Pil da boom, quasi come in Germana. Si punta a 1,5% a fine anno, nel secondo trimestre a +0,4%

Pil, nel secondo trimestre a +0,4%: si punta a 1,5% a fine anno
Pil, nel secondo trimestre a +0,4%: si punta a 1,5% a fine anno

Pil Italia accelera. +0,4% sul trimestre precedente. 1,2% finora, si punta a 1,5% a fine anno.  Lo comunica l’Istat nella stima preliminare del prodotto interno lordo. I dati sono corretti per gli effetti di calendario e destagionalizzati.

Quasi come la Germania. Ifo alza stime Pil, +1,8% nel 2017

 Ma l’eurozona corre più veloce: il Pil è cresciuto dello 0,6% nel secondo trimestre, secondo la stima di Eurostat. Rispetto allo scorso anno è a +2,2%. Ma dentro ci sono i paesi ex comunisti, hanno cominciato la grande rincorsa dopo un gelo di mezzo secolo.

E se la crescita tendenziale, quella cioè anno su anno, segna l’incremento massimo dal 2011, la variazione acquisita  avanza all’1,2%, già oltre l’1,1% fissato come dato complessivo per il 2017 nel Documento di Economia e Finanza.

Roma. Bocca della Verità: olio di motore gettato da vandali nella fontana dei Tritoni.

Cona (Venezia). Rivolta dei migranti a Cona: scoppia la protesta all’interno del Centro.

Usa. Trump: ‘A Charlottesville violenza anche della sinistra‘. Il presidente Usa spiega: mancata condanna razzisti? Non sapevo tutto.

Verona. Bambino di 5 anni si chiude in auto e muore. È morto senza riprendere mai conoscenza.

Padova. La supermamma di 14 figli rapinata e picchiata di fronte alla stazione.

Reggio EmiliaGli scavi fanno riemergere l’antico castello di Toano. L’intervento a La Pieve di Santa Maria porta alla luce tesori che si temeva perduti. L’assessore Canovi: «Scoperte tracce inattese e molti aspetti restano da chiarire».

Firenze. La storia di Anita: “Presa di mira in tram e poi seguita di notte. Così vivo con la paura“. Lo sfogo di una diciottenne di Scandicci, figlia del sindaco Sandro Fallani, diventato virale sui social: “Quante volte dovremmo sentirci fortunate per non essere state violentate?”

Ferragosto boom nei musei, anno record. Il 2017 verso i 50 milioni di ingressi nei siti statali.

Roma. Turisti indiani in gita sul Trasimeno intossicati dalla cucina del multietnico di Roma.

Milano. Agguato in strada: colpito alla testa con una mattonella da un vicino. E’ grave.

Bereguardo (Pavia). Paura al ponte di barche: 17enne rischia di annegare. Il giovane è stato trasportato in gravi condizioni al Policlinico San Matteo di Pavia.

Palermo. Mario Strano, mafioso catanese in vacanza in hotel. Polizia lo arresta: lui prova a scappare così…

Nave Ong spagnola denuncia: “sequestrati da guardia costiera libica per due ore”.

FranciaBrigitte è l’asso nella manica di Macron per contrastare il calo di popolarità. Cento giorni dopo la sua elezione a presidente solo il 36% dei francesi resta fiducioso sul suo operato. 

Edimburgo. Paura allo zoo: panda gigante rientra nel recinto, guardiano si salva per un soffio.

Portogallo. Crolla un albero durante processione a Madeira: 11 morti, 35 feriti.

Pensioni. Ci si va in media a 60,9 anni. Teoria i 66,7. Prima della Fornero era 58,8.

Piove di Sacco (Padova). Tito Sala, primario, cade dal catamarano e una elica gli trancia la gamba: è grave.

Giulio Regeni, non è un mistero. Un ragazzo di ideali intrappolato nel grande gioco

Giulio Regeni, non è un mistero. Un ragazzo di ideali intrappolato nel grande gioco
Giulio Regeni, non è un mistero. Un ragazzo di ideali intrappolato nel grande gioco

Il mistero della morte di Giulio Regeni non è un mistero. Tutti hanno capito perché è stato ucciso, tutti sanno come. Anche se sulla sua tomba hanno messo un semplice lastra di marmo per renderne più semplice la riapertura in caso di nuove svolte investigtive, le idee chiare le abbiamo tutti.

