Un metro anzi tre. Ecco i segreti dell’accordo fra Conte e le Regioni. Un po’ di buon senso. Ma 3 metri fra gli ombrelloni cosa vuol dire? Fra i pali o fra gli estremi?

Il sole va in recessione

Le Faq di Palazzo Chigi. Ecco i titoli:

 

Ma come faranno i parrucchieri a sopravvivere con tutti quegli obblighi e costi? E poi se uno ha la febbre perché se ne va in giro. In manicomio va portato, non allo Spallanzani.

Per tutti questi controlli ci sarà un boom di occupazione. Vigili, mezzi vigili come per le strisce blu. 

Il sole va in recessione. Ci aspetta una mini era glaciale? Che fine farà il riscaldamento globale? Non illudetevi, la temperatura media calerà di un ventesimo di grado

Il sole va in recessione
Il sole va in recessione

 

Il sole va in recessione

Avvertono gli scienziati. Non c’è da preoccuparsi, e nemmeno da illudersi. Il riscaldamento globale incombe su di noi.

 

Giustizia senza pace. Avvocati sul piede di guerra

L’accusa: “Processi: confusione e paralisi”

Trump usa i suoi alberghi e resort per incontri di Stato

E si fa pagare. Gli ha reso quasi un milione di dollari

Balle cinesi: i morti da coronavirus sono più di mezzo milione

I morti da coronavirus in Cina sarebbe otto volte di più di quanto ufficialmente dichiarato: 640 mila invece di 84 mila. Le cifre sarebbero contenute in un database fatto uscire clandestinamente da una univerità cinese.

 

La guerra del metro, tecnici contro buon senso

Siamo in piena guerra del metro. Luca Zaia, presidente del Veneto, introduce una nota di buonsenso. E si chiede: perché gli operai in fabbrica possono stare a distanza di un metro, perchè in spiaggia, all’aria aperta, imponete 2 metri?

Siamo alle solite: tecnici contro buon senso. Due persone che dormono nello stesso letto, con quel che segue, se camminano per strada devono tenersi lontani l’uno/a dall’altro/a almeno due metri.

Un virologo dice la sua

Andrea Crisanti dell’Università di Padova ha sentenziato. Contro il coronavirus distanza e tamponi. Tutto il resto non serve a niente.

Inail e Governo vogliono imporre a bar, ristoranti, stabilimenti balneari, parrucchieri, estetiste misure stravaganti. appaiono ancor più assurde alla luce di quanto riferisce Margherita De Bac sul Corriere della Sera.

Il massimo dei contagi, quasi la metà, si è avuto nelle residenze per anziani. Un quarto all’interno delle famiglie.

Inail contro le imprese. Se il dipendente muore è omicidio. Ma solo se…

Poi c’è la linea adottata dall’Inail nell’equiparare la morte di un lavoratore da coronavirus a un incidente sul lavoro. Hanno un po’ aggiustato il tiro. Azienda responsabile solo se c’è dolo o colpa. Ci sarà un boom di denunce e di cause, tanto per gradire.

Coronavirus, bollettino del 15 maggio: 242 morti

Cala il numero dei nuovi malati, quasi 5 mila i guariti. In tutto siamo a quota 31.610 morti.

Si torna a Messa, San Pietro disinfettato

Da lunedì 18 si torna in chiesa e a Messa. Il Papa si prepara alla grande rentrée. Ha fatto disinfettare per bene la basilica di San Pietro. Sulla porta, ti prenderanno la temperatura.

In tutte le altre chiese, strette misure anti Covid-19: Mascherine liturgiche, pissidi con il coperchio girevole, pinzette eucaristiche per consegnare l’ostia senza contatti, pannelli trasparenti per il distanziamento dei fedeli, pettorine colorate per i volontari e molto altro ancora.

 

Nuove regole sulla mobilità dal 3 giugno. Il 2 giugno niente parata

Salta la parata del 2 giugno, ma dal 3 giugno saltano anche i confini delle regioni. Forse potrete andare a vedere se nella vostra casa delle vacanze è tutto a posto.

È morto il pianista Ezio Bosso

All’età di 48 anni ci lascia Ezio Bosso. Direttore d’orchestra, pianista e compositore, Bosso conviveva da anni con una malattia neurodegenerativa.

