La Cina si prepara alla terza guerra mondiale, nuove navi e aerei militari…

La Cina si prepara alla terza guerra mondiale, nuove navi e aerei militari...
La Cina si prepara alla terza guerra mondiale, nuove navi e aerei militari…

La Cina è sempre più vicina. Niente più libretto rosso, ma aerei e navi militari. Continua a modernizzare le forze armate. La lunga marcia di Deng Xiaoping e le sue quattro modernizzazioni.: : agricoltura, scienza e tecnologia, industria e difesa nazionale. Tutto ebbe inizio nel 1978. Mao era morto da due anni. Aveva tanto entusiasmato i buoni borghesi europei, e italiani in particolare: se siamo ridotti così è un po’ anche merito suo.

La Cina era a pezzi. Devastata dalla guerra dei giapponesi e dalla guerra civile, poi dal grande balzo in avanti e dalle guardie rosse della Rivoluzione Culturale. La Cina era una preda appetibile per qualche nuovo esperimento coloniale. Russia e America incombevano.

Mentre i partiti comunisti europei si affannavano a cambiare nome, l’ Unione Sovietica veniva distrutta dal mai abbastanza vituperato Gorbacev, il Partito Comunista cinese ha lanciato il grande cambiamento, rimanendo coerente e indipendente, senza sfasciare tutto come in Urss. C’è corruzione, ma dove non c’è? Ci sono diseguaglianze, ma dove non ce ne sono?

Oggi, 30 anni dopo, chi non ha visto la Cina a quei tempi non può credere che tutto era buio, i ristoranti chiusi, la gente andava in bicicletta e viveva nella miseria. Ora la Cina si sta mangiando la Russia, è padrona del Tesoro Usa, fa la prepotente dei Mari del Sud, mette in riga Taiwan e Hong Kong . E il peggio deve ancora venire: la terza guerra mondiale.

Ma come? Siamo al Nord…La Guardia di Finanza chiede conto di 63 milioni alla Udinese. L’indagine ipotizza operazioni fittizie per pagare di meno il fisco italiano.

Pagati in nero i campioni della Pro Recco“, indaga la Finanza. Gabriele Volpi:  “Fondi neri, ecco la verità

La scrittrice Amy Krouse Rosenthal, autrice di 28 libri per bambini e di una autobiografia, malata terminale di tumore, ha scritto al New York Times: “Sposate mio marito, è favoloso”

Eurodeputato polacco ha il coraggio delle sue opinioni: “Le donne sono meno intelligenti, devono guadagnare meno”. Ascoltatelo qui

Sofia Goggia, il riscatto dello sport italiano

“La pasta fa male? Bufala. Non c’è rischio neanche mangiando 300 kg al giorno”. Lo dicono i pastai ma gli crediamo tutti felici

Concessione Rai, Vincenzo Vita intima a Calenda e Giacomelli:“Vuotate il sacco”

Pensioni e vitalizi parlamentari. Lucio Fero: “Quel che Di Maio nasconde e depista”

Josciua Algeri, schianto in moto a Bergamo: è morto l’attore e rapperrapper protagonista del film Fiore

Ferraresi brava gente“Troppe proteste, niente casa ai profughi”. Presidio della Lega e dei residenti a San Bartolomeo in Bosco davanti a una casa colonica già individuata in passato come possibile residenza per migranti. Il proprietario dell’abitazione annuncia che l’immobile non avrà più quella destinazione

Maurizia Paradiso choc: «Costretta a prostituirmi. Non prendo più i farmaci per protesta» Video

Profughi coinvolti in prostituzione gay, controlli delle forze dell’ordine

Spilimbergo, richiedente asilo arrestato per spaccio. In carcere un pakistano ospite di una struttura d’accoglienza di Cavasso Nuovo: sequestrati dai carabinieri 2 etti di hashish.

Ieri questa. Gualtieri, arrestato un profugo spacciatoreL’uomo, un nigeriano di 22 anni, è stato trovato in possesso di un etto di marjuana.

Bassano. Incastrato per ore in un cancello, pastore tedesco salvato dai pompieri

Trova la tomba del nonno morto un secolo prima grazie a una foto su Facebook

Non mette freno a mano e…l’auto finisce in bilico sul muretto a San Quirino (Pordenone)

 

Il sondaggio rivela: gli italiani vogliono stabilità, Gentiloni zitto zitto cresce nei consensi

Sondaggio Demos per Repubblica rivela: gli italiani vogliono stabilità, Gentiloni cresce nei consensi, al 48%, 11 punti sopra Di Maio, 15 sopra Renzi.
Sondaggio Demos per Repubblica rivela: gli italiani vogliono stabilità, Gentiloni cresce nei consensi, al 48%, 11 punti sopra Di Maio, 15 sopra Renzi.

Sondaggio Demos per Repubblica.  Il Pd è messo in crisi da scissione e scandalo Consip. Perde più di 2 punti, scende dal 29,5 al 27,2% delle intenzioni di voto. Cresce  Beppe Grillo. il Movimento 5 stelle arriva al 28,8%, è il primo partito. Non andrebbe da nessuna parte, per ora anche se i compagni e ex compagni della sinistra ce la mettono tutta per mandare Grillo e i Grillini sempre più su.