La polemica si è avvampata di nuovo, ora che il Governo ha fatto tornare al Cairo il nostro ambasciatore, richiamato sull’onda dell’indignazione nazionale per il modo barbaro con cui Reggeni fu torturato e ucciso. Lo fanno abitualmente da quelle parti. La differenza, nota il New York Times, la fa che a “essere ucciso come un egiziano” sia stato uno straniero, nel caso un italiano. La ferita si è riaperta con la pubblicazione di un articolo sul New York Times, a firma del capo dell’uffficio di corrispondenza dal Cairo, Declan Walsh, e la rivelazione che “la Casa Bianca diede al Governo italiano “prove esplosive” e, pur non rivelando tutto per non bruciare le proprie fonti, diede per certo che leadership egiziana sapeva tutto”.

Cosa poteva o può fare il Governo italiano? Mandare uno stormo di bombardieri? Una squadra navale a rinverdire i fasti di De La Penne e Borghese e bloccare Alessandria? Non ci sono precedenti, nell’ultimo secolo. Anche i super rambo americani, in casi analoghi, hanno abbozzato e ci hanno fatto un film. Avevano troppo intreccio di interessi col Pakistan. La situazione italiana è simile. C’è bisogno dell’ Egitto per combattere il terrorismo islamico e bloccare l’assalto dei profughi. C’è bisogno dell’ Egitto per il petrolio.

Cosa vuole la famiglia? Al Sisi in manette davanti alla Corte d’Assise di Udine? La madre: “Giulio è stato ucciso e torturato perché era un ragazzo contemporaneo del futuro”. 

Ma c’è chi ha detto: “Era una spia perché faceva troppe domande

Se non si troverà un testimone che riveli che il dittatore Al SIsi ha dato proprio lui l’ordine di morte, sarà un gran risultato ottenere che gli egiziani individuino un capro espiatorio, come fece Gheddafi con l’ attentato di Lockerbie.

Regeni è rimasto impigliato in un gioco più grosso di lui, una versione attuale del grande gioco, il Great game dell’800. Ma lui non era Kim, era un bravo ragazzo cresciuto in provincia di Udine. Una ipotesi degli americani è che dal Governo egiziano abbiano voluto lanciare un segnale a tutti gli stranieri di non sfruculiare troppo in casa loro.

Regeni lavorò per un’agenzia dell’intelligence? La famiglia: “Non era dei servizi”

Regeni operava come inconsapevole pedina nelle mani della professoressa di origine egiziana Abdelrahman dell’Università di Cambrige? La professoressa, definita vicina alla Fratellanza Musulmana, avrebbe usato il ricercatore per raccogliere informazioni per conto dei servizi segreti inglesi. Il capo del sindacato degli ambulanti egiziani avrebbe attirato in una trappola Regeni vendendolo ai servizi egiziani una volta avuta conferma della sua attività di raccolta informazioni. Regeni  lavorò per Oxford Analytica,  compagnia di analisi e ricerca geopolitica fondata nel 1975 da David Young, collaboratore di Nixon e dell’ex Segretario di Stato e Nobel per la pace Henry Kissinger.

Parla Federico Varese, docente a Oxford: “A Cambridge non hanno intuito i rischi di quella ricerca e così non hanno sottratto un loro dottorando al suo destino. Sgomento per i silenzi di Cambridge, vogliono nascondere le loro responsabilità”

Il professore di Oxford contro Cambridge: “Ricerche pericolose, così quelli come Regeni rischiano la vita

Roma. Orrore ai Parioli: donna fatta a pezzi e gettata in diversi cassonetti. Interrogato il fratello.

Alessandria. Uccide il marito a coltellate davanti al figlio che cercava di fermarla: arrestata vicino casa.

Santo Domingo. Afroamericana punta machete alla gola di poliziotto. Virale sui social, ma è un film.

VeronaQuindicenne di colore esclusa da gara. Lei è nata in Italia ma per organizzatore non è italiana. L’uomo, rispondendo a un messaggio sul social network per avere alcune informazioni, le avrebbe subito risposto: «Non accetto stranieri».