“La musica è un linguaggio universale che permette a tutti di parlarsi e fare comunità a prescindere dal luogo di provenienza”, ripeteva spesso. Un messaggio mai stato così di attualità.

Silvia Romano, chi l’ha liberata? come? Una nuova verità

Sono stati i droni dei servizi segreti italiani a localizzarla. Poi sono intervenuti i turchi, che hanno scambiato Silvia con un paio di terroristi. Ora i servizi si contendono la gloria. Ma, ad onore dell’Italia, nessun riscatto è stato pagato a Al Shahab. Le rivelazioni di Pino Nicotri su Blitzquotidiano.

…intanto…Silvia Romano vigilata da polizia e carabinieri

Liberata, tornata in Italia e ora sotto vigilanza per tutto il periodo della quarantena: c’è qualcosa che non torna.  Si arriva davvero a questo? Silvia Romano è sottoposta a quella che viene definita “vigilanza dinamica su obiettivi sensibili”. Dopo la quarantena si penserà, molto probabilmente, alla scorta. E intanto continuano le minacce e gli insulti.

In corso le perquisizioni nella sede di Africa Milele, la onlus nella quale Silvia Romano lavora in Kenya quando è stata rapita. La Romano lavorava in sicurezza?

Il flop dell’ospedale di Fiera Milano

L’idea era quella di un ospedale in stile Wuhan. Doveva ospitare 500 persone e sono stati spesi 21 milioni per costruirlo. Ma di pazienti, nella sua terapia intensiva, ne sono passati 13 e ora ce ne sono solo 3. Si pensa alla chiusura. Cosa ne faremo in futuro?

La giustizia in lockdown

Tanta confusione, questo è il pensiero comune riguardo la giustizia in questa fase 2. “Assistiamo al rinvio del 90% dei processi”, afferma Gian Domenico Caiazza, presidente dell’Unione delle Camere penali.

Lo strano caso di Joseph Cuschieri

Joseph Cuschieri, ambasciatore di Malta a Roma, è stato sostituito dopo soli quattro mesi dalla sua nomina. Spiegazione ufficiosa: ha infranto il protocollo trasferendosi a Roma prima che il suo incarico venisse formalizzato. Cosa è successo davvero?

Confessa omicidio che non c’è, poi aggredisce i poliziotti

A Brindisi un uomo di 44 anni, già agli arresti domiciliari, chiama la polizia confessando di aver commesso un omicidio. I poliziotti giungono sul posto, ma l’uomo li aggredisce con una scopa e li prende a testate. L’omicidio? Non era vero niente.

Arcuri alla guerra del Covid-19: Spezzeremo le reni alla Grecia. Sono di Reggio Calabria e a Reggio non cambiamo idea facilmente! Ma alla fine le reni le hanno spezzate a lui. Ha promesso ai distributori di mascherine di pagare la differenza fra il prezzo calmierato imposto da lui (50 centesimi + Iva) e quello da loro pagato. Bella forza.

Arcuri alla guerra del Covid-19
Arcuri alla guerra del Covid-19
Arcuri alla guerra del Covid-19

Arcuri – Covid-19

Arcuri si è anche vantato: “Oggi 108 imprese si stanno riconvertendo o iniziando a produrre. In più, mi metto a cercare chi faccia macchine per produrre le mascherine. Poi confida a Federico Fubini sul Corriere della Sera il suo segreto: “Ho detto che se i distributori comprano a un prezzo maggiore di 0,38 gli viene ristorata la differenza”.

Ma Gianfranco Di Natale, Direttore Generale Confindustria Moda, gli risponde a muso duro:

 “Mi viene da dire che il commissario straordinario è consigliato male. Resto abbastanza sorpreso dal fatto che noi siamo stati stimolati a creare un prodotto autarchico, fatto cioè con semilavorati italiani e produzione italiana, e poi alla fine ci troviamo a competere ora con prodotti cinesi troppo spesso non certificati, domani con le mascherine di Stato”.   

 

Mario Orfeo, nessuno mai prima di lui. Diventerà direttore del Tg3, dopo il Tg2 e il Tg1. E anche Dg Rai

Orfeo, in appena 54 anni, ne ha occupate tante di poltrone. Esordio a Repubblica a Napoli, poi a Roma allo sport di Repubblica e sul ponte di comando dell’ufficio centrale. Sinistra o destra per lui pari sono. Così fu direttore del Mattino di Napoli di Caltagirone. In era Berlusconi approda in Rai, al Tg2. Torna con Caltagirone al Messaggero.

