Migranti, ecco la nuova rotta degli scafisti, 86 profughi arrivano in barca a vela da 12 metri

Migranti, ecco la nuova rotta degli scafisti, 86 profughi arrivano in barca a vela da 12 metri
Migranti, ecco la nuova rotta degli scafisti, 86 profughi arrivano in barca a vela da 12 metri. Nella foto, la nave C-Star, che era stata noleggiata per Defend Europa. Ora è ferma a motore spento al largo della Libia

Un gruppo di profughi è arrivato a Santa Maria di Leuca in barca a vela. Erano 86 migranti, provenienza Iran, Iraq e Kurdistan. stipati su una barca di 42 piedi, poco più di 12 metri. Su una barca del genere in 8 già si è in troppi. Hanno impiegato una settimana. Dicono che gli scafisti sono stati arrestati. Il seguito non  è noto ma prevedibile.

La rotta dritta sul tacco d’Italia non è una novità assoluta. Nel giugno 2016 era arrivata una barca di 13 metri, ma con meno gente a bordo, 36, somali e afghani. Un mese prima era arrivato un caicco turco di 25 metri con a bordo 52 persone di nazionalità pakistana, afghana, siriana e somala.
Nel Salento c’è chi ricorda gli sbarchi degli albanesi dopo la fine del comunismo e qualcuno ha paura. Finora si è trattato di casi, ma se il giochetto scafisti-Ong dovesse non funzionare più bene come prima, se libici e tunisini, politici e polizia, facessero sul serio, l’alternativa della rotta adriatica può diventare attraente.
La rotta della nave nera,  C Star, noleggiata da Generazione identitaria, organizzazione multinazionale di estrema destra, francese, italiana e tedesca che appoggia l’iniziativa Defend Europe si perde nel mare del  paradosso e sfiora l’isola dell’assurdo. Era bloccata dal 7 agosto al largo della costa fra Tunisia e Libia.
A questo indirizzo c’è una mappa interattiva in cui può vedere la posizione della C Star. Visto qui, il Mediterraneo fa impressione, per il pullulare di navi. Nessuno voleva fare rifornimento alla nave nera, era in corso un boicottaggio internazionale. Alla fine hanno dovuto chiedere aiuto, via centrale di soccorso di Roma e sono finiti alla mercé dei tedeschi di Sea Eye.
Ma quando  la Sea Eye si è avvicinata, quelli della ‘nave nera’ hanno rifiutato l’aiuto.  Un portavoce degli attivisti C-star ha detto che non si trovano in condizioni di emergenza e che la nave ha semplicemente spento i motori per risolvere un problema tecnico.

Solo i libici e i tunisini possono salvarci.  E a quanto pare lo fanno con impegno. “Tripoli istituisce una sua zona di soccorso Sar: le Ong si allontanano dalla costa libica”.

Marco Ludovico, sul Sole 24 Ore, spiega i termini: Tripoli annuncia la sua zona di soccorso: divieto di ingresso alle Ong. La nostra Marina entrerà in azione solo su richiesta libica per dare sostegno in caso di conflitto con i trafficanti. In porto a Tripoli c’è l’unità mtc (moto trasporto costiero) Tremiti, 56 metri di lunghezza e 33 persone di equipaggio. I militari italiani stanno lavorando per gli interventi di riparazione e funzionamento delle quattro motovedette fornite dall’Italia alla Libia. La Libia ha annunciato la nascita di «una zona di ricerca e soccorso» oltre le 12 miglia delle acque territoriali. E ha vietato a qualsiasi «nave straniera» – comprese, dunque, quelle delle Ong – di entrarvi «salvo richiesta delle autorità libiche». Senza però precisare l’estensione della zona.

Gli effetti cominciano a vedersi ed è doloroso. I migranti finiscono nel lager di Sabha. Lo dicono i numeri delle ultime settimane: si assiste ad una drastica riduzione del flusso migratorio dalla Libia verso l’Italia. E’ l’effetto dell’accordo italo-libico, sostenuto dall’Unione Europea. Decine di migliaia di migranti subsahariani bloccati. Lo raccontano le duemila testimonianze raccolte da Medici per i Diritti Umani (Medu)

Purtroppo c’è poco da fare. Fino a quando non arriverà nei posti più remoti il messaggio che le porte d’Italia non sono più spalancate, la tragedia continuera a svolgersi, sotto i nostri occhi, commossi e distratti. Non tutti abbiamo, come Laura Boldrini, la possibilità di un break in spiaggia privata con corazzieri per bagnini.

Tanto basta per alimentare il birignao. Tommaso Ciriaco su Repubblica illustra i dubbi di Delrio: “Se bisogna salvare vite, serve la nave più vicina”. E Alberto Gentili sul Messaggero si spinge a considerare quella di Marco Minniti su Delrio una vittoria di Pirro, “più una vittoria politica che pratica. Sarà ancora la Guardia costiera, che dipende da Delrio, a dare indicazioni per le operazioni di salvataggio in mare. «In caso di emergenza e se c’è rischio di perdite di vite umane», dicono nell’entourage di Delrio, «potrà essere coinvolta nei soccorsi anche qualche nave che quel codice non ha firmato. Su tutto vale, infatti, l’obbligo previsto dalle leggi del mare di fare tutto il possibile per salvare chi rischia di annegare». È il fallimento della sinistra radical chic che vuole accogliere milioni di migranti. Guido Ruotolo: 

L’Italia rinunciò alla missione Mare Nostrum perché le navi della Marina erano diventati traghetti per migranti. Ora non possiamo consentire che lo facciano le organizzazioni non governative, con numeri impressionanti”.