Grosseto. Insegue un medico con un mattarello, poi picchia i carabinieri.

Chioggia (Venezia)Blitz antiabusivi in spiaggia, vu’ cumprà tenta di strozzare un carabiniere.

Ostia. Ruba una bici, poi si butta in mare per fuggire: rischia di annegare e aggredisce agenti che lo salvano.

Consip. Torna libero Romeo dopo 168 giorni di custodia cautelare. Era ai domiciliari per corruzione.

Niccolò Ciatti. Rassoul Bissoultanov, il 24enne ceceno che lo ha colpito: “Ho fatto una cosa orribile”.

MeteoTorna il gran caldo, ma dal fine settimana arrivano le piogge. Allerta meteo in Sardegna, attesi oltre 40 gradi. 

 

 

 

.

Gli americani si preparano alla guerra con la Cina, gli italiani vendono loro la Chrysler

Gli americani si preparano alla guerra con la Cina, gli italiani vendono loro la Chrysler
Gli americani si preparano alla guerra con la Cina, gli italiani vendono loro la Chrysler

Il mondo si sta posizionando per la guerra mondiale fra America e Cina. Sono in corso le prove generali nei Mari nel sud e nell’ Himalaya.

La Cina punta, così si dice, al boccone più grosso dell’industria italiana, la ex Fiat. Oggi si chiama Fca ormai ha testa e piedi in America, a Detroit, ma gli italiani insistono a considerarla “nostra”.

Cosa fanno  nel frangente gli italiani? L’ Italiano, cantava una canzone, non ci stette a pensar su. E…

Sarà Fiat-Fca il nuovo boccone destinato a alimentare il drago cinese? Così ha scritto Automotive News, la bibbia dell’industria automobilistica americana.

A Parigi e a Washington tremano. La sindrome cinese ha determinato, in luglio, il voltafaccia del nuovo presidente francese Emmanuel Macron che ha per ora bloccato la vendita dei cantieri Stx all’italiana Fincantieri. Lo ha detto chiaramente il loro ministroBruno Le Maire al Corriere della Sera. I francesi sono preoccupati per le loro “tecnologie di punta” e sul fatto che gli italiani non danno “sufficienti garanzie sul rischio di trasferimento di queste tecnologie verso la Cina”, dove Fincantieri ha importanti interessi e dove sono già scivolati importanti pacchetti azionari di grandi aziende italiane.

Svizzera. “Ebrei, fate la doccia prima di entrare in piscina”: cartello hotel svizzero diventa caso internazionale.

Modena. Bimbo di un anno in fin di vita: investito nel cortile di casa da un parente.

Niccolò Ciatti. Liberi due dei fermati. Lo strazio del padre: “Professionisti del male”. La fidanzata Ilaria sotto choc: “Voleva tornare a casa prima. Il video? Nessuno è intervenuto per aiutarlo”.

Reggio Emilia. La cena non è pronta. Cinghiate e calci alla figlia.

Barletta. Ubriaco alla guida travolge auto che prende fuoco: tre morti carbonizzati.

Riccione. Cameriera trova pistola in una stanza e pensa sia un accendino: spara alla collega.

Senigallia. In coma etilico a 16 anni: movida choc per lo sballo da alcol.

Pesaro. Lite di coppia. Accoltella il compagno e fugge.

Sierra Leone. Più di 300 morti per alluvioni: “60 sono bambini”. Frana travolge case.

Parigi. Auto contro pizzeria: muore una ragazza, 12 i feriti. Arrestato il conducente. Non è terrorismo.

Germania. Lo fanno salire sul volo sbagliato e si ritrova a Las Vegas: 20mila chilometri per tornare a casa.

Cantù (Como). Si barrica in Pronto soccorso e aggredisce sanitari e pazienti: arrestato 29enne.

PordenoneStroncato da un malore a quindici anni sotto gli occhi dei familiari.

UdineMassaggiatore la violenta, poi fugge nei boschi.

Meteo. Previsioni post Ferragosto: torna il caldo forte fino a sabato.  La terza decade mensile trascorrerà con condizioni meteo pienamente estive, grazie all’influsso prevalente dell’anticiclone africano. Il caldo non dovrebbe comunque toccare livelli estremi.