Poi, in era Monti, il Tg1, col voto contrario di Berlusconi. In era Gentiloni diventa direttore generale, facendo dimenticare l’esperienza di Antonio Campo Dell’Orto. Rimosso, si consola con Rai Way.

In una mini tornata di nomine. Fabrizio Salini proporrà Mario Orfeo come direttore del Tg3 e Franco Di Mare direttore di Rai3. Sempre meno donne ai vertici Rai. Salini ne rimuove 2. Ondata maschilista? O proprio non sono capaci?

Non è un buon momento per i giovani. Coronavirus abbassa il tiro: colpisce fra 19/29 anni

In Italia si va verso la riapertura e in Corea la seconda ondata di coronavirus colpisce gli under 30. L’Oms avverte: “Il virus potrebbe non scomparire mai”. 

E il lockdown fa male agli adolescenti

Il lockdown, questo un po’ per tutti, rischia di sviluppare una sedentarietà pericolosa nelle persone. A rischio soprattutto i più giovani. TV, tablet, pc, cibo spazzatura… 

Coronavirus e malattia di Kawasaki

Il coronavirus potrebbe essere collegato alla malattina di Kawasaki nei bambini. A confermalo è un report pubblicato su Lancet. 

La strage delle aziende, ecco gli effetti del lockdown

A Milano un terzo delle attività che dal 18 maggio potranno riaprire non riapriranno.  Ma chi potrà  effettivamente riaprire? Fontana non ha ancora deciso. Sondaggio Confcommercio

Rientra dalla spesa e trova morti il figlio disabile e il marito, omicidio suicidio

A Carpi, in provincia di Modena, padre e figlio sono stati trovati morti. dalla moglie, rientrata dalla spesa.Stando ad una prima ricostruzione, il padre (69 anni) avrebbe soffocato il figlio (37 anni) disabile con un sacchetto si plastica. Era sulla sedia a rotelle. Poi si è tolto la vita tagliandosi le vene nella doccia.

Tg2 cancella appartenenza alla Lega di Alessandro Pagano

Durante il servizio del Tg2 su Alessandro Pagano, il deputato che alla Camera ha definito Silvia Pagano “neo-terrorista”, nel sottopancia non compare l’indicazione Lega. Questo nell’edizione serale, mentre in quella dell’ora di pranzo è stato omesso l’audio originale del deputato. 

Dl Rilancio, ecco tutti i bonus e le misure

Agevolazioni fiscali e contributi economici del Dl Rilancio, ossia il decreto appena varato. Bonus Baby sitter e congedi, bonus vacanze (fino a 500 euro), bonus casa… Un testo di oltre 250 articoli

Autocertificazione addio

Da lunedì 18 maggio, tra le novità più importanti, dovrebbe esserci quella che riguarda l’autocertificazione. Non sarà più necessario giustificare i propri spostamenti. L’autocertificazione resta solo per spostarsi da una regione all’altra. 

 

Oggi doveva piovere, invece c’è il sole. Lo stop dei voli ha messo in crisi il meteo

Previsioni del tempo, il coronavirus le ha fatte sballare. Migliaia e migliaia di aerei in volo nei cieli del mondo, erano la base della raccolta delle informazioni su cui si basavano le previsioni meteorologiche. Ora non si vola quasi più e il sistema è andato in crisi. Quanto durerà? Intanto, per ora, meglio fidarsi più del modo in cui il gatto si lava o di quei vecchi dolori, o degli acciacchi dei nonni.

 

I cinesi agli inglesi: avete fatto un bel pasticcio

Global Times, giornale governativo cinese, ha caricato a testa bassa contro Boris Johnson e il suo Governo. La risposta britannica al coronavirus è stata incerta e mal preparata. Johnson ha dato priorità all’industria e all’economia, facendo tornare gli inglesi al lavoro in anticipo sui tempi della crisi.”Ci vorrà un miracolo” perché gli inglesi possano uscire dal “pasticcio del covid-19”.

 

Il coronavirus “non ci fa abbassare la guardia, cinesi state attenti e non fate scherzi”

Il sito della aviazione Usa lo dice papale: “La pandemia del coronavirus e le conseguenti complicazioni non hanno diminuito la capacità della Air Force di portare a termine missioni complicate e contemporanee”.