Su tutto incombe l’ombra non quella fosca e tragica di Re Alboino, ma quella un po’ de noantri della Garfagnana di Matteo Renzi. C’è chi si è preso la briga di elencare tutte le sue giravolte in materia.

Intanto la crisi dei migranti manda in tilt anche la Chiesa. Il nuovo presidente della Commissione episcopale italiana, cardinale Gualtiero Bassetti, ha preso una netta posizione sulla “necessità di un’etica della responsabilità e del rispetto della legge».

È, commenta Andrea Tornelli sulla Stampa di Torino, “il sintomo di una preoccupazione condivisa dai vertici della Conferenza episcopale italiana e anche dalla Santa Sede”.

Ma forse c’è qualcosa di più, un cambio di rotta dei vertici della Chiesa italiana. Il vecchio presidente della Cei, il genovese Angelo Bagnasco, non pare godesse del favore di Bergoglio. Così la voce della Cei è stata espressa, negli ultimi 3 anni, da un vescovo meridionale, Nunzio Galantino, nato a Cerignola (Foggia) e in cattedra a Cassano sullo Ionio. Le sue uscite, improntate a un sinistrismo un po’ vetero e di maniera, avevano irritato parecchio specie a destra.

Probabilmente i vescovi non erano molto d’accordo con questa virata troppo franscescana. Loro stanno sul territorio, sentono gli impulsi dei parroci che recepiscono i malumori e le preoccupazioni dei loro greggi. Tutti buoni cristiani, che però gli ricordano come anche Gesù, un bel giorno, perse la pazienza e prese un bastone…Le legge è legge, a Dio quel che è di Dio, ma a Cesare quel che è di Cesare.

Ovviamente Bassetti si è mosso e ha parlato da prete, mettendo avanti “il più netto rifiuto a ogni forma di schiavitù moderna”.

Proprio ieri la polizia inglese ha lanciato un allarme schiavitù  in tutte le forme. C’è chi ricorda che nei monasteri c’erano schiavi ancora mille anni dopo la morte di Cristo. Ma quella è acqua passata.

La conferma alle preoccupazioni che potrebbero avere indotto la presa di posizione del card. Bassetti sembra venire proprio da Genova, la diocesi del suo predecessore alla Cei Bagnasco. Bagnasco esorta i parrochi di aprire ai profughi. Ma il Secolo XIX rivela che a Genova, solo 7 parrocchie su 278 ospitano migranti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Export boom, +8,2 per cento, ma Istat continua la guerra a Gentiloni. Perché?

Export boom, +8,2 per cento, ma Istat continua la guerra a Gentiloni. Perché?
Export boom, +8,2 per cento, ma Istat continua la guerra a Gentiloni. Perché?

Export boom, cresce oltre l’8%. E ancora una volta Istat boicotta, Questa volta non minimizza nemmeno, cerca addirittura di nascondere il dato positivo per il Governo. Ma perché fanno così?

Arrivano al punto di non parlare di confronto fra mesi omologhi, cioè giugno su giugno, come si deve sempre fare, ma ricorrono a una perifrasi:

“A giugno 2017 la crescita tendenziale dell’export si mantiene sostenuta (+8,2%)”.

Il Sole 24 Ore ci fa capire:

“Export sull’ottovolante: -1% a giugno e +8,2% su anno. Se si guarda la fotografia con le lenti “tendenziali”, cioè di giugno 2017 rispetto allo stesso mese del 2016 la crescita si conferma sostenuta: +8,2%. Dato analogo (+8%) la crescita del semestre gennaio-giugno di quest’anno su un anno fa”.

Google cancella conferenza su disparità di genere: dipendenti molestati online dopo James Damore. La sua teoria ha trovato sostegno in uno studio scientifico.

Uova contaminate con insetticida, Italia tra i 15 Paesi coinvolti: primi sequestri. Cosa si rischia. 

Roma. Turista passeggia in spiaggia ma nella sabbia spunta uno scheletro.

Budoia (Pordenone). «Aiutami»: imprenditore sinti truffa un parroco e si fa dare 90mila euro.

PechinoAutobus contro un muro: almeno 36 morti in Cina.

Pavia. Pompiere appicca incendi per spegnerli: “Volevo imitare le serie tv Usa”.

Corea Nord. Trump: ‘Pronti a colpire, Kim cambi strada‘. Cina: ‘Basta dimostrazioni di forza. Più impegno da parte di tutti per allentare le tensioni’.

Foggia. Tenta salvare cane scappato sui binari, ragazza di 28 anni muore travolta da treno.

Strage del Gargano. Vietati i funerali. L’autopsia: “Inseguiti e giustiziati”.

Francia. Due amici vengono trovati morti a tavola, le autopsie svelano l’incredibile caso.