PadovaPedina la fidanzata padovana in auto travisato da passamontagna: 41enne nei guai.

Bertiolo (Udine). Trinciatrice di mais gli amputa i piedi: gravissimo 31enne

Corea del Nord. Kim frena: osservo azioni Usa prima di sparare. Mattis: ogni missile lanciato verso di noi verrà neutralizzato, ma se attaccano sarà guerra.

Ibiza. Turista precipita dal terzo piano dell’hotel: forse ha tentato di saltare in piscina dal suo balcone.

Iran. Basta minacce dagli Usa o il programma nucleare verrà riavviato in un’ora.

Arezzo. Esce illeso da un incidente, travolto e ucciso mentre attraversa il raccordo.

Università. Le migliori al mondo: La Sapienza prima italiana, ma siamo in calo.

 

Niccolò Ciatti, italiano ucciso in Spagna per una spinta: ecco il video dell’aggressione

Niccolò Ciatti, italiano ucciso in Spagna per una spinta: emerge il video dell'aggressione
Niccolò Ciatti, italiano ucciso in Spagna per una spinta: emerge il video dell’aggressione

 

Niccolò Ciatti ammazzato a calci e pugni: il video dell’omicidio in discoteca. A scatenare la rissa è stata una spinta. Il padre di Niccolò: “Ucciso mentre tutti guardavano. Il video? Non l’ho finito di vedere…” La polizia catalana accusa tre giovani ceceni.

Corsica. Ristoratore spara contro i nudisti: italiana ferita al gluteo.

Campogalliano (Modena). Prende la rincorsa in auto e si lancia nei laghetti.

SicurezzaDalle carte della Nato ai report su Siria e Libia: i segreti della Farnesina rubati da russi e cinesi. Dal 2013 al 2016 gli hacker hanno bucato le difese del ministero degli Esteri e della Rappresentanza italiana all’Ue. Assalti intensificati quando l’Europa discuteva di Iran, Ucraina e sanzioni a Mosca.

Meteo. Ferragosto: pare proporsi un nuovo ripristino anticiclonico, ma di tutt’altra natura rispetto all’infuocata alta pressione nordafricana di questi giorni. Prospettive di tempo stabile e soleggiato soprattutto su coste e pianure. Va messo nel conto, però, una possibile instabilità pomeridiana sui settori alpini.

Vibo Valentia. Brusio durante la messa: il parroco sospende la processione. Protesta dei fedeli.

Amanda Knox. “Magistratura italiana ha agito illegalmente. Trump mi ha difesa facendo il bullo”.

CuneoMuoiono carbonizzati dopo lo scontro sulla Saluzzo-Savigliano. Due le vittime, sarebbero migranti di origine africana. Ferite lievi per i tre componenti della famiglia che viaggiava sull’altra vettura coinvolta nell’incidente. 

Taipana (Udine)Tradito dalle correnti in quota, cade col parapendio e muore sul colpo.

UsaScontri al corteo, 3 morti. Auto sulla folla che contesta i suprematisti bianchi.

LivornoViaggia con un carico di 43 metri senza autorizzazione: la Polstrada lo blocca. Patente ritirata, carico sequestrato e 1500 euro di multa per un camionista pugliese.

Trapani. Precipitano con l’auto in un viadotto: morti padre, madre e figlia, feriti altri due ragazzi.

Elvis Presley. 40 anni fa l’addio all’icona del rock’n’roll. Dalla rivoluzione alla decadenza, resta un mito potentissimo.

Corea del Nord. La Cina sospende l’import di ferro, carbone e frutti di mare.

Bari. “Vieni ti accompagno a casa”: migrante tenta di violentare turista francese.

Possessioni demoniache. Sabrina: “Ero nelle mani di Satana ma mi sono salvata”.

Roma. Non si ferma all’alt e fugge in scooter: inseguimento da film fra i turisti in piazza di Spagna.

Boom di rimborsi Irpef. Quest’anno torneranno agli italiani 20 miliardi di euro.

PisaMalore in aereo, donna muore in volo. L’anziana è stata colpita probabilmente da un infarto. Quando il velivolo è atterrato a Pisa per lei non c’era più niente da fare.