Cresce nella fiducia degli italiani Paolo Gentiloni, arrivato al 48% dei consensi,  11 punti sopra Di Maio, 15 sopra Renzi. Teniamocelo stretto: vogliamo stabilità. Salita al 52% la quota degli italiani che prevede che Gentiloni arrivi alla fine della legislatura seduto sulla sua poltrona a Palazzo Chigi.

Più che una certezza, nota Ilvo Diamanti commentando il sondaggio, “appare un auspicio. Segno di una domanda di stabilità. Molto diffusa in questo Paese instabile”. Non sembra che tutti i politici di mestiere se ne rendano conto. Accecati dall’odio contro Renzi o solo disperati per non volere essere rottamati, i vari D’Alema & Bersani si sono buttati nella avventura della scissione. Nessuno di noi vuole credere che lo abbiano fatto per giocarsi una carta e cercare di essere rieletti, cosa da escludere se fossero rimasti nel Pd, però la gente del partito non l’ha presa bene.

Unita la sinistra arriverebbe al 38 per cento, due punti sotto il mitico 40 e Circa 3 punti in più rispetto a un mese fa. Ma i voti sono dispersi fra Sinistra Italiana (4,3)), Democratici e progressisti (4,2), Campo progressista (2).

Tutta questa frammentazione ha l’effetto di favorire Berlusconi, che diventa sempre più indispensabile per tenere in piedi il Governo e per la formazione di una futura maggioranza post elettorale. Favorisce anche, certo senza volerlo, per pura miopia politica, il disegno di russi e americani che, ciascuno per le sue peculiari ragioni, vogliono una Europa frammentata e debole e distruggere l’ euro.

Consip, Grillo: “Renzi ha rottamato il padre”. L’ex premier: “Sciacallo”

 Cinghiali a passeggio in città a Genova, Albaro è come i Parioli a Roma o San Siro a Milano
Reggio Emilia.Rapine in uffici assicurativi, arrestati tre calabresi. Antonio Neri e i fratelli Salvatore e Cosimo Iacono sono finiti in carcere dopo un colpo a Novi. Potrebbero essere i responsali di una ventina di colpi simili compiuti negli ultimi mesi tra la bassa reggiana, modenese e mantovana
Montelupo (Firenze). Si fanno i selfie lungo i binari e bloccano il traffico dei treni. Protagonisti tre giovani che sono stati identificati dai carabinieri per aver mandato in tilt la circolazione sulla linea Empoli- Firenze

I preti sporcaccioni di Padova. L’ex amante: «Le cene con i genitori di don Contin, poi quelle violenze»/L’intervista

Li chiamano poveriReggio Emilia, arrestato evasore fiscale: in casa un tesoro da 20 milioni di euro. Dopo il sequestro del patrimonio a dicembre si sono aperte ora le porte del carcere di Reggio per il 72enne originario di Vetto (RE) che dichiarava poco ma aveva gioielli, auto di lusso e contanti

Dopo il sequestro del patrimonio a dicembre si sono aperte ora le porte del carcere di Reggio per il 72enne originario di Vetto che dichiarava poco ma aveva gioielli, auto di lusso e contanti

Li chiamano poveri…Imprenditore di Montagnana (Padova)sconosciuto al Fisco e fatture false per 2,4 milioni di euro

Reggio Emilia, punta una pistola contro una minorenne e la rapina

Gualtieri (Reggio Emilia), arrestato un profugo spacciatore. L’uomo, un nigeriano di 22 anni, è stato trovato in possesso di un etto di marjuana.

A Napoli, Cristiano Ronaldo conta più del sindaco. Arriva il Real, spariscono le buche

Ciclista urtato da un’auto, gravissimo dopo la caduta

Frontale sulla statale 16, un morto e un ferito. Ferrara, l’incidente verso le 7 tra un Suv e un autocarro.
Francia, autista spinge il passeggero perché non vuole scendere dal bus: muore uomo di 38 anni
Cristicchi porta in scena un “San Francesco” sconosciuto VIDEO. Al Bobbio “Il secondo figlio di Dio”: splendido monologo sulla vita di David Lazzarettiin uno spettacolo e un libro

Nomi italiani cancellati a Bolzano, 102 senatori, 99 accademici chiedono: Fermate lo scandalo

Nomi italiani cancellati a Bolzano, 102 senatori, 99 accademici chiedono: Fermate lo scandalo
Nomi italiani cancellati a Bolzano, 102 senatori, 99 accademici chiedono: Fermate lo scandalo

Sono 102 i senatori italiani che si sono uniti ai 99 accademici italiani e tedeschi per fermare la vergogna avviata da Berlusconi e Enrico Letta. Chiedono che non si vada più avanti con lo scandalo della cancellazione dei toponimi italiani in Alto Adige. La decisione dovrebbe essere presa il giorno 8 marzo da una Commissione  detta dei Sei. Si tratta di una commissione paritetica Stato-Provincia di Bolzano le proposte delle commissioni, qualora accettate dal Governo, entrano in vigore con decreto del presidente della Repubblica. Accademici e senatori chiedono che si pronunci la Corte Costituzionale.