Raggi tassa i volontari. “Pagatevi l’assicurazione”. Roma, i paletti del Comune per chi si prende cura del verde pubblico. I comitati di quartiere insorgono: “Si scoraggia il nostro lavoro”. 

TriesteAccusati dello stupro di una 12enne: scarcerato uno dei tre profughi.

Migranti. La nave anti-Ong in avaria soccorsa da unità delle Ong. Quadruplicati arrivi migranti in Spagna.

Gela. Picchia la moglie e le spezza le gambe per sequestrarla in casa.

Atac. Maxi multa Antitrust: 3,6 milioni di euro per ritardi e corse cancellate.

Vicenza. Passeggia con il cane e trova un uomo impiccato a un ponte.

Tragedia di Condove. Il risveglio dal coma di Matteo: ancora non sa che Elisa non c’è più.

Meteo. Venerdì temporali anche forti al Nord. Entro sabato fine del caldo record ovunque. Temperature in calo di 10 gradi in 24 ore: sabato termina il caldo africano anche all’estremo Sud.

Scozia. Bimba di 18 mesi calpesta urina di cane: le hanno amputato un pezzo di alluce.

Usa. Compra un cheeseburger McDonald’s al figlio e fa una terribile scoperta: «Dentro il panino ci sono i vermi».

Fossò (Venezia)Imprenditore pestato dopo banale incidente in Romania: è in fin di vita.

Ruvo (Bari). L’aiuta e la violenta: vittima una 28enne.

Brasile. Ragazzo tampona una Porsche e lascia un biglietto di scuse con numero di telefono.

Paolo Enrico Pinna. Assassino evaso in Sardegna: “Avevo bisogno di un barbiere”.

ArezzoTir impazzito in AutoSole, l’autista è drogato: in cabina le siringhe sporche di sangue.

SienaFreni rotti, camper la travolge. Gravissima una turista tedesca. La donna è stata schiacciata nel tentativo di risalire a bordo.

AutoveloxStop autovelox ‘selvaggi’, serve segnale. Circolare del Viminale. Palese, basta all’uso solo per far cassa.

 

 

Laura Boldrini in spiaggia privata a Castelporziano: il regalo di Napolitano…

Laura Boldrini in spiaggia privata a Castelporziano: il regalo di Napolitano…
Laura Boldrini in spiaggia privata a Castelporziano: il regalo di Napolitano…

La presidente della Camera Laura Boldrini è stata fotografata sulla spiaggia privata di Castelporziano, con tanto di scorta di Corazzieri. Un regalo da parte di Giorgio Napolitano, ex presidente della Repubblica, che assegnò una parte dell’arenile proprio alla Boldrini.

Secondo quanto riportato dal Tempo, alla fine di maggio Laura Boldrini avrebbe goduto del sole nella spiaggia a lei dedicata proprio nella residenza del Quirinale.

Viareggio. Palpeggia bimbo in spiaggia, arrestato ma è già libero.

Le falle del 112. Il numero unico delle emergenze in tilt per colpa degli incendi.

UsaGechi morti nella birra? Californiano denuncia la Heineken.

Firenze. Monossido di carbonio nel bed and breakfast, 65 in ospedale. Quasi tutti dimessi.

Venezia. Saluta gli amici, poi lo schianto in scooter: muore a 42 anni.

Catania. Tripadvisor, ristoratore replica al cliente genovese : «Checca impazzita e repressa».

Savona. Sui bus Tpl arrivano i vigilantes contro i vandali di notte.

Santa Maria Navarrese (Nuoro). Antonio Fanni arrestato. Accusa: ha ammazzato la suocera e ferito la moglie.

Santa Marinella (Roma). Due nomadi in Mercedes speronano auto dei carabinieri: un militare ferito.

Cuba. Personale ambasciata Usa vittima di attacchi acustici. Autorità L’Avana negano ogni responsabilità, indaga l’Fbi.

ViareggioUna folle aggressione sul patino. Bagnina tirata in acqua e picchiata. Accuse a un uomo che nuotava, disturbato dal salvataggio in corso.

Salerno. Coltiva cannabis a 17 anni, inchiodato da Instagram: «Volevo tanti like».

Andria. Granite senza spese nella piazza. «Rubava all’Enel». Arrestato un 44enne nella villa comunale: aveva creato un allaccio abusivo alla cabina elettrica. Era privo di ogni autorizzazione.

Esodo Ferragosto. Liguria la regione più cara per fare rifornimento, Abruzzo la più economica.

Dozza (Bologna). Investito sulla carrozzina. Muore a 48 anni. L’uomo era in via Valsellustra, è stato centrato dall’auto di una ragazza di 22 anni.

Rimini. 18enne richiedente asilo stuprata nei bagni della stazione di Cattolica. La ragazza si è confidata solo due giorni dopo la violenza subita con i volontari della struttura.

Germania. Avambraccio e piedi amputati dopo una puntura di zanzara.

Ostra (Ancona). L’omaggio di parroco, sindaco e Pd alle spie nazifasciste. E’ polemica.

Svezia. 80enne scambia freno con acceleratore. Morta un’anziana di 90 anni

Maltempo. Violenta grandinata in Trentino: «Chicchi grandi come uova».