Sanità. «A Ferrara medico rifiuta la pillola anticoncezionale: sono obiettore». Il caso raccontato dall’assistita di una convenzionata Asl con ambulatorio in città.

Genova. Bulli sul bus, fumo e alcol a bordo: l’autista chiama la polizia.

Usa23enne non rispetta accordo su droga: freddato in auto con un colpo alla nuca.

Attivista gay ucciso e fatto a pezzi, la confessione di Ciro dal carcere: «La testa è nel garage».

 

Le foto dei profughi svelano: non c’è paura, c’è rabbia nei loro occhi

Le foto dei profughi svelano: non c'è paura, c'è rabbia nei loro occhi
Le foto dei profughi svelano: non c’è paura, c’è rabbia nei loro occhi

Guardate bene le foto dei profughi che sbarcano in Italia, non hanno nulla di simile alle immagini di profughi cui siamo abituati da un secolo di guerre fotografate e filmate. Sono giovani, cazzuti, agguerriti, anche un po’ arroganti, non sono in fuga, sono i cammino, hanno pagato per quello che vogliono e lo vogliono.

Come sa di ipocrisia il convegno Mediterraneo: un porto di fraternità, promosso dalla diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca. Vi hanno preso parte 250 giovani di 31 Paesi e con la partecipazione della Cei, Caritas Italiana, Pax Christi, Focsiv e Migrantes. È prevista la firma di una “Carta di Leuca”, con cui si chiede l’apertura di corridoi umanitari per le popolazioni che fuggono dalla guerra.

Italia sempre double face. Blocca gli sbarchi ma non nr può fare a meno. Grazie ai libici,  per la prima volta niente barche in arrivo sulle nostre coste. Forse hanno contribuito i fondi dati alle milizie per bloccare i traffici. Mai soldi sono stati spesi meglio… il Cruscotto statistico del Ministero dell’Interno, rivela Gian Micalessin sul Giornale, registra i dati degli sbarchi del 2016 e del 2017. Da febbraio a giugno 2017 non c’è mese in cui gli arrivi non superino di gran lunga quelli del 2016 facendo prevedere un «annus horribilis» destinato a concludersi con oltre 200mila sbarchi. Ma a luglio, un mese in cui le partenze toccano solitamente il picco, arriva la svolta. Gli 11mila e 459 sbarchi risultano meno della metà rispetto ai 23mila e 552 del 2016.

La Libia respinge le accuse di “minacce” alle navi delle organizzazioni umanitarie. “Chi vuole entrare nella nostra zona Sar deve coordinarsi con noi, non con i trafficanti”, dichiara a Repubblica l’ammiraglio Abdullah Tumia, comandante della Guardia costiera.

Incapaci di tenere una posizione per più di 24 ore, gli italiani corrono già ai ripari. Già pensano di ripristinare il servizio taxi a cura delle nostre navi militari. Ecco perché poi nessuno ci piglia sul serio nel mondo.

Laura Boldrini subisce troppi insulti su Facebook: “Denuncerò!” 400 poliziotti non bastano?

Ischia (Napoli). Lara, 13 anni, allieva morta con il suo istruttore di sub: bloccati dal fango in una grotta a Ischia.

Cerveteri (Roma). Ventenne trovato carbonizzato in auto.

Barile (Potenza). Vigile urbano Remo Giuliano ammazzato per gelosia davanti casa.

Turchia. Jihadista accoltella agente. Ucciso a sua volta da altri poliziotti a Istanbul.

Torino. “Se mi lasci mi ammazzo”. Uomo ferisce la compagna, poi il suicidio davanti ai poliziotti.

Orsa uccisa. Animalisti in rivolta contro la Provincia: “Saremo il vostro incubo”.

Lecce. Il B&B ha la toilette per gay: scoppia la polemica.

Danimarca. Sottomarino affondato, uno scienziato pazzo e una giornalista scomparsa: una storia da serie tv.

Burkina Faso. Attacco a un ristorante turco: 18 morti, una vittima è francese. L’assalto nella capitale, Ouagadougou, uccisi due terroristi. Tra le vittime diversi stranieri, tra loro anche un turco.

Napoli. Follia a Torre Annunziata, spara sui passanti col fucile a piombini: due feriti, denunciato 27enne.

