Decreto Genova, ora è legge: Senato approva con 167 sì, 49 no. Toninelli alza il pugno, bagarre in Aula

Decreto Genova, ora è legge: Senato approva con 167 sì, 49 no. Toninelli alza il pugno, bagarre in Aula
Decreto Genova, ora è legge: Senato approva con 167 sì, 49 no. Toninelli alza il pugno, bagarre in Aula
Decreto Genova, ora è legge: Senato approva con 167 sì, 49 no. Toninelli alza il pugno, bagarre in Aula

Decreto Genova, ora è legge: Senato approva con 167 sì, 49 no. Toninelli alza il pugno, bagarre in Aula. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. A tre mesi dal crollo del ponte Morandi, è legge il decreto su Genova e altre emergenze. Il testo è stato approvato dal Senato con 167 voti favorevoli, 49 contrari e 53 astensioni. Il provvedimento era passato alla Camera il primo novembre, dopo una seduta notturna. Il voto è stato accompagnato da una coda polemica con la presidente del Senato Casellati costretta a sospendere la seduta. Bersaglio delle critiche dell’opposizione il ministro delle Infrastrutture Toninelli. La Casellati ha bacchettato sia i senatori Pd che agitavano fascicioli del decreto, sia i banchi del Governo.

Politica. Louis Alberto Orellana, tra i primi epurati dal M5s: “Ho subito insulti in rete e minacce di morte”.

EconomiaLa Borsa vede la guerra e Tim fa -3%. Si scommette sulla salita di Elliott o Cdp. Oggi il comitato nomine, Altavilla in pole.

EsteriL’irritazione dei vescovi americani contro l’ex cardinale McCarrick: “Serve un pubblico ripudio”.

Politica. Migranti, è lite Salvini-Europa: ​”Regredite”, “Avete pregiudizi”.

Milano. Ilda Boccassini, la figlia Alice Nobili indagata per omicidio stradale. Polemica sul capo dei vigili.

Lavinio (Roma). Ex operaio Fiat muore in giardino, in casa cumuli di rifiuti, moglie e figli denutriti.

Trieste. Marianna Pepe, autopsia conferma: prima di morire ha assunto sostanze.

Roma. Auto diesel e smog, anche il Lazio introduce i divieti.

Esteri. Usa, arrestato l’avvocato della della porno star che svelò di avere avuto un rapporto con Trump.

Manovra: offensiva Paesi europei contro Governo italiano, Di Maio: “Austria e Olanda ci chiedono lacrime e sangue”

Manovra: offensiva Paesi europei contro Governo italiano, c'è anche la Germania: "La Bce lasci che i mercati castighino l'Italia". Di Maio: "Austria e Olanda ci chiedono lacrime e sangue"
Manovra: offensiva Paesi europei contro Governo italiano, c'è anche la Germania: "La Bce lasci che i mercati castighino l'Italia". Di Maio: "Austria e Olanda ci chiedono lacrime e sangue"
Manovra: offensiva Paesi europei contro Governo italiano, Di Maio: “Austria e Olanda ci chiedono lacrime e sangue”

Manovra: offensiva Paesi europei contro Governo italiano, Di Maio: “Austria e Olanda ci chiedono lacrime e sangue”. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. “Quando Austria e Olanda ci chiedono di rispettare tutte tutte le regole, chiedono una manovra lacrime e sangue che è esattamente l’opposto di quanto ci hanno chiesto gli italiani il 4 marzo”. Lo afferma il vicepremier e ministro, Luigi Di Maio, a margine del tavolo Pernigotti. “Noi andiamo avanti perché l’alternativa è massacrare ancora di più i pensionati, massacrare ancora di più disoccupati e massacrare ancora di più le imprese. L’alternativa non può essere questa”, aggiunge. Non solo Austria e Olanda, l’offensiva tedesca contro il Governo: “La Bce lasci che i mercati castighino l’Italia”
Deutsche Bank e Commerzbank, la Bundesbank e il quotidiano finanziario Handelsblatt mettono Roma nel mirino: “Draghi non perda tempo”.