 Guido Olimpio spiega, nella newsletter agli abbonati del Corriere della Sera:

Nell’ultima settimana l’Us Air Force ha inviato i suoi bombardieri in missioni d’addestramento a lungo raggio, mobilitando ogni tipo di velivolo. Un B1B Lancer è decollato dalla base di Ellsworth, Nord Dakota, in direzione del continente europeo, il secondo volo in pochi giorni: il 5 maggio un’altra coppia di B1B ha partecipato a esercitazioni nel Baltico con i danesi. 

Poi è toccato a due B2Spirit – partiti dal Missouri – e 4 B52H – basati Nord Dakota e Louisiana – spediti di nuovo in Europa e nell’area di competenza del Comando India-Pacifico. Nel comunicato ufficiale l’aviazione indica che i trasferimenti intendono dimostrare la prontezza e la capacità di mezzi strategici in teatri lontani. Ma anche costituire un messaggio di deterrenza «in qualsiasi parte del mondo, con forza letale». 

Parole legate al timore che gli avversari sfruttino il momento di crisi per avvantaggiarsi”.

 

Ci siamo già ammalati in tanti, lo pensiamo ma non lo diciamo. La Doxa lo scopre

Stando ai risultati di tre indagini Doxa, condotte sul territorio nazionale, un italiano su quattro (15 milioni) ha riportato sintomi da coronavirus fra il 7 marzo e il 4 maggio. Di questi 15 milioni, 8 potrebbero aver avuto la malattia.

Silvia Romano continua a dividere l’Italia ma dice: calmi tutti

Pesante è stato il clima di polemica attorno alla figura della Romano: minacce, insulti, supposizioni e posizioni. Ora la ragazza, con un post su Facebook, tenta di riportare la calma: “Non arrabbiatevi per difendermi. Il peggio è passato, godiamoci il momento”. 

Le cifre del (presunto) riscatto: è giallo

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, dice che non gli risulta alcun riscatto pagato. C’è chi parla di 4 milioni, chi di 10 (il Giornale). 

 

Serie A, quando si torna in campo?

Il presidente del Coni Giovanni Malagò conferma che, coronavirus permettendo, il campionato dovrebbe riprendere il 13 giungo. Una conferma con riserva, seppur minima: “Al 99%”. 

 

Fate Jogging? Niente mascherina

Il dottor Beltrami, medico dello sport, risponde ad una domanda che in molti si stanno facendo: “Devo usare la mascherina per correre?”.  “Chi corre o in generale fa attività fisica all’aperto non deve usare la mascherina. Rischia di intossicarsi respirando l’anidride carbonica che emette ad ogni respiro”. 

Palio di Siena

Il coronavirus ha cambiato le nostre abitudini così come ha stravolto l’organizzazione di moltissime manifestazioni e competizioni. Tra queste anche il Palio di Siena, che è stato annullato. Non accadeva dagli anni della Seconda Guerra Mondiale. 

 
 
 

Coronavirus non è il pericolo mortale che noi corriamo, sono gli incapaci e inadeguati che ci guidano. Incapaci e protervi. Hanno tagliato i fondi alla Sanità lombarda, per darsi i premi. La pandemia da Covid-19, invece di metterli in un angolo, li ha balzati alla guida della nazione. Si sono seduti sulla pila dei morti, come un trono. Ma lo sapete che a fronte di 30 mila morti per coronavirus, quest’anno in Italia ce ne sono stati altri 230 mila per tutte le altre cause possibili? Conte ha fatto l’unica cosa possibile, chiudendo tutto. Il Paese non era pronto all’emergenza. Tagli e sprechi avevano messo in ginocchio il sistema sanitario. Ora però Conte sta rivelando i limiti. Un avvocato non di primissima fila, balzato alla guida del Governo da una alchimia mai ben spiegata. Doveva tenere assieme Lega e Movimento 5 stelle. Riuscendoci per un po’, cadendo non per colpa sua. Se la stava cavando bene anche con il Pd al posto della Lega. Ma la prova del coronavirus si sta rivelando ardua. Essere un buon avvocato non vuol dire saper dominare la macchina amministrativa della nostra Italia del XXI secolo. Anche Cavour, senza adeguato training, fallirebbe. Così l’Italia è in mano a anonimi funzionari di enti e ministeri e regioni. Lottano per le loro idee, astratte e teoriche, per il territorio e il potere.