Sacile (Pordenone). «La sposa si sente male»: finisce in ospedale per shock anafilattico.

 

 

Migranti, ecco la nuova rotta degli scafisti, 86 profughi arrivano in barca a vela da 12 metri

Migranti, ecco la nuova rotta degli scafisti, 86 profughi arrivano in barca a vela da 12 metri
Migranti, ecco la nuova rotta degli scafisti, 86 profughi arrivano in barca a vela da 12 metri. Nella foto, la nave C-Star, che era stata noleggiata per Defend Europa. Ora è ferma a motore spento al largo della Libia

Un gruppo di profughi è arrivato a Santa Maria di Leuca in barca a vela. Erano 86 migranti, provenienza Iran, Iraq e Kurdistan. stipati su una barca di 42 piedi, poco più di 12 metri. Su una barca del genere in 8 già si è in troppi. Hanno impiegato una settimana. Dicono che gli scafisti sono stati arrestati. Il seguito non  è noto ma prevedibile.

La rotta dritta sul tacco d’Italia non è una novità assoluta. Nel giugno 2016 era arrivata una barca di 13 metri, ma con meno gente a bordo, 36, somali e afghani. Un mese prima era arrivato un caicco turco di 25 metri con a bordo 52 persone di nazionalità pakistana, afghana, siriana e somala.
Nel Salento c’è chi ricorda gli sbarchi degli albanesi dopo la fine del comunismo e qualcuno ha paura. Finora si è trattato di casi, ma se il giochetto scafisti-Ong dovesse non funzionare più bene come prima, se libici e tunisini, politici e polizia, facessero sul serio, l’alternativa della rotta adriatica può diventare attraente.
La rotta della nave nera,  C Star, noleggiata da Generazione identitaria, organizzazione multinazionale di estrema destra, francese, italiana e tedesca che appoggia l’iniziativa Defend Europe si perde nel mare del  paradosso e sfiora l’isola dell’assurdo. Era bloccata dal 7 agosto al largo della costa fra Tunisia e Libia.
A questo indirizzo c’è una mappa interattiva in cui può vedere la posizione della C Star. Visto qui, il Mediterraneo fa impressione, per il pullulare di navi. Nessuno voleva fare rifornimento alla nave nera, era in corso un boicottaggio internazionale. Alla fine hanno dovuto chiedere aiuto, via centrale di soccorso di Roma e sono finiti alla mercé dei tedeschi di Sea Eye.
Ma quando  la Sea Eye si è avvicinata, quelli della ‘nave nera’ hanno rifiutato l’aiuto.  Un portavoce degli attivisti C-star ha detto che non si trovano in condizioni di emergenza e che la nave ha semplicemente spento i motori per risolvere un problema tecnico.

Solo i libici e i tunisini possono salvarci.  E a quanto pare lo fanno con impegno. “Tripoli istituisce una sua zona di soccorso Sar: le Ong si allontanano dalla costa libica”.

Marco Ludovico, sul Sole 24 Ore, spiega i termini: Tripoli annuncia la sua zona di soccorso: divieto di ingresso alle Ong. La nostra Marina entrerà in azione solo su richiesta libica per dare sostegno in caso di conflitto con i trafficanti. In porto a Tripoli c’è l’unità mtc (moto trasporto costiero) Tremiti, 56 metri di lunghezza e 33 persone di equipaggio. I militari italiani stanno lavorando per gli interventi di riparazione e funzionamento delle quattro motovedette fornite dall’Italia alla Libia. La Libia ha annunciato la nascita di «una zona di ricerca e soccorso» oltre le 12 miglia delle acque territoriali. E ha vietato a qualsiasi «nave straniera» – comprese, dunque, quelle delle Ong – di entrarvi «salvo richiesta delle autorità libiche». Senza però precisare l’estensione della zona.