Roma. Picchia anziano per rubargli la collanina d’oro: 19enne romeno rischia il linciaggio.

SoftwareSubmelius è il ‘malware’ più diffuso in Italia. Rapporto Eset di luglio, viaggia su siti di film illegali.

Licata (Agrigento). Angelo Cambiano, “cacciato” il sindaco che demoliva i fabbricati abusivi.

Regno Unito. I giornalisti useranno un software per smascherare le bufale dei politici.

Groenlandia. Brucia tutto anche lì: fiamme fino a 150 km dal Circolo polare artico.

Igor il russo. Ecco come Norbert Feher riuscì a fuggire la sera dell’8 aprile.

Il cucchiaio di Gentiloni in mano a Mauro scatena Travaglio ma a Repubblica c’è caos

Il cucchiaio di Gentiloni in mano a Mauro scatena Travaglio ma a Repubblica c'è caos
Il cucchiaio di Gentiloni in mano a Mauro scatena Travaglio ma a Repubblica c’è caos

Si segnala, per gli amanti del genere, una polemica fra Marco Travaglio, direttore del Fatto, e Ezio Mauro, ex direttore di Repubblica. C’è di più. Per coloro cui interessa questo altro genere letterario, si ha l’impressione di una spaccatura fra maitres à penser di Repubblica. Da una parte Roberto Saviano e Massimo Giannini, dall’altra Mauro e Mario Calabresi, attuale direttore. L’attacco di Travaglio è diretto solo contro Mauro.  Mauro fa riferimento a “giornali grillini” e Travaglio, anche se non lo dice, si sente evidentemente coinvolto.

Travaglio butta là che l’obiettivo inconfessato di Mauro sia Gentiloni, anche se “pudicamente” non lo nomina: “Ma è chiaro che Mauro ce l’ha con lui quando accusa un generico “governo” di “esercitarsi a svuotare il mare col cucchiaino di un codice per le organizzazioni umanitarie che operano nel Mediterraneo”.

Travaglio cita, paradossalmente inglobandolo nelle truppe grilline, per polemizzare con Mauro, un giornalista di Repubblica, Carlo Bonini. Il suo articolo del 3 agosto 2017 è sanamente schierato dalla parte di Minniti e dei giudici di Trapani.  (Allo sforzo della magistratura siciliana di vedere le Ong senza il paraocchi della ideologia di pseudo sinistra Travaglio ha dedicato un altro articolo il 5 agosto: Quelli che embé”).

Bonini scrive parole durissime contro “le  ipocrisie e il cinismo di questi mesi […] sul ruolo delle Ong” e di lode per Minniti, il cui verbo è:  Ordine e legalità possono essere di sinistra.

Roberto Saviano, ha subito messo i piedi in testa a Bonini. Il 5 agosto ha proclamato senza mezzi termini:  “Io sto con Medici senza frontiere”.

Il 7 agosto Massimo Giannini, un po’ self styled detentore della vera identità della sinistra, esce di rinforzo a Saviano, attaccando “Il silenzio della sinistra”.

Forse Giannini è andato un po’ troppo in là. Ecco che, in due successive date, Calabresi e Mauro sono stati costretti a arrampicarsi sugli specchi.

 Calabresi il giorno 8 agosto: “Perché non vinca la propaganda”.

Mauro il giorno 9 agosto: “L’inversione morale”. San Paolo puro.

 

Migranti. Stretta sui permessi: respinte due richieste d’asilo su tre.

Il presidente Cei sulle Ong: “Per difendere i deboli non si offrano pretesti agli scafisti”.

Oro rubato in case, dai campi rom alle gioiellerie: il crimine multietnico.

Corea del Nordconsidera di colpire Guam“. Seul, risoluta reazione ad ogni attacco. Tokyo, pronti a colpire missili. Pyongyang, manovre militari Usa possono provocare conflitto.

Empoli. Muore in casa, la madre lo veglia ma non può chiamare i soccorsi perché invalida.

Torino. Negoziante non assume commessa: “Non affido la cassa a chi sta con un africano”.

Ucraina. Diciottenne si addormenta sul materassino e finisce in Crimea. Il ragazzo si è concesso un pisolino sul materassino non tenendo conto delle forti correnti e si è risvegliato nel bel mezzo del Mar Nero.

Sanità chiusa per ferie. La metà dei medici e degli infermieri degli ospedali è assente. Da Nord a Sud ad agosto si perde un letto su tre per i ricoveri. 

Scuola. “Io, primo al concorso dei prof, scartato perché ho 66 anni“.

Trento. Ghiacciaio Marmorada si scioglie per il caldo: spuntano resti di un militare della Prima guerra mondiale.

 

Siamo in pieno boom ma la velina Istat minimizza e i giornali…

Siamo in pieno boom ma la velina Istat minimizza e i giornali...
Siamo in pieno boom ma la velina Istat minimizza e i giornali…

Balzo della produzione industriale in Italia in giugno: +5,3% sullo scorso anno, che corona la crescita del 2,2% del primo semestre. È roba da boom. Ma Istat continua a tirare dall’altra parte. Invece di sottolineare il apre il comunicato con il confronto mese dopo mese, giugno su maggio, +1,1%. Ovviamente il salto è inferiore.

