Roma, dove si deve ancora cominciare a votare. E dove l’ostilità degli apparati del Pd contro il commissario Orfini si fa sentire”.

C’è anche la polemica sulle affluenze. Alcuni operai metalmeccanici del Circolo delle Fabbriche di Piombino lamentano i «numeri non entusiasmanti» in una lettera aperta al Pd, diffusa dalla mozione Orlando: alle votazioni «hanno partecipato 29 persone, di cui operai solo circa una decina”. Le polemiche esplodono tra le due fazioni sui dati dei partecipanti. Il renziano Matteo Richetti sbandiera un’affluenza tra gli iscritti pari al 61%, superiore a quella del 53,55% del 2013. Il portavoce di Orlando ribatte che «la percentuale dei partecipanti sarebbe inferiore al 50%, anche in zone come l’Emilia Romagna dove storicamente la partecipazione è sempre stata molto forte».

Sicurezza è di sinistra. Roma senza sangue né fuoco, complimenti al ministro Minniti. Quando la politica vuole…

Milano nuova frontiera dei ladri o avamposto della inclusione antipopulista della sinistra di Orlando e Pisapia?

Maria Grazia Cucinotta avverte: “Cosa farei con un ladro in casa? Sparerei”

Trump: “Meno fondi federali a città e Stati che ospitano clandestini”

 Vittorio Sgarbi: “Boldrini contro Paola Perego? Allora non usi trucco e orecchini”

Sconfitta la demagogia di Emiliano. Gasdotto Adriatico in Salento, sì del Consiglio di Stato: respinto l’appello della Regione Puglia

Giuliano Poletti trova sempre le parole giuste. Ha detto il ministro del Lavoro: “Più opportunità di lavoro giocando a calcetto che inviando cv”

Caccia agli automobilisti che mandano sms mentre guidano. Poliziotti inglesi a bordo dei bus a due piani guardano sotto e spiano gli incoscienti che…

Amore impossibile e proibito a Grosseto. Sesso con l’allieva, professoressa indagata. L’insegnante, che ha 36 anni (la studentessa 15), deve rispondere di atti sessuali con minorenne
La rapina a Cartier a Montecarlo sembrava un colpo da film, invece… presi tre banditi. Recuperato gran parte del bottino

Genova, allarme cocaina low cost. Sballo al festino con la “purple drank”Nei vicoli della città vecchia gira cocaina adulterata che provoca ulcere o emorragie anche mortali. Dopo il sequestro è scattata l’allerta. A Cogoleto requisito a un gruppo di studenti un mix di sciroppo alla codeina e alcol

Portoghesi in Metro, a Napoli in centinaia passano senza biglietto

Giù le tasse al 25%, Trump vuole il pil a +3 e è pronto alla guerra dollaro vs euro

Trump vuol portare le tasse al 25%, pronto alla guerra dollaro vs euro
Trump vuol portare le tasse al 25%, pronto alla guerra dollaro vs euro

Giù le Tasse: è la parola chiave della politica da che mondo e mondo ed è il nuovo mantra di Trump, la sua ricetta per un novo impulso allo sviluppo degli Usa. Dopo tante chiacchiere, non è che Obama abbia scherzato molto sul tema tasse, le ha praticamente lasciate come le ha trovate. Ora il nuovo ministro del Tesoro Usa, Steven Mnuchin ha lanciato la nuova sfida: giù le tasse per una crescita al 3%, attraverso una riforma fiscale che riduca le aliquote verso il 25%.

Come si fa in Italia, dove l’aliquota è al 45%, ma c’è chi paga ancora un po’ di più?

C’è un coté minaccioso per noi in Europa nelle affermazioni di Mnuchin, che ha implicitamente minacciato una guerra finanziaria, confermando che «nel lungo termine credo alla politica del dollaro forte, ma nel breve bisogna valutare se una sua forza eccessiva ha un impatto sui commerci».

Dal suo punto di vista ha ragione. La ripresa in Europa e in particolare in Italia è merito di Mario Draghi che ha perseguito vittoriosamente l’inversione del rapporto euro-dollaro.

In ogni caso, riferisce la Stampa,  per il nuovo Governo americano la priorità ora diventa la riforma fiscale, che potrebbe far scendere l’aliquota massima dal 35 al 25%:

«Gli obiettivi del presidente sono semplificare le dichiarazioni dei redditi personali, tagliare le tasse alla classe media, e rendere il sistema più competitivo per le aziende. Gli Usa sono l’unico paese che opera su base mondiale, e non territoriale. Così compagnie come la Apple accumulano profitti all’estero, e li lascino là a causa delle tasse troppo alte. Se il nostro sistema diventerà più competitivo, le aziende riporteranno indietro diversi trilioni di dollari». Per le tasse sulle persone, «l’obiettivo è semplificarle riducendo le aliquote da 7 a 3 o 4, abbassandole, e diminuendo le detrazioni. Vogliamo che la classe media riceva un taglio delle imposte, e intendiamo abbassare le aliquote per favorire gli investimenti».