Politica. Bilancio, leghisti scettici. Per il 42% la manovra non farà crescere il Pil.

Economia. Stoppata l’asta sul marchio Old Wild West. Le chiusure domenicali spaventano gli investitori esteri.

EsteriOmicidio Khashoggi, la procura di Riad: “Ucciso con droga e fatto a pezzi”.

Politica. Sacchetti bio: Beppe Grillo loda l’azienda modello, fino a ieri era quella dell’amica di Renzi.

Venezia. Magrebino aggredisce agente in carcere con uno sgabello.

Esteri. Brexit, effetto domino sul governo inglese. Lasciano i ministri all’Irlanda del Nord, quello alla Brexit e del Lavoro. Sterlina in picchiata.

Milano. Incidente in metropolitana: 17 passeggeri all’ospedale.

Macerata, ostetrica No Vax rifiuta di vaccinarsi: licenziata dall’ospedale. E’ il primo caso

Macerata, ostetrica No Vax rifiuta di vaccinarsi: licenziata dall'ospedale. E’ il primo caso
Macerata, ostetrica No Vax rifiuta di vaccinarsi: licenziata dall'ospedale. E’ il primo caso
Macerata, ostetrica No Vax rifiuta di vaccinarsi: licenziata dall’ospedale. E’ il primo caso

Macerata, ostetrica No Vax rifiuta di vaccinarsi: licenziata dall’ospedale. E’ il primo caso. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. Un’ostetrica no Vax in servizio presso l’ospedale di Macerata è stata licenziata dopo avere rifiutato più volte di vaccinarsi, nonostante si trattasse di una condizione richiesta per svolgere il suo lavoro. Qualche giorno fa – riferisce oggi il Corriere Adriatico – il direttore dell’Area Vasta 3 ha firmato la determina per il licenziamento per giusta causa e senza preavviso dell’ostetrica. E’ il primo caso in Italia di applicazione di questa normativa.

Siena. A1, tir esce fuori strada e si ribalta nella scarpata vicino Siena: salvo il conducente.

Avellino. Accoltella l’ex compagna, uccide un’altra donna in casa e poi si lancia dal balcone.

Ciriè (Torino). 7 bus bruciati. Senza fissa dimora confessa: “Non mi facevano salire senza biglietto”.

San Giovanni Bianco (Bergamo). Esplode bombola del gas: distrutta una palazzina.

Como. “Isolata o vaccinata”: polemiche per la campagna pro vax dei medici.

Napoli. Tensione al sit-in contro Salvini: ferito un manifestante.

Ortona (Chieti). Somalo si denuda in strada e violenta una donna anziana: arrestato.

Meteo. Da domani arriva il freddo invernale.

Milano. Follia nella notte: si lanciano col paracadute da una gru, un ferito grave.

Brexit, sì del governo britannico all’intesa con l’Ue. May: “Non è stato facile, ma è la scelta migliore”

Brexit, sì del governo britannico all’intesa con l’Ue. May: "Non è stato facile, ma è la scelta migliore"
Brexit, sì del governo britannico all’intesa con l’Ue. May: "Non è stato facile, ma è la scelta migliore"
Brexit, sì del governo britannico all’intesa con l’Ue. May: “Non è stato facile, ma è la scelta migliore”

Brexit, sì del governo britannico all’intesa con l’Ue. May: “Non è stato facile, ma è la scelta migliore”. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui].  Il governo britannico appoggia l’accordo sulla Brexit raggiunto con l’Unione europea. Lo ha annunciato la premier Theresa May dopo 5 ore di riunione con i suoi ministri, precisando che non è stata una decisione “leggera”, ma difendendo il testo come il migliore possibile “nell’interesse nazionale”. “Si è trattato di un dibattito appassionato”, ha detto la May, che ha spiegato come “la decisione sarà vagliata con enorme attenzione e che ci sono giorni difficili davanti a noi: ma questo è un passaggio decisivo, che ci permetterà di andare avanti e finalizzare l’accordo”. “Credo fermamente, con tutta la mia mente e il mio cuore, che questa sia una decisione nel migliore interesse dell’intero Regno Unito”, ha aggiunto.