Coronavirus non è il pericolo mortale che noi corriamo, sono gli incapaci e inadeguati che ci guidano.
Coronavirus non è il pericolo mortale che noi corriamo, sono gli incapaci e inadeguati che ci guidano.
Coronavirus non è il pericolo mortale che noi corriamo, sono gli incapaci e inadeguati che ci guidano

Ormai le cause della pandemia sono chiare, le cause del lockdown anche. Cosa si dovrebbe fare è evidente. Invece escono dal Palazzo virtuale, che grava su di noi come il castello di Praga nella testa di Kafka, le idee più strambe e strampalate.

Vediamo nell’ordine.

Le caratteristiche della pandemia

Il coronavirus ha colto tutto il mondo all’improvviso, un po’ meno di come vorrebbero farci credere. Molto invece ha colto i governanti alla sprovvista.Quando hanno ufficializzato la crisi, avevano già fatto i conti. 

Il sistema ospedaliero non avrebbe retto l’ondata di malati. Bloccando tutto, col ben noto lockdown, hanno ottenuto un drastico calo dei malati e dei morti. Morti, in prevalenza, nelle case per anziani e fra gli over 65 per due terzi dei casi. 

Non che ai politici interessi molto dei morti. Se no, non farebbero le guerre, non avrebbero esitato tanto con i caschi e le cinture di sicurezza. 

I morti per coronavirus, giorno per giorno, raramente hanno superato il quarto del totale. Dal primo gennaio a ieri, sono morti e morte, per cause riconducibili al coronavirus, poco meno di 31 mila residenti in Italia. Nello stesso periodo, sempre in Italia, sono morte 246.265 persone. Il rapporto è di uno a 8

Ma a nessuno è venuto in mente di bloccare le automobili o imporre rigide norme di sicurezza per i lavori domestici. Eppure essi sono forse la principale causa di infortuni.

Eppure, davanti al coronavirus, sono andati tutti in tilt. Se però guardiamo bene, il problema, specialmente al Nord, specialmente in Lombardia, era di capienza degli ospedali.

Il taglio del tamponi

E ora ne è venuta fuori un’altra. Se ricordate, non ci si riusciva a spiegarsi perché in Lombardia non riuscissero a eseguire un numero di tamponi adeguato. Fabrizio Gatti sull’Espresso ha spiegato il perché.

Un anno fa la Giunta regionale della Lombardia aveva deliberato premi per i dirigenti della Sanità. Come ritagliare lo stanziamento? Tagliando le scorte. Tra queste, i reagenti per i tamponi.

L’esperienza qualcosa ha insegnato

Alla luce di quel che è successo in Italia e nel mondo, chiave per contenere il dilagare del Covid-19 sono:

1. Sottoporsi a tampone o altra rilevazione di infezione/immunità.

2. Tenersi a distanza di un paio di metri dalle persone di cui non si conosce la situazione medica.

3. Indossare la mascherina in presenza di estranei.

4. Lavarsi le mani, disinfettare tutto quel che si può, anche suoceri e cognati, non toccarsi gli occhi, avere rapporti intimi sempre con protezione, congiunti a parte, purché tamponati.

5. Uscire il meno possibile, per niente gli anziani, usando internet chi fa lavori da ufficio.

Tutto il resto sono follie. Rappresenta il frutto delle menti un po’ perverse di funzionari senza nome né volto, che si annidano negli enti e nei ministeri. Non c’è niente di scandaloso. I tecnici portano avanti le loro idee, i politici sono lì per smussare, mediare, rendere ragionevole e razionale.

Non a caso i peggiori governi sono quelli tecnici. Come il Governo Monti ha ampiamente confermato. L’adesione data dal Pd di Bersani a un governo tecnico conferma il declino della sinistra. Per anni il Pci aveva giustamente equiparato i governi tecnici a forme di fascismo.

Con la crisi da coronavirus, Conte ha toccato il limite?

Di fronte a un Paese in emergenza, l’esecutivo appare incapace persino di convocare un Consiglio dei ministri, rivela Francesco Verderami sul Corriere della Sera. 

“L’epicentro della crisi per ora è palazzo Chigi, dove un Conte bifronte ha adottato il presenzialismo come un surrogato del presidenzialismo. Ma alla sua sovraesposizione pubblica non corrisponde una capacità di fare sintesi nelle riunioni di governo”. 