La vicenda va avanti da anni,  nonostante le polemiche. Costituisce un esempio di quanto i politici tengano in poco conto i sentimenti dei cittadini; è  una storia di bassa macelleria politica che conferma l’abilità di Luis Durnwalder, il cinismo di Berlusconi e Raffaele Fitto, nonché l’altrettanto cinismo, o dabbenaggine, di Enrico Letta e Graziano del Rio.

Per un pugno di voti della Svp  ( Südtiroler Volkspartei) hanno sveduto ai tedeschi i nomi dei monti bagnati dal sangue di 650 mila italiani morti perché i loro nipoti e pronipoti fossero presi a sputi da gente che oggi noi manteniamo col sangue delle nostre tasse.

Gli austriaci non li vogliono indietro, per loro sono terroni. Appena fu loro possibile si buttarono nelle braccia di Hitler, in spregio alla Costituzione tengono in piedi gli Schutzen, un corpo paramilitare mascherato da banda musicale. Gli Schutzen sono arrivati a intimare ai sindaci di non esporre il tricolore italiano.

Proprio loro, figli di chi accettò felice di essere assorbito nel Terzo Reich, ora pretendono la eliminazione dei nomi italiani, sostenendo che si tratta di toponimi e monumenti “fascisti”. Così invece i nostri concittadini di lingua tedesca vogliono cancellare la storia.

Siamo in zona Cesarini. Le 102 firme di senatori si aggiungono alla petizione lanciata da un gruppo di professori di linguistica e accademici della Crusca sul rispetto del bilinguismo nella toponomastica in Alto Adige. Il mondo accademico aveva risposto con 99 adesioni, tra università italiane e stranieri. Ora la partita si è spostata al Senato. La massiccia adesione di senatori, cui dovrebbero aggiungersi anche deputati, arriva a pochi giorni dalla seduta della Commissione dei Sei, presieduta da Francesco Palermo, convocata l’8 marzo per dare il via libera definitivo alla norma di attuazione, dopo il voto favorevole all’unanimità espresso nell’ultima seduta.

Italiani allo sbaraglio nel mondo. Se chiamano i carabinieri, le ambasciate si svegliano. Turista friulana molestata su un treno in India salvata col telefono dai Carabinieri di Udine

Consip, revocate le indagini al Noe: “Troppe fughe di notizie”

Consip, Massimo Giannini  commenta. Renzi e Lotti, operazione verità che serve al paese

Consip, Russo, Romeo e la tangente da 100 mila euro:  a Dubai, no meglio Londra

Consip. Romeo, il re degli appalti fa causa allo Stato: voglio 85 milioni

Romeo era stato già arrestato, processato, condannato e poi assolto…

Romeo. Sul blog di Beppe Grillo, Franco Bechis racconta un’altra storia…

Consip, il ministro Orlando: «L’inchiesta non influenzi il Pd»

Sinistradem sostiene Orlando: «Voglio ricostruire il partito» Cuperlo: «Siamo tutti con te»

Tagli al cuneo fiscale, meno spese, Zitto zitto Gentiloni… La svolta sulle tasseTra le misure allo studio del governo ci sono una nuova «spending review», che partirà in primavera, e una risposta al dramma della povertà, finti poveri inclusi.

 Di Maio e Di Battista da 0 a 100 mila euro l’annoredditi dei politici, cala il pil di Renzi.

Roma-Napoli, video esultanza Mertens dopo gol: cane che fa pipì

FirenzeCon il fucile uccide la moglie e la figlia disabile, poi si toglie la vita

Riscaldamento globale, allarme Enea: mare si alza. 2.100: può arrivare a Treviso

Albert Speer, architetto amico di Hitler divenne ricco grazie alle memorie scritte in cella

Big Ben emette suono unico: team studia frequenze famoso orologio

Toscana. Il piacere di pendolare in treno: solo posti in piedi, come un carro bestiame.

Nord EstTreno carico di pulci, passeggeri infuriati e timore per la salute

Genova, l’ultimo sfregio dei vandali. Sui muri della chiesa di S. Stefano 

Varese. Rifiuta un milione di euro dal pirata che ha ucciso la figlia Giada: «No, da lui niente soldi»I genitori della ragazza morta a 17 anni lo scorso settembre investita sulle strisce pedonali: «Vogliamo guardarlo in Aula». L’investitore scappò

Spilla soldi agli anziani con la truffa sulle case. Arrestato Graziano Da Lio: fingendosi un intermediario immobiliare ha ricavato quasi settemila euro

Massa Carrara. Pestaggi in caserma, carabinieri indagati in Lunigiana. Secondo la Procura i militari avrebbero poi falsificato i verbali. Tra le accuse anche una violenza sessuale a una prostituta

Italiano arrestato a Phuket per uno scherzo, l’ambasciata italiana: “Arrangiati”

Italiano arrestato a Phuket per uno scherzo, l'ambasciata italiana: "Arrangiati"
Italiano arrestato a Phuket per uno scherzo, l’ambasciata italiana: “Arrangiati”. Nella foto, il “pericoloso terrorista” poco prima dell’arresto

Ecco perché il Ministero degli Esteri è inutile, gli ambasciatori sono pompose inutilità e le Ambasciate sono sono solo sprechi. Italiano arrestato a Phuket, la ambasciata d’ Italia gli dice che “non potevano fare niente, nemmeno procurarmi un interprete”. La storia raccontata dal Tirreno. Ma è da Vernacoliere.