Economia. Manovra, scontro con l’Ue. Governo: ‘Non cambiamo’. Austria e Olanda: ‘Subito procedura’.

PoliticaFinanze a rischio, Olanda e Austria chiedono procedure d’infrazione contro l’Italia.

Esteri. Germania, giovani Cdu imbarazzano Angela Merkel: i militanti cantano l’inno nazista.

Roma. Desiree: resta in carcere ma non fu il pusher arrestato a darle la droga.

Sassari. La paziente è morta, ma invece è viva. Pronto il funerale, tutto annullato.

Alessandria. Aborto, Alessandria come Verona: mozione “pro-vita”. Proteste in Consiglio comunale.

Scuola. Niente certificato medico per giustificare le assenze: ecco le regioni dove l’obbligo non c’è più.

Manovra, lettera all’Ue: “2,4% deficit limite invalicabile. Pil invariato, ma debito calerà al 126% con privatizzazioni”

Manovra, lettera all'Ue: "2,4% deficit limite invalicabile. Pil invariato, ma debito calerà al 126% con privatizzazioni"
Manovra, lettera all'Ue: "2,4% deficit limite invalicabile. Pil invariato, ma debito calerà al 126% con privatizzazioni"
Manovra, lettera all’Ue: “2,4% deficit limite invalicabile. Pil invariato, ma debito calerà al 126% con privatizzazioni”

Manovra, lettera all’Ue: “2,4% deficit limite invalicabile. Pil invariato, ma debito calerà al 126% con privatizzazioni”. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui].  Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha inviato nella notte alla Commissione europea la versione rivista del Documento programmatico di bilancio (Dpb) 2019 insieme alla lettera che ne illustra strategia e contenuti nonché il Rapporto sui fattori rilevanti dell’andamento del debito pubblico. Il ministro si è detto fiducioso “sulla possibilità di conseguire gli obiettivi di crescita” e ha garantito che il livello del deficit al 2,4% del Pil per il 2019 “sarà considerato un limite invalicabile”.

Politica. Baobab, Virginia Raggi contro Salvini: “Ruspa ha effetto scenico ma non risolve le occupazioni”.

Economia. Fmi: “Italia riduca il debito o rischia la recessione”.

Esteri. Cristoforo Colombo accusato di genocidio dei nativi americani: statua rimossa a Los Angeles.

Politica. Gregorio De Falco, lo stanno buttando fuori bordo. Rischia l’espulsione da M5S con Paola Nugnes.

RomaNomade usa la nipote per l’elemosina: condannata a 12 anni per riduzione in schiavitù.

Milano. Giacomo Caliendo, furto in casa del senatore di Forza Italia: bottino da 10mila euro.

Esteri. Stan Lee, chi erediterà il suo patrimonio?

Migranti. Gli italiani sempre più contrari all’accoglienza: il 52% è per i respingimenti.

Condono Ischia, maggioranza battuta in Senato. M5s valuta espulsione dissidenti, Nugnes: “Non ho paura”

Condono Ischia, maggioranza battuta in Senato. M5s valuta espulsione dissidenti, Nugnes: "Provvedimenti contro di noi? Non ho paura"
Condono Ischia, maggioranza battuta in Senato. M5s valuta espulsione dissidenti, Nugnes: "Provvedimenti contro di noi? Non ho paura"
Condono Ischia, maggioranza battuta in Senato. M5s valuta espulsione dissidenti, Nugnes: “Provvedimenti contro di noi? Non ho paura”

Condono Ischia, maggioranza battuta in Senato. M5s valuta espulsione dissidenti, Nugnes: “Provvedimenti contro di noi? Non ho paura”. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. Di Maio riunisce ministri e capigruppo M5s per valutare le sanzioni contro i senatori ‘ribelli’ Nugnes e De Falco, che hanno provocato il passo falso del governo, battuto in commissione al Senato sul condono a Ischia contenuto nel decreto per Genova. Il vertice dei 5Stelle pensa all’espulsione dal gruppo. Il voto in dissenso è ‘gravissimo’ per il vicepremier.