Conte non riesce a esprimere una linea che unifichi. E alla fine rimanda, ha raccontato un insider.

Esempio clamoroso il sempre rinviato Decreto Rilancio. L’accusa mossa a conte è che le norme non esprimono una linea di politica economica ma sono «l’affastellamento dei fondi di magazzino dei direttori generali dei vari dicasteri». 

Vediamo i casi concreti di confusione della pubblica amministrazione.

Contagio in azienda? È infortunio sul lavoro, gli imprenditori rischiano il processo

1. I datori di lavoro corrono il pericolo di una denuncia penale nel caso in cui un loro dipendente si ammalasse (fino al decesso) a causa del Covid-19 contratto sul posto di lavoro. Lo spiega Isidoro Trovato sul Corriere della Sera.

Inail ha iscritto la morte del Covid-19 in quella categoria. E subito sono scattati gli allarmi per le conseguenze che ciò comporterebbe.

Per i consulenti del lavoro, “è un problema non da poco che rischia di bloccare la riapertura di molte piccole e micro aziende intimorite da questo rischio”

L’equiparazione fatta dall’articolo 42 del d.l. n. 18/2020 tra infortunio sul lavoro e contagio da Covid-19, meritevole di ricevere la copertura assicurativa Inail, potrebbe dunque portare al coinvolgimento dell’imprenditore sul piano penale per i reati di lesioni o di omicidio colposo, nel caso di decesso. Anche nel caso che l’azienda abbia rispettato norme e regolamenti.

E vai a dimostrare che quello si è ammalato in azienda e non in discoteca, al bar o in famiglia…

Le distanze nei ristoranti

2. La rigorosa applicazione delle norme sulle distanze fra clienti e tavoli e le modalità di acquisizione drllr comande nei ristoranti rischia di far fallire metà degli esercizi in Italia.

Vale per tutti il grido di Vissani. “Asporto? Per chi, per i cinghiali?”

3. E che dire degli ombrelloni?

Sapete come finirà? Che molti stabilimenti saranno chiusi. Le spiagge diventeranno libere. La gestione degli accessi sarà affidata a qualche cooperativa. Già in parte è così in certe spiagge libere, almeno al Nord. La differenza sarà che i balneari saranno tenuti a pagare i canoni demaniali, le cooperative avranno tutto gratis.

Mascherine, Arcuri contro il resto del mondo.

Continua il duello Arcuri-Regioni. Il prezzo calmierato resta un rebus, scrive Lorenzo Salvia sul Corriere della Sera.

Sono tanti i punti di vista possibili per capire come la fase 2 continui a zoppicare. Uno dei migliori, però, resta quello delle mascherine. Spesso introvabili. Oppure trovabili ma a un prezzo più alto di quello fissato contro le  speculazioni. Prezzo che sarebbe di 50 centesimi ma per ora resta a 61. 

E questo perché si applica ancora l’Iva che il governo vuole  abolire,  solo che  il decreto ancora non c’è. 

Il commissario straordinario, Domenico Arcuri, respinge gli attacchi: «Nelle ultime settimane abbiamo distribuito 36,2 milioni di mascherine, dall’inizio dell’emergenza sono 208,8 milioni. 

Le Regioni nei loro magazzini ne hanno 55 milioni». 

“Al di là delle baruffe quotidiane, i problemi sono due. Il primo è la distribuzione. 

Per questo il commissario  dovrebbe  firmare a breve un accordo con i tabaccai, che hanno una capillare rete di vendita, visto che coprono  7.400 Comuni su 7.900.

Il secondo problema è la produzione. L’Italia sforna una quantità limitata di melt blown, il tessuto utilizzato per le mascherine chirurgiche. È stata riconvertita qualche fabbrica che prima produceva filtri per auto, ma non basta.  
Da qui l’idea alla quale stanno lavorando il Politecnico di Torino e l’Uni, l’ente italiano di normazione, insieme a Inail e Confindustria dispositivi. Si tratta delle cosiddette mascherine di comunità, leggermente meno protettive di quelle chirurgiche ma  più facili da produrre. L’idea è utilizzare materiali diversi, i cosiddetti wet laid, un misto di cellulosa e fibre polimeriche». La produzione non sarebbe un problema. Aiuterà a chiudere la guerra delle mascherine?”.