Maremmano arrestato in Thailandia per una battuta scherzosa  Giorgio Pasquinucci, 70 anni, al controllo bagagli all’aeroporto di Phuket dice: “Non ho mica le bombe”. Poliziotta fraintende, lui rischia 5 anni. «Appena mi hanno arrestato ho chiamato subito l’Ambasciata italiana a Bangkok, ma mi hanno detto che non potevano fare niente, nemmeno procurarmi un interprete». Il Tirreno: «L’ambasciata italiana a Bangkok dice che non lo può assistere e che deve fidarsi dell’avvocato. L’hanno lasciato solo. Secondo gli impiegati dell’ Ambasciata è che Pasquinucci venga condannato e subito espulso».

Cosa fatto di tanto terribile il terribile Pasquinucci?

“Una poliziotta mi stava ispezionando lo zaino del computer quando, in italiano, ho detto: “Guardi che non c’ho mica le bombe”La poliziotta parlava solo thailandese e inglese e l’unica parola che è riuscita a estrapolare è stata “bomba”, praticamente gemella dell’inglese “bomb”. La poliziotta a quel punto ha chiamato i colleghi.

«Loro le hanno chiesto cosa fosse successo e poi si sono messi a ridere», dice Pasquinucci. Ma l’aereo per l’Italia lui non l’ha mai preso. Mentre i compagni di viaggio venivano fatti allontanare, Pasquinucci è stato arrestato. «Nonostante i poliziotti avessero capito che era un tutto un quiproquo, il comandante mi ha arrestato e sbattuto prima nella cella dell’aeroporto e poi nel carcere di Phuket».

Il Ministero degli Esteri dà la sua burocratica e imbarazzante versione. Sarebbe bello vedere come avrebbero agito gli inglesi o gli americani:  “Non appena è stata informata dell’accaduto, l’Ambasciata italiana a Bangkok ha immediatamente contattato la polizia di Phuket. Appreso che un procedimento penale era stato avviato per direttissima, l’Ambasciata si è accertata che il connazionale avesse tutela legale e che fosse seguito da un interprete. In tutte queste fasi, l’Ambasciata è sempre stata in contatto diretto con il Signor Pasquinucci e con il suo avvocato, continuando a prestare la massima assistenza. Ancora oggi il connazionale, che è libero di circolare, è stato ricontattato dal Console Onorario a Phuket, in vista di un incontro”.

Fisco, caccia a finti residenti all’estero: controlli su Colf, familiari, bollette…

Studio americano, troppo sport danneggia la libido degli uomini

Siena.  Massimo Columbu presterà servizio sociale per sei mesi. Columbu,  detto Veleno II, fantino del Palio del 2 luglio 2015. Correva per la contrada Valdimontone ed aveva afferrato per il giubbetto, trascinandolo in terra il fantino della contrada rivale del Nicchio.

Italiani brava gente. Insulti razzisti all’arbitro, baby calciatore squalificato per tredici giornate a Viareggio. Il direttore di gara è stato apostrofato con una bestemmia e la parola «negro»

VeneziaA San Marco con il tanko “fai da te” ​Il pm: a processo i 34 secessionisti

Nomine aziende pubbliche. Alla fine salteranno solo le donne

Nomine aziende pubbliche. Alla fine salteranno solo le donne. Difficile cambiare gli amministratori delegati se hanno fatto bene. Claudio Descalzi (Eni), Francesco Starace (Enel), Francesco Caio (Poste), Matteo Del Fante (Terna), Mauro Moretti (Leonardo-Finmeccanica) hanno dato risultati eccellenti, sarebbe dura spiegare che li mandi via se non per giochi politici che alla luce dello scandalo Consip assumono odori da latrina. E per la condanna di Moretti, che dimostra quanto si sia esposti al rischio dei sentimenti più che dei fatti, dovrebbe valere la Costituzione, come ci insegna Beppe Grillo...

Renzi colpito e affondato? Accerchiato, dai giudici per il padre, dai suoi alleati (Franceschini lo molla) e dai suoi ministri (Calenda spara sugli 80 euro).