PoliticaLeu si scioglie: la creatura di Grasso e Boldrini non esiste più.

EconomiaPiazza Affari apre in calo. E lo spread vola a 315. Dopo la lettera del governo all’Ue, Piazza Affari apre in calo. E lo spread torna a salire.

Esteri. Svezia, crisi al buio. Sfiducia al conservatore Kristersson.

Verona. I muri della Casa di Giulietta non bastano più e le scritte d’amore invadono la via.

Rimini. Condannato per maltrattamenti esce dal carcere e aggredisce di nuovo la fidanzata.

Perugia. Meredith, di nuovo in vendita la casa dell’omicidio.

Torino. Appendino, su Tav non contrapporre piazze. E sul no all’incontro di Sì Torino ribadisce, porta resta aperta.

Esteri. Migranti, il blocco di Viségrad rifiuta il patto Onu per la protezione.

Bonisoli: “Film prima in sala poi su piattaforme. Sto per firmare decreto”

Bonisoli: "Film prima in sala poi su piattaforme. Sto per firmare decreto"
Bonisoli: "Film prima in sala poi su piattaforme. Sto per firmare decreto"
Bonisoli: “Film prima in sala poi su piattaforme. Sto per firmare decreto”

Cinema. Bonisoli: “Film prima in sala poi su piattaforme. Sto per firmare decreto”. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. “Mi accingo oggi a firmare il decreto che regola le finestre in base a cui i film dovranno essere prima distribuiti nelle sale e dopo di questo su tutte le piattaforme che si vuole. Penso sia importante assicurare che chi gestisce una sala sia tranquillo nel poter programmare film senza che questi siano disponibili in contemporanea su altre piattaforme”. Lo ha detto il ministro della Cultura Bonisoli nel videomessaggio inviato alla presentazione della ricerca Agis/Iulm ‘Spazi culturali ed eventi di spettacolo: un importante impatto sull’economia del territorio” in merito alla polemica che riguarda tra l’altro Netflix.

Politica. Manovra, la lettera a Bruxelles. Ue: Italia deve rispettare regole.

Scuola. Stop ai certificati per giustificare le assenze: in quali Regioni l’obbligo non c’è più.

Esteri. Brexit, ecco l’accordo di May: molte concessioni alla Ue.

Venezia. Dragan Mladenovic, il serbo arrestato per il furto di gioielli a Palazzo Ducale evade dalla finestra del bagno.

Padova. Immigrato minaccia marito e moglie: “Attento o la sco**”.

Esteri. Israele: ministro Lieberman lascia, ‘ieri resa al terrorismo’.

Genova. Crollo ponte Morandi, 43 rose bianche per ricordare i morti.

 

Merkel e Macron sfidano Trump: “Sì a un esercito europeo”. Il presidente Usa: “Piuttosto paghino la Nato”

Merkel e Macron sfidano Trump: "Sì a un esercito europeo". Il presidente Usa: "Piuttosto paghino la Nato"
Merkel e Macron sfidano Trump: "Sì a un esercito europeo". Il presidente Usa: "Piuttosto paghino la Nato"
Merkel e Macron sfidano Trump: “Sì a un esercito europeo”. Il presidente Usa: “Piuttosto paghino la Nato”

EsteriMerkel e Macron sfidano Trump: “Sì a un esercito europeo”. Il presidente Usa: “Piuttosto paghino la Nato”. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui].Dopo l’appello di Emmanuel Macron a costruire un “vero esercito europeo”, qualche timido assenso era già arrivato da Berlino, dalla ministra della Difesa Von der Leyen e persino dalla candidata alla successione di Merkel alla testa della Cdu, Annegret Kramp-Karrenbauer. Ma in un discorso al Parlamento europeo è stata Angela Merkel a rompere gli indugi: dobbiamo lavorare a un “vero esercito europeo”, non a caso echeggiando le parole del presidente francese.

Politica. Manovra, Bruxelles prepara le sanzioni. ​Salvini: “Hanno sbagliato a capire”.

EconomiaAmos Genish denuncia un “putsch” di Elliott dentro Tim. “Vuole fare lo spezzatino”.