Forse, fino ai prossimi ricorsi in tribunale o in procura.

Aiuti economici e pacchetti finanziari: chi ha speso di più rispetto al PIL?

Il sito statista.com. ha elaborato i dati dei Paesi che hanno speso di più per combattere la pandemia. 

Il Giappone è il Paese che ha speso di più rispetto al suo PIL totale: 21, 1%. Al secondo posto gli Stati Uniti (13%). Al terzo la Svezia (12%), ovvero il Paese che combatte il coronavirus senza lockdown ma con l’immunità di gregge. Al quarto la Germania (10,7%). 

E l’Italia? Al settimo posto (5,7%) alle spalle di Francia, Spagna e le sopracitate. 

Vendite giornali marzo 2020

Un primo dato significativo, e scontato, è quello che riguarda i giornali sportivi. Il campionato è fermo. Ecco che Gazzetta, Corriere dello Sport e Tuttosport hanno registrato un crollo delle vendite intorno al 50%.

Destino decisamente differente per i giornali locali, che nel mese di marzo hanno registrato un’incremento. Ben 8 giornali, e non sono pochi. Non accadeva da vent’anni. Trend ancora negativo per quelli nazionali. 

 

Riapertura dei confini. L’Austria frena 

La Commissione europea e la Fase 2 con una politica di accordi bilaterali: si auspica la riapertura delle frontiere e di conseguenza la revoca progressiva delle misure restrittive anti-Covid tra i Paesi. Ma l’Austria frena per quanto riguarda l’Italia.

L’Austria riapre alcuni valichi minori con la Germania, la Repubblica Ceca e l’Ungheria. Con l’Italia no. “Ci vorrà ancora un po’ di tempo”, annuncia il ministro del Turismo austriaco Elisabeth Koestinger. L’Italia, così come la Spagna, rischia l’isolamento internazionale, oltre che di venire tagliata fuori dai flussi turistici. 

Bagarre alla Camera. Il deputato leghista ha definito neo-terrorista Silvia Romano

Cosa è accaduto in Aula alla Camera? Cos’è successo poi su Facebook? Il deputato della Lega Alessandro Pagano ha definito Silvia Romano “neo-terrorista”. 

Un’uscita impropria, ma in che contesto? Il deputato, criticando il governo perché al funerale di un poliziotto morto non c’erano rappresentanti dello stesso, ha tirato in ballo la Romano. Pagano ha affermato che “quando è tornata una neo-terrorista, perché questo è El Shabaab, sono andati ad accoglierla”. Immediate le voci di protesta. 

Pagano ha la memoria corta, oppure fa finta di niente. Al funerale del poliziotto da lui menzionato,  quello di Pasquale Apicella, c’erano Luciana Lamorgese e Franco Gabrielli, rispettivamente il ministro dell’Interno e il capo della polizia. 

Il deputato Alessandro Pagano, qualora il suo concetto alla Camera non fosse stata recepito, ha ribadito il tutto su Facebook. 

 

 

 

 

 

Coronavirus Test: è il caos. C’è una tecnologia sviluppata al San Matteo di Pavia, che dovrebbe stabilire se sei immune al coronavirus, basandosi sull’esame del tuo sangue. Senza fare confusione con altre immunità non da covid-19. Servirebbe unità di intenti e velocità di azione. Ma sono in ballo miliardi. Ed è guerra fra cinesi sul campo di battaglia di Milano. Contendenti: due grandi aziende italiane di biomedicina, entrambi ormai succursali di capofila cinesi. La Regione Lombardia si è affidata alla piemontese di Saluggia Dia Sorin (7 miliardi di fatturato) per sperimentare e sviluppare i test anti covid-19 basati sull’esame del sangue. Una concorrente, la Technogenetic KHB, lombarda di Lodi, si rivolge alla magistratura. L’udienza al Tar è fissata per domani. Intanto la Procura della Repubblica di Milano ha aperto un fascicolo.

Coronavirus Test: è il caos.
Coronavirus Test: è il caos.
Coronavirus Test: è il caos.

IL FATTO QUOTIDIANO, REPUBBLICA, REPUBBLICA 2, IL SOLE 24 ORE

 

Silvia Romano, polemica, odio, furore, dubbi

Nella giornata dell’11 maggio, Silvia Romano è rientrata nel suo quartiere Casoretto, periferia est di Milano. La ragazza è stata rapita a Novembre del 2018 in Kenya, per poi essere liberata dopo un anno e mezzo. 