Gli effetti cominciano a vedersi ed è doloroso. I migranti finiscono nel lager di Sabha. Lo dicono i numeri delle ultime settimane: si assiste ad una drastica riduzione del flusso migratorio dalla Libia verso l’Italia. E’ l’effetto dell’accordo italo-libico, sostenuto dall’Unione Europea. Decine di migliaia di migranti subsahariani bloccati. Lo raccontano le duemila testimonianze raccolte da Medici per i Diritti Umani (Medu)

Purtroppo c’è poco da fare. Fino a quando non arriverà nei posti più remoti il messaggio che le porte d’Italia non sono più spalancate, la tragedia continuera a svolgersi, sotto i nostri occhi, commossi e distratti. Non tutti abbiamo, come Laura Boldrini, la possibilità di un break in spiaggia privata con corazzieri per bagnini.

Tanto basta per alimentare il birignao. Tommaso Ciriaco su Repubblica illustra i dubbi di Delrio: “Se bisogna salvare vite, serve la nave più vicina”. E Alberto Gentili sul Messaggero si spinge a considerare quella di Marco Minniti su Delrio una vittoria di Pirro, “più una vittoria politica che pratica. Sarà ancora la Guardia costiera, che dipende da Delrio, a dare indicazioni per le operazioni di salvataggio in mare. «In caso di emergenza e se c’è rischio di perdite di vite umane», dicono nell’entourage di Delrio, «potrà essere coinvolta nei soccorsi anche qualche nave che quel codice non ha firmato. Su tutto vale, infatti, l’obbligo previsto dalle leggi del mare di fare tutto il possibile per salvare chi rischia di annegare». È il fallimento della sinistra radical chic che vuole accogliere milioni di migranti. Guido Ruotolo: 

L’Italia rinunciò alla missione Mare Nostrum perché le navi della Marina erano diventati traghetti per migranti. Ora non possiamo consentire che lo facciano le organizzazioni non governative, con numeri impressionanti”.

Su tutto incombe l’ombra non quella fosca e tragica di Re Alboino, ma quella un po’ de noantri della Garfagnana di Matteo Renzi. C’è chi si è preso la briga di elencare tutte le sue giravolte in materia.

Intanto la crisi dei migranti manda in tilt anche la Chiesa. Il nuovo presidente della Commissione episcopale italiana, cardinale Gualtiero Bassetti, ha preso una netta posizione sulla “necessità di un’etica della responsabilità e del rispetto della legge».

È, commenta Andrea Tornelli sulla Stampa di Torino, “il sintomo di una preoccupazione condivisa dai vertici della Conferenza episcopale italiana e anche dalla Santa Sede”.

Ma forse c’è qualcosa di più, un cambio di rotta dei vertici della Chiesa italiana. Il vecchio presidente della Cei, il genovese Angelo Bagnasco, non pare godesse del favore di Bergoglio. Così la voce della Cei è stata espressa, negli ultimi 3 anni, da un vescovo meridionale, Nunzio Galantino, nato a Cerignola (Foggia) e in cattedra a Cassano sullo Ionio. Le sue uscite, improntate a un sinistrismo un po’ vetero e di maniera, avevano irritato parecchio specie a destra.

Probabilmente i vescovi non erano molto d’accordo con questa virata troppo franscescana. Loro stanno sul territorio, sentono gli impulsi dei parroci che recepiscono i malumori e le preoccupazioni dei loro greggi. Tutti buoni cristiani, che però gli ricordano come anche Gesù, un bel giorno, perse la pazienza e prese un bastone…Le legge è legge, a Dio quel che è di Dio, ma a Cesare quel che è di Cesare.

Ovviamente Bassetti si è mosso e ha parlato da prete, mettendo avanti “il più netto rifiuto a ogni forma di schiavitù moderna”.

Proprio ieri la polizia inglese ha lanciato un allarme schiavitù  in tutte le forme. C’è chi ricorda che nei monasteri c’erano schiavi ancora mille anni dopo la morte di Cristo. Ma quella è acqua passata.

La conferma alle preoccupazioni che potrebbero avere indotto la presa di posizione del card. Bassetti sembra venire proprio da Genova, la diocesi del suo predecessore alla Cei Bagnasco. Bagnasco esorta i parrochi di aprire ai profughi. Ma il Secolo XIX rivela che a Genova, solo 7 parrocchie su 278 ospitano migranti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Export boom, +8,2 per cento, ma Istat continua la guerra a Gentiloni. Perché?

Export boom, +8,2 per cento, ma Istat continua la guerra a Gentiloni. Perché?
Export boom, +8,2 per cento, ma Istat continua la guerra a Gentiloni. Perché?