Esteri. Raggiunto un “accordo tecnico” sulla Brexit tra Londra e l’Unione europea.

Politica. Vittorio Sgarbi: “Attacchi dei media alla Raggi? Lei è talmente cretina che non è colpevole”.

NapoliAggredisce e poi tenta di corrompere i carabinieri, preso.

Lodi. Sgominata la banda del finto marinaio finlandese.

Politica. Attacchi alla stampa, Conte a confronto con i giornalisti: “Lessico eccessivo ma ci sta“.

Lanciano. La videoricostruzione della rapina in villa nelle immagini della polizia scientifica.

Esteri. Melania chiede siluramento della vice di Bolton. La first lady avrebbe litigato con Mira Ricardel durante la recente visita in Africa.

Roma, benzina sul pianerottolo di casa del giornalista Federico Ruffo: si è occupato di ultrà, Juve e ‘ndrangheta

Roma, benzina sul pianerottolo di casa del giornalista Federico Ruffo: si è occupato di ultrà, Juve e ‘ndrangheta

Roma, benzina sul pianerottolo di casa del giornalista Federico Ruffo: si è occupato di ultrà, Juve e ‘ndrangheta. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. Una croce con vernice rossa sul muro accanto alla porta di casa e benzina in più punti sul pianerottolo dell’appartamento. Un vero e proprio avvertimento. Un avvertimento contro il giornalista Rai Federico Ruffo, autore di una recente inchiesta per la trasmissione “Report” su presunti rapporti tra alcuni dirigenti della Juventus, ultrà e ‘ndrangheta.

Vicenza. Neopatentato tampona auto dei carabinieri e fugge: bloccato e denunciato.

Milano. Prof aggredita in classe a sediate, arriva la lettera confessione: “Non volevo ferire, ho fatto una cosa stupida”.

Lucca. Malore al volante e si schianta contro un’auto: morto il pittore Riccardo Benvenuti.

Milano. Omicidio all’Arco della Pace: senzatetto ucciso con una bicicletta.

Napoli. Tre geni della robotica in finale a un concorso Usa: gara di solidarietà per pagare il viaggio.

Esteri. Francia. Motociclista faceva il dito medio all’autovelox: per 125 “vaffa”, 20mila euro di multa.

Pesaro. Patrick Ceccomarini si getta dalla finestra e muore a 23 anni: aveva mentito sulla tesi da discutere.

Università. Doppia laurea, salterà il divieto del 1933 che impedisce di iscriversi a due corsi.

 

Vendite giornali settembre 2018, effetto politica: il calo si attenua. 2,2 milioni di copie al giorno

Vendite giornali settembre 2018, effetto politica: il calo si attenua. 2,2 milioni di copie al giorno
Vendite giornali settembre 2018, effetto politica: il calo si attenua. 2,2 milioni di copie al giorno
Vendite giornali settembre 2018, effetto politica: il calo si attenua. 2,2 milioni di copie al giorno

Vendite giornali settembre 2018, effetto politica: il calo si attenua. 2,2 milioni di copie al giorno. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. Il mese di settembre potrebbe rappresentare per le  vendite dei giornali quotidiani italiani un punto di svolta. Quanto meno di inversione di quella tendenza che ha falcidiato le tirature negli ultimi 10 anni.

Politica. M5s, Padellaro: “Attaccano i giornalisti per mettere in ombra la Raggi”.

Economia. Banca Carige, ricapitalizzazione da 400 milioni. Dal Fondo Interbancario 320 milioni.

EsteriTrump attacca Macron, esercito Ue? Paghi per la Nato! Nuovo affondo del tycoon che ricorda le due Guerre mondiali.

Politica. Di Maio: “Stampa sia libera da tutto e da tutti”. Quindi anche dagli insulti M5S…

Roma. Desirée Mariottini, riesame annulla accusa omicidio e stupro di gruppo per due nigeriani.

Esteri. Sigaretta elettronica esplode in tasca, gamba liquefatta: “Ho quasi perso il pene”.

Udine. Litiga con i compagni e torna in classe armato: fermato studente modello.