Il padre di Renzi interrogato a Roma, per tre ore dal pm Ielo

Intanto Gentiloni si appella al buon senso: “Serriamo le fila e cerchiamo di
mettere al riparo il governo dalle fibrillazioni di questi
giorni”, ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in apertura del Consiglio dei ministri di venerdì 3 marzo. Si è detto vicino al ministro Luca Lotti per gli attacchi ricevuti in questi giorni. (ANSA)
Intanto nel Pd… Gianni Cuperlo: “Lotti si faccia di lato”.  Emanuele Fiano: “Sciacallo”. L’intervento di Cuperlo durante Piazzapulita rompe nel Pd il fronte difensivo attorno al ministro dello Sport e chiama Matteo Renzi a fare chiarezza. Fiano si scusa per il termine “forte” ma insiste sul garantismo.
Fiano inviato a Napoli  per pulire il partito dalle tessere infette minaccia tempesta
Grande Oriente a Rosy Bindi: Sulle liste dei massoni non hai potere, nemmeno Mussolini…era arrivato a tanto. Imbarazzo nel Pd
Numeri in libertà, che servono solo alla demagogia. Sono lordi i redditi 2016 pubblicati, risultato di varie fonti (eredità, liquidazioni, risparmi, case) , Renzi e Grillo “poveri”, 102 e 72mila euro. Governo: la più ricca risulta Valeria Fedeli
Lo stadio della Roma sprofonda nel caos. La Regione Lazio nega la proroga e Nicola Zingaretti sfotte Virginia Raggi:  “Gli uffici non hanno potuto che prendere atto dell’orientamento esplicitato in sede di Conferenza dei servizi dal rappresentante unico di Roma Capitale, come del resto da quello della Città Metropolitana, che non hanno fatto propria la richiesta di sospensiva e confermato invece come definitivo il parere negativo di Roma Capitale sul progetto. Orientamento in pieno contrasto con la comunicazione ricevuta ieri da parte del Sindaco di Roma”.
Segno dei tempi, invece di punire il figlio, se la prendono con la maestra. Fa pipì e sporca il pavimento: insegnante lo obbliga a pulire. I genitori la denunciano

 

Ritrovati in Messico batteri vecchi 50mila anni. Forme di vita intrappolate nei cristalli

Calcio giovanile a Pavullo (Modena): rissa in tribuna tra papà, gara sospesa
Continua la protesta dei pescatoriPescatori liguri in lotta contro il Governo

Verdini condannato a 9 anni per crac Credito Cooperativo Fiorentino

Barack Obama e Michelle, asta diritti libri su di loro da record: 60 milioni di dollari

Roma, outlet delle armi: 250 euro la semiautomatica, 2000 il kalashnikov…

 Sepolto vivo in una bara, ma il motivo è nobile

Cina, crocifigge il figlio di dieci anni: “Non aveva fatto i compiti”

Milan e i cinesi scomparsi, Berlusconi è sempre il più grande: “O arrivano i soldi o mi  tengo il club”

A Torino. L’avvocato ladro di borsette incastrato dalle telecamere del “San Carlo”

 

Trump, la Borsa americana continua a salire, ecco perché

 

Tasse, Istat dice che ne parliamo di meno ma non ce ne siamo accorti perché…

Istat scopre che paghiamo meno tasse: – 0,4 punti, ecco perché non ce ne siamo accorti e poi…

(ANSA) – ROMA, 1 MAR – Nel 2016 la pressione fiscale è scesa
in Italia al 42,9% del Pil, in calo di 0,4 punti percentuali
rispetto al 43,3% dell’anno precedente. Lo si evince dalle stime
dell’Istat sull’andamento dell’economia italiana.

Il Giornale spiega il perché, la redistribuzione continua : “In particolare, le imposte indirette sono diminuite del 3,1%; tale riduzione riflette prevalentemente la riduzione dell’Irap e della Tasi. Diversamente, le imposte dirette sono risultate in aumento del 2,3%, per effetto della crescita dell’Irpef e dell’andamento positivo dell’Ires, in parte compensate dalla riduzione delle imposte sostitutive. I contributi sociali effettivi hanno segnato un incremento (1,1%) rispetto al 2015″.

Ma allora è vero, c’è la ripresa: lo dice Istat e lo conferma il Sole 24 Ore

Il Pil italiano ha registrato nel 2016 un aumento dello 0,9%. Si tratta della crescita più significativa dal 2010 ad oggi. Inoltre, evento un po’ «raro», il dato è superiore alle stime del Governo che nell’ultima previsione aveva indicato una crescita attesa dello 0,8%.

Più nel particolare nel 2016 la spesa per consumi finali delle famiglie residenti in Italia è cresciuta in volume dell’1,3%, in calo rispetto al +1,5% del 2015. I consumi di beni sono aumentati dell’1,8%, quella di servizi dell’1%. Il rialzo più accentuato, in volume, riguarda la spesa per trasporti (5,3%), per alberghi e ristoranti (2,9%), per abitazione (1,3%) e per ricreazione e cultura (1,2%).

Gli investimenti fissi lordi sono risultati la componente più dinamica della domanda, con un incremento del 2,9%, superiore a quello del 2015 (1,6%). In
aumento gli investimenti in mezzi di trasporto (27,3%), macchinari e attrezzature (3,9%) e costruzioni (1,1%). L’export è aumentato del 2,4%, le importazioni del 2,9%.

Il rapporto deficit/Pil è sceso nel 2016 al 2,4% dal 2,7% (dato rivisto) del 2015: si tratta del risultato migliore dal 2007. L’Istat ha diffuso poi i dati del Conto consolidato delle Pubbliche amministrazioni: in valore assoluto l’indebitamento è di 40,708 miliardi, in diminuzione di circa 3,5 miliardi rispetto a quello dell’anno precedente. Il rapporto debito/Pil è salito al 132,6% dal 132% del 2015 e l’avanzo primario in rapporto al Pil è stato pari all’1,5% (1,4% nel 2015).