Il merito è del lavoro fatto dal Governo Renzi ma anche e soprattutto della stabilità garantita da Gentiloni, dal suo equilibrio, dalle sue mediazioni. C’è anche un pizzico di buona sorte, fin che regge la congiuntura mondiale.

I giornali sono lo specchio del caos delle idee. La Stampa abbocca alla velina Istat, Repubblica non abbocca ma non capisce e relega la notizia in fondo alla pagina, salvo poi rendersi conto e tirarla un po’ su. Anche il Corriere la dà giusta, ma minimizza.

Torino. Detenuto e fidanzata hanno rapporti in carcere: 10mila euro di multa ciascuno.

Scorzè (Venezia). Sente un botto, figlio corre e trova il padre morto: ucciso dal flessibile

Meteo.  10-12 Agosto – veloce ciclone sull’Italia, fine del Gran Caldo. Il nostro Paese, nel corso dei prossimi due giorni, apparirà diviso in due: al Nord, temporali violenti porteranno un po’ di refrigerio, mentre al Sud insisterà con veemenza l’anticiclone Lucifero.

Civitavecchia. Ladri di motoscafo intercettati con il gps e inseguitilungo la costa.

Australia. Crociera australiana extra lusso, 10 giorni con luci e musica spenta per paura dei pirati.

Mattia Dall’Aglio. Gli indagati sono il presidente associazione nuoto e tecnico palestra.

Mio padre stava morendo e al 118 rispondeva solo un disco. Questo racconto è perché nessun altro padre, marito o figlio, possa morire con una voce che ti dica “Rimanga in attesa”.

Incendi Castel Fusano. Procura: “Appiccati dal racket della lucciole”.

Ong. Don Mussie Zerai sotto inchiesta: prete candidato al Nobel accusato di favoreggiamento immigrazione.

Modella rapita. Trovati riscontriSi cerca almeno un complice. Legale,inverosimile patto tra i due.  Sono stati raccolti elementi che confermano la versione di Chloe Ayling, la modella inglese di 20 anni attratta a Milano con l’offerta di un servizio fotografico e poi sequestrata da un polacco.

La condanna. Condannato in Gb il pachistano che voleva imbarcare un ordigno sul volo Ryanair per Bergamo. Il fatto risale allo scorso 30 gennaio.

Roma. Americano adescava minori a Termini: colto sul fatto ma libero di tornare negli Usa.

Lido di Savio (Ravenna). Bimba trovata sul fondo della piscina di un hotel.

Uova contaminate con insetticida, Belgio accusa Olanda: «Hanno nascosto vicenda».

C’è la manina di Renzi dietro Delrio? Veleni di Palazzo. Intanto Minniti…

C'è la manina di Renzi dietro Delrio? Veleni di Palazzo. Intanto Minniti...
C’è la manina di Renzi dietro Delrio? Veleni di Palazzo. Intanto Minniti…

Federico Geremicca rivela sulla Stampa di Torino che dietro le mosse anti Minniti di Graziano Delrio ci sarebbe Matteo Renzi: Renzi ce l’avrebbe con Marco Minniti  per certi protagonismi che lo accompagnano. E ce l’ha, forse, per il clima di dissensi e trappole che vede consolidarsi intorno alla sua leadership. Fra le motivazioni della ostilità di Renzi, Geremicca, cita un anonimo birignao tipico di certa sinistra sinistrata:

Minniti “non può disertare un Consiglio dei ministri restandosene offeso e in disparte nella stanza affianco”.

Vorrei vedere voi. Voi fate sì che il flusso di profughi si dimezzi, e sotto il sedere il vostro collega Delrio, lui ex democristiano voi ex comunisti, manda la Guardia costiera che da lui dipende a fare quello che voi avete proibito…

Intanto Minniti insiste:  “Porre l’accento solo sulla accoglienza non significa fare una buona politica. Le politiche dell’accoglienza hanno il limite oggettivo, che è la capacità di integrazione”. E la mancanza di integrazione può diventare causa di terrorismo.

Parigi. Torna terrorismo: auto si lancia su un gruppo di militari. Il mezzo ha travolto i soldati dell’operazione antiterrorismo Sentinelle a Levallois-Perret mentre uscivano dalla loro caserma ed è fuggito. Il sindaco: “Possibile attacco”. Aperta indagine per terrorismo.

Roma. «Il primario? È in vacanza e il vice non c’è»: infermieri a gestire il caos pronto soccorso.

CroaziaTerremoto in Croazia, la scossa avvertita anche a Trieste.

Foggia. Killer fanno strage: 4 persone ammazzate in un agguato vicino Foggia.

TarantoAggredita in ospedale, morte cerebrale. A Taranto. Si cerca aggressore. La donna era al pronto soccorso.

Sa-nakht. Faraone egiziano di 4700 anni fa soffriva di gigantismo: è il primo caso conosciuto.

Ciampino. Anziano va alla festa del figlio e una famiglia gli occupa casa: sgomberata dopo giorni di soprusi.

Stupinigi (Torino). Pensionato in minigonna minaccia le coppiette con una pistola.