Export boom, cresce oltre l’8%. E ancora una volta Istat boicotta, Questa volta non minimizza nemmeno, cerca addirittura di nascondere il dato positivo per il Governo. Ma perché fanno così?

Arrivano al punto di non parlare di confronto fra mesi omologhi, cioè giugno su giugno, come si deve sempre fare, ma ricorrono a una perifrasi:

“A giugno 2017 la crescita tendenziale dell’export si mantiene sostenuta (+8,2%)”.

Il Sole 24 Ore ci fa capire:

“Export sull’ottovolante: -1% a giugno e +8,2% su anno. Se si guarda la fotografia con le lenti “tendenziali”, cioè di giugno 2017 rispetto allo stesso mese del 2016 la crescita si conferma sostenuta: +8,2%. Dato analogo (+8%) la crescita del semestre gennaio-giugno di quest’anno su un anno fa”.

Google cancella conferenza su disparità di genere: dipendenti molestati online dopo James Damore. La sua teoria ha trovato sostegno in uno studio scientifico.

Uova contaminate con insetticida, Italia tra i 15 Paesi coinvolti: primi sequestri. Cosa si rischia. 

Roma. Turista passeggia in spiaggia ma nella sabbia spunta uno scheletro.

Budoia (Pordenone). «Aiutami»: imprenditore sinti truffa un parroco e si fa dare 90mila euro.

PechinoAutobus contro un muro: almeno 36 morti in Cina.

Pavia. Pompiere appicca incendi per spegnerli: “Volevo imitare le serie tv Usa”.

Corea Nord. Trump: ‘Pronti a colpire, Kim cambi strada‘. Cina: ‘Basta dimostrazioni di forza. Più impegno da parte di tutti per allentare le tensioni’.

Foggia. Tenta salvare cane scappato sui binari, ragazza di 28 anni muore travolta da treno.

Strage del Gargano. Vietati i funerali. L’autopsia: “Inseguiti e giustiziati”.

Francia. Due amici vengono trovati morti a tavola, le autopsie svelano l’incredibile caso.

Raggi tassa i volontari. “Pagatevi l’assicurazione”. Roma, i paletti del Comune per chi si prende cura del verde pubblico. I comitati di quartiere insorgono: “Si scoraggia il nostro lavoro”. 

TriesteAccusati dello stupro di una 12enne: scarcerato uno dei tre profughi.

Migranti. La nave anti-Ong in avaria soccorsa da unità delle Ong. Quadruplicati arrivi migranti in Spagna.

Gela. Picchia la moglie e le spezza le gambe per sequestrarla in casa.

Atac. Maxi multa Antitrust: 3,6 milioni di euro per ritardi e corse cancellate.

Vicenza. Passeggia con il cane e trova un uomo impiccato a un ponte.

Tragedia di Condove. Il risveglio dal coma di Matteo: ancora non sa che Elisa non c’è più.

Meteo. Venerdì temporali anche forti al Nord. Entro sabato fine del caldo record ovunque. Temperature in calo di 10 gradi in 24 ore: sabato termina il caldo africano anche all’estremo Sud.

Scozia. Bimba di 18 mesi calpesta urina di cane: le hanno amputato un pezzo di alluce.

Usa. Compra un cheeseburger McDonald’s al figlio e fa una terribile scoperta: «Dentro il panino ci sono i vermi».

Fossò (Venezia)Imprenditore pestato dopo banale incidente in Romania: è in fin di vita.

Ruvo (Bari). L’aiuta e la violenta: vittima una 28enne.

Brasile. Ragazzo tampona una Porsche e lascia un biglietto di scuse con numero di telefono.

Paolo Enrico Pinna. Assassino evaso in Sardegna: “Avevo bisogno di un barbiere”.

ArezzoTir impazzito in AutoSole, l’autista è drogato: in cabina le siringhe sporche di sangue.

SienaFreni rotti, camper la travolge. Gravissima una turista tedesca. La donna è stata schiacciata nel tentativo di risalire a bordo.

AutoveloxStop autovelox ‘selvaggi’, serve segnale. Circolare del Viminale. Palese, basta all’uso solo per far cassa.