Mnuchin pensa che sia possibile centrare questo obiettivo senza gonfiare il debito: «Noi crediamo nel dynamic scoring, la riforma fiscale può avere un effetto sui comportamenti per favorire la crescita. Così sarà neutrale, o potrà anche aumentare il gettito». Per garantire la copertura potrebbe essere necessaria una «border adjustment tax», cioè una specie di Iva.

Munchin è convinto che l’obiettivo di rilanciare la crescita sia realistico: «È il tema più importante per l’amministrazione, insieme alla sicurezza. Non c’è ragione per cui gli Usa non possano crescere al 3%. Il presidente pensa al 4 o 5%, e forse è un po’ troppo aggressivo, ma la differenza tra il 3% e l’1,8% è enorme, ed è buona per noi e per il mondo. Credo che con la combinazione della riforma fiscale e la riduzione delle regole possiamo liberare queste forze».

Trento, 2 bimbi uccisi a martellate: il padre si butta dalla scarpata

Ucciso ad Alatri da una banda di nove fra italiani e albanesi perché voleva difendere la sua ragazza dalla loro aggressione. Sul massacro di Emanuele Morganti c’è un video: 9 indagati, sospettati anche i buttafuori

Suicidio stampa: copia, ripeti, gonfia…e nulla più. Ecco gli ultimi dati:  Repubblica in gennaio in caduta libera ha venduto 188.393 copie, ne ha perso 26 mila in un anno, 242 mila in meno di 10 anni fa; il Corriere della Sera 201.581 copie, la Stampa 120.876. È solo colpa del mercato?

Festeggiano la Polizia ma Carabinieri e  GdF non si presentano, Franco Gabrielli non nasconde il suo disappunto: “Caduta di stile”

L’adorazione dei Magi di Leonardo ritrova i colori e torna agli Uffizi

“Incinta? Pagati la sostituita o te ne vai”. A Treviso la maternità la vedono così

Squalo ha uncino in pancia: sub gli salva la vita

Paura su un aereo a Genova:  atterra e riprende subito quota, dicono che di rado ci si salvi. Ma può andar bene: una volta alle Maldive durante una tempesta…

La figlia del terrorista che disse no all’Islam…ma quando il terrorismo è causa nobile?

 lo strano caso del terrorista Khalid Masood. Aveva una moglie inglese e ricca, delle due figlie una si è convertita all'Islam, l'altra, Teegan Harvey, si è ribellata e si vede
lo strano caso del terrorista Khalid Masood. Aveva una moglie inglese e ricca, delle due figlie una si è convertita all’Islam, l’altra, Teegan Harve (nella foto), si è ribellata e si vede

Westminster, lo strano caso del terrorista Khalid Masood. Aveva una moglie inglese e ricca, delle due figlie una si è convertita all’Islam, l’altra, Teegan Harvey, si è ribellata e si vede

Orly, chi era Ziyed Ben Belgacem: “Un drogato, non un terrorista”

Quando il terrorismo è causa nobile? Dai tempi di  Mazzini, Garibaldi e Tito Speri alle Br, da Israele a Al Fatah, dall’ Ira all’ Isis, il dibattito è sempre aperto: è servito o è inutile strage? Se fossimo vissuti nel Risorgimento cosa avremmo pensato dei futuri martiri? E la maggior parte degli italiani su via Rasella? In Inghilterra la ferita dell’ Irlanda del Nord è riaperta dalla morte di Martin McGuinness, ex comandante dell’Ira, aveva 66 anni. Bill Clinton, che con lui trattò il famoso Accordo di Pasqua che aprì una nuova era di benessere e progresso in Irlanda del Nord, lo ha celebrato in chiesa. Dopo la pacificazione, la regina Elisabetta d’Inghilterra lo ha ricevuto a Buckingham palace e ha scherzato con lui. lMa per gli inglesi colonizzatori era solo “un macellaio”.

La prima volta di Marchionne: dopo anni di chiacchiere e promesse, finalmente la Ferrari vince un Gran Premio. in Australia

FABIO MARTINI
Di Maio e il “caso Genova”: «Meglio fermare subito certe persone». Ma a Genova, racconta Stefania Piras ul Messaggero, il Movimento 5 stelle è nel guano.
Ferrara, il sequestro da 22 milioni è nullo, condannati alla pena di 6 anni e 9 mesi per frode fiscale e associazione a delinquere vengono dissequestrati per un cavillo burocratico. «Procedura fuori dai termini, nessun pericolo di dispersione», il tribunale fa restituire il tesoro. Beni per 22 milioni sequestrati all’ex facchino e moglie del Marocco. In Italia da 10 anni hanno fatto fortuna ma la gdf sospetta che abbiano pagato poche tasse
 
Il 6 settembre a Modena non ci sarà nessun tributo a Pavarotti
 Soldi in banca? No. E i ladri  trovano in casa 20mila euro in un appartamento di un anziano nella una zona residenziale di  Goito (Mantova)
Salerno. Scende dall’auto tamponata, travolto e ucciso sulla Sa-RC
Salerno. Donna di 48 anni muore dopo ricovero in ginecologia
La vittima ha vent’anni – Sestri Levante, in sei abusavano di una ragazza disabile
«Quelle due commesse coraggiose» Silvia e Daniela cacciano i banditi