Corea del Nord ha atomiche a misura di missile. Questo vuol dire che…

Trento. Una famiglia vive da 17 anni senza acqua corrente.

Capo d’Orlando (Messina). Scivola sugli scogli, batte la testa e muore. Aveva 14 anni.

Gianluca Vacchi nei guai: «Pignorate ville e azioni per il valore di 10 milioni».

PescaraMamma e figlio travolti, caccia all’auto pirata.

Milano. Fuga di gas all’hotel Marconi di via Fabio Filzi: 142 sgomberati.

Doping. Errani si difende in lacrime: “Contro di me accuse false, tornerò più forte di prima”.

FirenzeAccoltella il compagno dopo una lite in una villa, arrestata una donna.

Il mistero di Black Death e le aste di donne nel Dark Web. Abbiamo provato a ricostruire le tracce della presunta organizzazione dietro al rapimento della modella a Milano. Nessuno sembra sapere nulla di questo gruppo. 

Contrordine: il grande caldo non è ancora finito. Sud brucia e al Nord dopo le piogge…

Al Nord sono arrivate le piogge, ma il caldo non è ancora finito
Al Nord sono arrivate le piogge, ma il caldo non è ancora finito

MeteoTemporali, anche intensi, si concentrano sulle regioni settentrionali anche nei prossimi giorni, mentre al Sud la colonnina di mercurio resta oltre i 38 gradi almeno fino alla fine della settimana.

Caldo fino a giovedì, poi crollo di 10 gradi. Ma al Centro-Sud non pioverà.

Antonio Sanò, direttore de IlMeteo.it, spiega che il fresco è in arrivo e questa corrente porterà precipitazioni prima al nord, poi anche al centro soprattutto su Toscana, Umbria, Marche, verso Abruzzo, Nord Lazio. Il sud invece resta caldissimo.

Virgo. La super antenna a caccia dei misteri dell’universo.

Brescia. Beve dalla lattina e viene punto in gola da una vespa.

Usa. A sedici anni dall’attentato dell’11 settembre identificata un’altra vittima. Nonostante gli sforzi, fino ad ora sono stati identificati i resti mortali di 1641 vittime, il che significa che il 40% di essi continuano a non avere un nome.

Corea del Nord dispiega missili anti-nave. “Individuati dai satelliti spia americani”, riferisce la Fox.

CremonaPallonata uccide pappagallo. Era raro, danno da 150mila euro.

Bologna. Incidente in via Arcoveggio. Auto investe ciclista e scappa.

GenovaEntra in auto ma poi si addormenta, arrestata ladra romena a Marassi.

MilanoMuore nel camper “bollente”: era uno chef, ma faceva la fame. La storia di Mario, dai ristoranti in India al terremoto in Abruzzo e alla miseria.

Clima. Tutti gli scienziati Usa: “L’uomo sta cuocendo la Terra”. Forse Trump li censura.

Germania. Turisti cinesi arrestati per aver fatto il saluto nazista.

Terremoto. Perdite d’acqua e topi. Rabbia e vergogna nelle case degli sfollati ad Amatrice.

Bagnoli. Nuova protesta dei profughi: vogliono venire a Padova. Bloccato all’alba il cancello d’ingresso dell’ex base, impedito l’ingresso agli operatori della struttura.

TurchiaTerremoto in Turchia, forte scossa a Bodrum. Panico fra i turisti. Magnitudo 5.3, non si hanno ancora notizie di danni a cose o persone. Trema anche Kos.

Bari. Bimba beve acqua al banchetto di nozze. Forse era acido, è grave.

Lavoro. La bolla degli incentivi sta per scoppiare. A fine anno addio ai bonus per i lavoratori assunti nel 2015. Costi più alti per le imprese: i sindacati temono un’ondata di tagli.

San Paolo di Jesi (Ancona). Rapina in casa. Coniugi picchiati e minacciati con una pistola.

ArezzoMorto in un incidente stradale l’attore Maicol Segoni. Frontale nell’aretino, aveva partecipato a reality Mediaset.

Calcio. Finanza sequestra 8.5 milioni di beni a ex presidente Mezzaroma.

Roma. Fontana di Trevi, borseggiatrici a 13 anni: arrestate tra gli applausi dei turisti.

Usa. Lo chiama con il nome dell’ex mentre hanno un rapporto: lui la uccide, poi sventra il corpo.

Rifiuti. Via i mozziconi dalle strade, ora si incapsulano nell’asfalto. Esperti, possibile seppellire le cicche di sigaretta nel bitume.

Brescia. Balotelli in autostrada in Ferrari a 200 Km orari. Paga e si scusa: “Dispiaciuto per il cattivo esempio”.

Uova contaminate con insetticida fipronil: sono milioni, allerta in tutta Europa.

 

 

Ministri contro Minniti: Ong, Onu e champagne…ecco perché l’Italia va male

Ministri contro Minniti: Ong, Onu e champagne...ecco perché l'Italia va male
Ministri contro Minniti: Ong, Onu e champagne…ecco perché l’Italia va male

Come definire i ministri Graziano Delrio, Andrea Orlando, Maurizio Martina, Angelino Alfano, Valeria Fedeli, Marianna Madia?  Ogni parola che mi viene in mente è da querela, la affido alla trasmissione del pensiero.