Secondo Istat siamo meglio della Francia, pari agli Usa, poco sotto Germania e Francia.

Nel 2016 il Pil ai prezzi di mercato è stato pari a 1.672.438 milioni di euro correnti, con un aumento dell’1,6% rispetto all’anno precedente. In volume il Pil è cresciuto dello 0,9%.

I dati disponibili per i maggiori paesi sviluppati indicano un aumento del Pil in volume in Germania (1,9%), nel Regno Unito (1,8%), negli Stati Uniti (1,6%) e in Francia (1,1%).

Dal lato della domanda interna nel 2016 si registra, in termini di volume, una crescita dell’1,2% dei consumi finali nazionali e del 2,9% negli investimenti fissi lordi. Per quel che riguarda i flussi con l’estero, le esportazioni di beni e servizi sono aumentate del 2,4% e le importazioni del 2,9%.

 

L’avanzo primario (indebitamento netto meno la spesa per interessi) misurato in rapporto al Pil, è stato pari all’1,5% (1,4% nel 2015).

L’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche (AP), misurato in rapporto al Pil, è stato pari al -2,4%, a fronte del -2,7% del 2015.

Aiuto, a Nicole Kidman si è rotta la bretella…

Inchiesta Consip, arrestato per corruzione l’imprenditore Alfredo Romeo

Fillon annulla evento e convoca stampa, con lui ci sarà JuppèFillon dai magistrati, la moglie Penelope è in stato di fermo. Candidatura in forse

I taxi fanno scuola. Protesta pescatori a Roma: bombe carta, assedio al Parlamento, poi arriva accordo

Ho perso 97mila dollari per colpa tua”: autista accusa il fondatore di Uber | Video

«A Medjugorie la Madonna non è mai apparsa»– Il vescovo di Mostar choc, rivela Franca Giansoldati sul Messaggero. Ecco il sito ufficiale di Medjugorie

 
Regione Lombardia. Via libera alla legge per trasformare scantinati 

Vicenza. Sarà linea dura contro i nomadi . Via agli sgomberi

Guerra degli autovelox a Mestre. Il comandante dei vigili attacca la campagna scatenata sui social: “Denuncio tuttiAssociazione a delinquere suFacebook contro gli autovelox”: “Non può succedere che l’autovelox appena posizionato e non ancora entrato in funzione sia stato danneggiato. È inaccettabile, come non è accettabile la campagna che si è scatenata contro gli autovelox sui social. Non possiamo permettere questo incitamento al danneggiamento. Io li denuncio tutti per associazione a delinquere”.

Norcia. Consegnato il progetto per l’illuminazione del campo di calcio. Il sindaco Alemanno: “Il nostro sentito grazie. Lo sport è indispensabile per i ragazzi di questa comunità duramente colpita” 
Commando di rapinatori armati irrompe in un’abitazione: picchiato il padrone di casa. Terrore a Montecarlo (Lucca): i banditi, almeno cinque, si sono fatti consegnare denaro e preziosi prima di fuggire

Bordelli cinesi in Toscana. Dai massaggi “romantici” al sesso: sequestrati quattro centri . Operazione dei carabinieri a Montecatini, per i gestori (tutti cinesi) le accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione
Vische (Torino), Il Comune in mano a una sola dipendente,. Manca anche l’unico vigile. Il sindaco Merlo: lo assumeremo il mese prossimo. A fronte di una pianta organica modificata di recente che ne prevede sei, a mandare avanti il municipio in pratica c’è una sola impiegata.
Torna il morbillo, si ammala operatrice di Ostetricia a Torregalli Firenze
La postina amica degli animali: «Con me non abbaiano più»
Tre arresti a San Paolo di Feltre, la struttura di accoglienza. Avevano creato un giro di 30 acquirenti minorenni al giorno

Debito pubblico raddoppiato in 25 anni di 900 mld, ingoiando 168,5 mld di privatizzazioni ato

La grande spoliazione dell’ Italia. Con la scusa della perenne crisi ci hanno importo di vendere, talvolta svendere, le aziende migliori dello Stato. La Adn Kronos rivela:

Privatizzazioni, in 25 anni venduti ‘gioielli di famiglia’ per 168,5 miliardi

E non è servito a nulla: il debito pubblico italiano nel frattempo è più che raddoppiato da 950 a 1988 milioni di euro fra il 1992 e il 2012. 

I gioielli della ‘famiglia’ italiana hanno fatto incassare, in 25 anni, 168,5 miliardi di euro. La quota maggiore arriva dalle operazioni effettuate dal ministero dell’Economia, che dal primo gennaio 2004 al 30 settembre 2016 ha realizzato 60 operazioni per un totale di 110,1 miliardi di euro. Poi ci sono le privatizzazioni realizzate dal Iri-Fintecna, che vanno dal luglio 1992 al novembre 2012, che ammontano a 58,4 miliardi. I dati sono contenuti nella relazione del Mef al Parlamento, sulle operazioni di cessione delle partecipazioni in società controllate dallo Stato, ed elaborati dall’Adnkronos.