Delrio, quello che va in processione in Calabria e passerà alla storia per il disastro delle province, che sabota le disposizioni di un altro ministero; Alfano, quello del pasticcio kazako e che non ha il quid, che invoca l’ Onu, covo di inettitudine a dire il meno, dove gli interessi italiani sono sempre stati calpestati;  e poi la Fedeli, ministro dell’ Istruzione con la laurea diciamo così contestata; Orlando, quello che vuole aumentarci le tasse per farci bere meno champagne e perde le elezioni in casa sua nella rossa La Spezia.

Tutti schierati a difesa delle Ong contro il ministro dell’ Interno Marco Minniti, ultimo e forse unico interprete di quel pragmatismo che fece grande il Pci.  Minniti è l’antitesi della simpatia, sembra Fouché reincarnato, ma, come Fouché,  Minniti sa che ordine e legalità sono concetti universali, sa anche che non si regola il flusso dei profughi il Governo e il partito che lo sostiene, il Pd, continueranno a perdere popolarità. Non si può non sottocrivere quello che Minniti ha detto al Parlamento: che l’accoglienza di migranti trova il suo limite e confine nella integrazione. Senza integrazione non può esservi accoglienza. E quindi i migranti non vanno aboliti e cancellati ma governati.  Invece contro Minniti si è schierato Delrio: “Nessun porto chiuso, lo dico da responsabile della Guardia costiera e delle operazioni di soccorso ai migranti”.

Risultato, la ridicola sceneggiata delle navi italiane che hanno raccolto nei pressi della costa libica i profughi da una nave di Medici senza frontiere che in Italia non avrebbe potuto attraccare in base alle disposizioni del ministro dell’ Interno.

A Minniti la misura è parsa colma e ha minacciato le dimissioni. Paolo Gentiloni ha capito che da solo non ce la avrebbe fatta e con una buona dose di sano realismo e santa umiltà si è rivolto al presidente della Repubblica Mattarella. Da lui è venuto a Minniti un sostegno pubblico totale per il suo operato, come lui ha richiesto.

Ma non c’è da fidarsi. “Delrio non la prende bene ma non si straccia le vesti: «Il tema dell’accesso ai porti delle navi Ong che non hanno firmato il codice è ancora da articolare». Nel suo entourage ricordano poi che Mattarella è stato nella sala operativa della Guardia costiera. «Ha elogiato il nostro lavoro»”. È un infernale gioco di ombre. E pensate che sono dello stesso partito…

Migranti. La denuncia della Ong spagnola: “I libici hanno sparato contro la nostra nave”.

Mattia Dall’Aglio. Morte misteriosa: perché era solo in palestra? Ci sono più indagati.

Napoli. Otto profughi minorenni sequestrano il responsabile di una casa famiglia.

Temperatura percepita di oltre 50°? Un fake, ecco cosa significa davvero.

TrevisoGiustizia troppo veloce salva ultrà violento: Cassazione annulla il Daspo.

MilanoProfessore sospeso da scuola per i suoi giudizi su Islam e Ramadan.

Omicidio Molteni. Negati i domiciliari a Brivio. Resta in cella il commercialista ritenuto il mandante, insieme del delitto insieme all’ex moglie dell’architetto.

Loch Ness. La sfida dell’infermiera di Pavia: a nuoto nel lago del mostro Nessie.

IncendiDue morti a Tivoli. Pompieri piromani in Sicilia. Madre e figlia trovate nella casa bruciata. Altra vittima nel Napoletano. A Ragusa un arresto e 14 indagati: appiccavano fuochi per poter intervenire.

Bologna. Sgombero del centro sociale Làbas: scontri con gli attivisti.

 

Vigili del fuoco volontari appiccavano roghi per guadagnare 10 euro l’ora

Vigili del fuoco volontari appiccavano roghi per guadagnare, falsi allarmi per 10 euro l'ora
Vigili del fuoco volontari appiccavano roghi per guadagnare, falsi allarmi per 10 euro l’ora

 

Sicilia. Pompieri volontari appiccano incendi per guadagnare 10 euro l’ora. Il capo voleva “la bomba”. Appiccavano il fuoco e simulavano richieste di soccorso al 115. E’ l’accusa contestata dalla Polizia di Stato di Ragusa a un’intera squadra di 15 pompieri ausiliari indagata per truffa.

ScuolaLicei brevi, diploma in 4 anni con lo sconto di 1 dall’anno scolastico 2018/2019. Dal prossimo 30 settembre le scuole superiori che vorranno provare questo percorso (un anno in meno) potranno presentare i progetti. 100 istituti coinvolti, una classe per istituto.

Corea del Nord minaccia gli Usa: “Per le sanzioni pagheranno un prezzo mille volte maggiore“. Sabato il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha adottato una risoluzione per privare Pyongyang di circa un miliardo di dollari annuali di introiti dall’export.

Albarella (Rovigo)Decapitata dal motoscafo: «Quella barca “impazzita” per la velocità».

Gran Sasso in fiamme per un barbecue, 6 indagati.

Mattia Dall’Aglio. Ex azzurro del nuoto morto a 24 anni: polizia indaga.

Napoli. I militari fermano un uomo: circondati e aggrediti da gruppo di immigrati.

Australia. Padre fa sesso con la figlia di 13 anni per tre anni: «Ero in cerca di conforto dopo la separazione».

La Spezia. Parapiglia per i borsoni ingombranti. Autista Atc aggredito da immigrato.

Racines (Bolzano). Precipita in montagna: volo di 200 metri e muore.

Lizzano in Belvedere (Bologna). Appicca incendio contro formiche e muore tra le fiamme.

Nigeria. Attacco a una chiesa cattolica in Nigeria, morti e feriti.

Anders Borg. Ex ministro svedese ubriaco mostra il pene e “tasta” gli invitati.

Ferrara. Va a morire davanti al suo negozio. La commerciante: scansate cadavere, devo aprire.

Milano. Scarafaggi e zero manutenzione, il Tribunale affoga nell’incuria. All’interno del palazzo temperature tropicali e mancanza di elettricisti.

Ravenna. Nel fiume un corpo senza vita legato a un pesante sasso.

Roma. E’ di don Gigi Maresu il cadavere trovato dai pompieri fra le sterpaglie bruciate lungo la A24.

Meteo. Temporali al Nord tra martedì e giovedì. Entro sabato fine del caldo record ovunque. Fino a venerdì caldo estremo al Centro-sud, poi sabato aria più fresca in arrivo.

Siria. 100 bambini ammazzati in un raid della Coalizione Usa.

Roma. L’assessore no-vax in piazza contro i politici, la foto fa il giro del web ma il Campidoglio smentisce: «Non è lei».

Porno, calcio e scommesse online. Lo scandalo dei telefonini di Stato. Dai cellulari in dotazione alle amministrazioni pubbliche sono partite migliaia di chiamate verso numeri ben poco istituzionali. Con un danno di quasi 8 milioni di euro.

Gran BretagnaNaufragio nel canale della Manica: un morto e due dispersi.

 

 

Razzismo e realismo, se quattro negretti…

Razzismo e realismo, se quattro negretti...
Razzismo e realismo, se quattro negretti…

Quattro negretti in una strada del centro di Roma possono fare paura. Per non finire sul piano inclinato dei pregiudizi e delle ideologie, ci vogliono buon senso e realismo.  E nonvdimenticate che…

1. Senza immigrati l’ Italia va a rotoli. Siamo in calo demografico da decenni, la storia insegna che alti e bassi del passato dipesero dal numero degli abitanti. Ma che barbari, ma che cristiani, Roma scivolò perché c’erano sempre meno gente a pagare le tasse e meno schiavi a lavorare. Per questo la diatriba sullo jus soli ha del demenziale. Come fate a non considerare italiano un bambino che è nato qui, in Italia, che spesso parla migliore italiano di un alto atesino o di un calabrese? Non è questione di destra o sinistra, è questione di buon senso.
2. Ma l’economia minaccia di andare a rotoli anche per il bisogno di manodopera che gli italiani non soddisfano più. Inseguendo il grande sogno americano, l’ Italia scommise su una crescita che portasse abbastanza risorse per mantenere una classe di impiegati più o meno inutili, lasciando un vuoto in basso, nei lavori manuali, nei lavori più umili. A riempirlo provvedono gli immigrati, ma…
3. Sul tema della immigrazione, l’equilibrio si è rotto con la emergenza sbarchi. Non si tampona con i giochi di prestigio.
Qui si sono scatenati tutti. Persino Massimo Giannini, persona stimata e in genere di buon senso, si abbandona alla retorica sinistrese e prende Saviano per spirito guida. Ma il peggior danno cerca di farlo Graziano Delrio, il ministro da cui dipende la guardia costiera. Passerà alla storia per la orribile riforma delle province, ma a quanto pare non gli basta. Ora cerca di contrastare quel po’ che cerca di fare Minniti, ministro dell’ Interno, stretto fra leggi, regolamenti e accordi internazionali da dementi.
Codigoro (Ferrara). Profughi nelle case dei privati. Il sindaco: “Più tasse a chi li ospita”. 

 

Migranti a Ventimiglia. Il sindaco attacca il prefetto: «Così è il caos».

Migranti. Governo diviso sui porti chiusi. La Libia arresta in mare 826 profughi.

Quelli che “embè?” A marzo il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro raccontò al Parlamento quel che accade abitualmente nel Mediterraneo fra alcune Ong e gli scafisti, che partono da premesse opposte ma finiscono…

Cremona. Detenuto evaso: esce per permesso premio e fugge.

Bolivia. Mettono la madre in una bara e le fanno il funerale: ma la donna è a ancora viva.

Roma. Dentista dei vip spacciava cocaina: 400 grammi nascosti nella finestra.

Google e le donne “biologicamente diverse”, polemica per un documento che difende la discriminazione di genere.

Reggio Emilia. Ricatto online a operaio: “Paga 500 euro o dico che mi hai violentata”.

SiciliaVigili del fuoco volontari appiccavano roghi per guadagnare soldi, arresti in Sicilia.

Firenze. Anarchici arrestati, gip convalida un solo fermo. Liberi gli altri. Presidio di solidarietà fuori da Sollicciano.