L’anno d’oro delle privatizzazioni è stato il 1997, quando vennero cedute quote di società per un totale di 19,2 miliardi di euro, con la cessione del 29,18% della Telecom (11,5 mld) e del 18,2% dell’Eni (6,6 mld) tra le maggiori ‘donatrici’. Due anni dopo, nel 1999, lo Stato venderà un’alta quota consistente delle sue ‘proprietà’, per un totale di 18,3 miliardi, incassati per la maggior parte grazie alla cessione del 32,4% del capitale Enel (16,2 mld).

La quota restante è stata incassata, per la maggior parte, con la cessione del 100% di Mediocredito centrale. Altro anno importante per le dismissioni è stato il 2003, quando sono stati raccimolati 16,6 miliardi di euro, sommando diverse operazioni di dismissione tra cui le più rilevanti sono: Eni (la cessione del 10% ha fatto incassare 5,3 mld), Enel (cessione del 16,9% pari a 5,3 mld), Poste italiane (35% della quota ceduta e 2,5 mld incassati), Ente tabacchi (100% venduto per 2,3 mld), Cdp (30% della quota di capitale ceduta per 1 mld).

Al confronto le operazioni degli ultimi anni, come gli 8,8 miliardi del 2012, non possono competere. Il 100% della Sace ha fatto incassare 6 miliardi di euro, mentre il 100% di Fintecna ha portato nelle casse dello Stato 2,5 miliardi.

Anche lei avrebbe bisogno di una cura dimagrante. È Tess Holliday, modella trentenne taglia 22., madre di due bambini, di 8 mesi e 10 anni. Ha messo le sue foto su Istagram per piangersi letteralmente addosso. Dice che arriva a lavorare 15 ore al giorno e poi deve occuparsi dei figli. Soffre carenza di sonno, è diventata molto grassa (giustifica tutto con i problemi ormonali).

Taxi vs Uber, i sindacati: “Ritiro emendamenti o no trattative. Vogliamo garanzie”. Delrio, dopo avere calato le braghe, non si è presentato. Ora guaisce e chiede rispetto . Sul tavolo il rinnovo della legge di regolamentazione del servizio pubblico urbano. Proteste dei consumatori: “Siamo stati esclusi”. Al prossimo giro ci saranno, e verrà convocato anche Uber, questa volta ignorato.

Dicevano i soldati: alla larga dai muli e dai generali. E anche dai Presidenti, a quanto pare. Hollande parla,  un tiratore scelto appostato 100 metri più in là per proteggerlo, inciampa e spara ferendo due persone

 

 

Italia con 4 milioni di poveri. Eccone una: Si laurea a Torino senza pagare tasse: la studentessa milionaria, genitori top manager

Italia con 4 milioni di poveri. Eccone una: Si laurea a Torino senza pagare tasse: la studentessa milionaria, genitori top manager
Italia con 4 milioni di poveri. Eccone una: Si laurea a Torino senza pagare tasse: la studentessa milionaria, genitori top manager

Italia con 4 milioni di poveri. Eccone una: Si laurea in Medicina a Torino senza pagare tasse: la studentessa milionaria coi genitori top manager

A volte ritornano. Francesca Chaouqui: “Dj Fabo non è un eroe, è un vigliacco”. La ricordate, quella del Vatileaks, che fu scelta dal Papa Francesco per mettere ordine in Vaticano

Sbanda con l’auto e si schianta: muore anziano. Grave la moglie

 I cinque stelle propongono di abolire vitalizi già aboliti

Selfie estremo a Napoli: si sveglia il 13enne
che si è impiccato per una foto Fb
Quando non c’entra il costo del lavoro, ma organizzazione, tecnologia, investimenti. L’ Austria decreta la fine delle segherie bellunesi: «Lotta impari»
 

«Indimenticabile presidente azzurro»

Italia unita dalla ignoranza. Concorso docenti scuola primaria: bocciati 7 candidati su 10

 
 Collecreta di Amatrice (Rieti), soffriva da alcuni anni di depressione cronica. il terremoto gli ha dato il colpo di grazia. Depresso dalle continue scosse di terremoto decide di uccidersi

Carburanti, stangata da 1 miliardo nel 2017 per effetto Iva sui prezzi

Carburanti, stangata da almeno 1 miliardo nel 2017 per effetto aumento prezzi carburanti: nel 2016 +9,2% il prezzo benzina, +13,6% il gasolioNel mese di gennaio 2017, il gettito complessivo delle accise e dell’Iva sugli acquisti alla pompa, per effetto dell’aumento dei prezzi, è passato da 2,489 miliardi del 2016 a 2,578 del 2017 con un incremento di 89 milioni. Moltiplicato 12 fa più di un miliardo. Senza tener conto che gennaio è un mese mollo, poi verrà l’estate…

Catasto in subbuglio. Sul riclassamento delle rendite, fatto a capocchia dai Comuni, secondo quanti soldi servono, con rischi di grandi ingiustizie, deciderà la Corte Costituzionale. La questione è stata sollevata dalla  Commissione tributaria regionale del Lazio. Sistema finora utilizzato da Comuni come Roma, Milano, Bari e Lecce. La norma consente ai Comuni di richiedere all’agenzia del Territorio  la revisione parziale del classamento di unità immobiliari di proprietà privata site in microzone comunali. Sarebbe in contrasto con gli articoli 3, 53 e 97 della Costituzione.

Aereo contro due case. Quattro morti in California e due feriti. I passeggeri del Cessna, marito e moglie e tre ragazzi, stavano tornando a San Jose’ dopo una riunione di cheerleading. Nell’impatto una ragazza e’ stata sbalzata fuori dall’aereo, ha riportato solo ferite lievi e ha potuto raccontare ai vigili del fuoco l’accaduto. Tra i rottami dell’aereo sono stati ritrovati quattro corpi, ma i soccorritori non hanno chiarito quanti fossero di passeggeri dell’aereo e quanti di abitanti delle case, che sono andate distrutte nell’incidente.(ANSA-AP).

Centrodestra ai materassi, leader sarà Luca Zaia? Berlusconi: “Se non mi candido io… lui andrebbe bene”. Zaia replica: «Basta manfrine». C’è poco da fidarsi con Berlusconi. Prende tempo in attesa della Corte europea.

Maurizio Gasparri,  vicepresidente del Senato, avverte: “Tenere unito il centrodestra è un imperativo categorico per tutti quanti noi che ne facciamo parte. Ma tutti dobbiamo mantenere i piedi a terra, soprattutto ora che i sondaggi dimostrano che la sinistra scissa e screditata può essere battuta, e che anche i movimenti cosiddetti antipolitici dimostrano la loro inconsistenza. Nessuna imposizione, quindi, nessun diktat a nessuno e da parte nessuno. Le primarie sono un’ipotesi ma non l’unica per determinare una gerarchia in campo. Anche la tesi di una coalizione in cui chi guida il partito che prende più consensi abbia ruoli principali è un’ipotesi percorribile, in attesa”degli eventi cioè del ritorno di Berlusconi.

Lo psicodramma del Pd. Hanno rovinato l’ Italia e insistono.  La “vecchia guardia” tutta con D’Alema al Cap di Genova ma tra D’Alema e Raffaella Paita, volano gli stracci”. Così finice il vecchio Pci.

Raffaella Paita, ora renziana di ferro dopo un passato all’ombra di Burlando, il più comunista di tutti, ora capogruppo del Pd in Regione, ha attaccato così: «D’Alema ci ha rubato i sogni per 20 anni. Ogni volta che il centrosinistra ha fallito c’era il suo zampino. Ormai è diventato il mito dei 5 Stelle e della destra. La sua è una battaglia esclusivamente personale». D’Alema ha risposto: «Questa signora porta la maggiore responsabilità di aver consegnato la regione alla destra. Dovrebbe fare autocritica. Le primarie le aveva vinte Cofferati e hanno chiamato pezzi di destra per sovvertirle».

Pensioni e vitalizi parlamentari: lo scandalo sono gli ex… e le Regioni

Dj Fabo, un morso per morire: “Ha attivato il farmaco letale e ha scherzato”

Dj Fabo è morto, Mario Adinolfi: “Hitler i disabili li eliminava gratis…”

Dj Fabo, gli scherzi con gli amici, i saluti, l’ultimo grazie e poi la morte| Il caso spacca la politica, ma il Colle non si schiera

 

Roma, il pasticcio dello stadio. Si farà mai? Il mistero delle opere pubbliche: perse tante per 130 milioni di euro? Si prepara l’ inferno del traffico. Carta vince, carta perde, alla fine vedrete che pagheranno i romani e pro quota un po’ tutti gli italiani.

Guardatela un po’ qua. La vorreste come vostro sindaco?

Rifugiati politici facevano i  pusher di droga.Tre arresti a San Paolo di Feltre, la struttura di accoglienza. Avevano creato un giro di 30 acquirenti minorenni al giorno.

Vicenza Rapina a una 85enne: ladre prese
​dopo due mesi. Sono due nomadi una è minorenne
 /Foto

Padova. Bastonato e rapinato nel suo fast-food. Gestore di una pizzeria aggredito da quattro tunisini: «Colpito con il mattarello»

Emergenza 112, la prova di selezione va rifatta: i candidati non conoscono la geografia. Prevista un’ulteriore prova per assumere personale del nuovo numero unico per le emergenze: nei test errori madornali sulla dislocazione delle località del Fvg

Vicenza Rapina a una 85enne: ladre prese
​dopo due mesi. Sono due nomadi una è minorenne
 /Foto

Filippine: decapitato l’ostaggio tedesco rapito da gruppo affiliato a Isis

Il video del tedesco Jurgen Kantner accoltellato nelle Filippine da Abu Sayyaf Group

Mose, Galan dovrà dare 5.8 milioni alla Regione per danno d’immagine

Etna erutta ancora: lava ed esplosioni dal cratere sud-est

Oscar 2017 con il colpo di scena: annunciato il film sbagliato… ecco una platea di divi a bocca aperta. Guardate la FOTO

Oscar 2017, Katy Perry tradita dalla gonna: si piega e mostra

Oscar 2017, Chrissy Teigen dorme appoggiata su spalla di John Legend