Tornata in Italia è stata accolta con gli applausi, l’assalto dei giornalisti e le polemiche che in tempi di crisi e non fanno da contorno a qualsiasi cosa. Silvia Romano si è convertita all’Islam e ancora poco chiara è la questione relativa al pagamento del riscatto. Avevamo la miccia, ora anche il fiammifero; scoppia la polemica. 

Dai volantini contro di lei nel suo quartiere ai commenti sui social, gli insulti e perfino le minacce. Ora si pensa addirittura alla scorta per la Romano. 

Lo zio che afferma di non riconoscerla più, che le hanno fatto il lavaggio del cervello. Un consigliere comunale, Nico Basso, suggerisce una soluzione di medievale memoria: “Impiccatela”. Poi elimina il post e si dilegua. 

La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta per le minacce e agli insulti ricevuti da Silvia Romano.

Il dibattito imperversa. C’è chi esuma il fantasma di Aldo Moro. Chi c’era in quegli anni di piombo ricorda che se il Governo avesse ceduto alle Brigate Rosse, ora l’Italia sarebbe ancor peggio di come è.

Sarà sempre più difficile per una donna italiana andare in giro per le zone calde del mondo. Dai tempi di Prodi e Berlusconi si è consolidata l’immagine che alla fine qualche milione di euro il Governo italiano lo scucirà, sia destra sia sinistra, il buonismo è trasversale. 

Sono concessioni frutto non di bon cuore, ma di calcolo politico di modesto respiro.

Chi ricorda ancora del rimorchiatore Buccaneer ostaggio dei pirati somali?

E del giornalista di Repubblica Daniele Mastrogiacomo? 

Solo chi segue un po’ queste cose ricorda un film di Carlo Verdone che sembra contenere un cameo con la parodia del giornalista in mezzo ai guerriglieri afghani. Chi ha viso il film? Chi ricorda la scena? Tutto passa. 

Primo ministro era Prodi. Cadde con disdoro per un calcolo sbagliato di voti.

E della giornalista Giuliana Sgrena? Al suo arrivo erano schierati, orgogliosi del riscatto pagato, Silvio Berlusconi e Gianni Letta. Benché la Sgrena sia di sinistra, Berlusconi sperava di capitalizzare consenso sulla sua liberazione. Eppure, dopo 3 anni, il suo Governo è caduto miseramente.

Imbarazzante la scena di Conte e Di Maio schierati come soldatini come Berlusconi e Letta ai loro tempi, per salutare la Romano, mascherata da islamica. E che islamica. Lo mette in evidenza non uno dei nostri tanti polemisti da clic, ma uno scrittore musulmano del calibro di Tahar Bel Jelloun.

La cantante Ornella Vanoni, su Twitter, scrive: “Se era così felice, perché l’avete liberata?”. Le polemiche non hanno tardato ad arrivare. La cantante ha poi rimosso il tweet. 

I ristoranti per la fase 2: il documento Inail-ISS

Il distanziamento sociale è una questione di priorità in tempi di coronavirus. Ma al ristorante come ci si adegua?

Quattro metri quadrati per ogni cliente e due metri tra un tavolo e l’altro. Centimetro più centimetro meno.

La prenotazione è obbligatoria. Questo punto è la naturale conseguenza della limitazione dei tavoli; ce ne sono di meno e quindi è necessaria la prenotazione.

Queste sono le principali istruzioni contenute nei documenti relativi alla ristorazione pubblicati sul sito dell’Inail, in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità (Iss).

Fase 2, spostamenti tra regioni

L’argomento è delicato, di conseguenza qualsiasi decisione presa a riguardo dovrà essere ponderata senza limitazioni.

La posizione del governo, qualora i dati epidemiologici dovessero migliorare ulteriormente, è quella di concedere ai cittadini lo spostamento da una regione all’altra dal 1° giugno.

Apertura generalizzata? Poco probabile, dato che ci sono regioni a basso e ad alto rischio.

Dopo le mascherine, i guanti e l’alcol. Prezzi esagerati

Prima le mascherine chirurgiche introvabili, ora guanti e alcol a prezzi esorbitanti. Le scorte scarseggiano, di conseguenza i prezzi lievitano.

Ora che ci avviciniamo sempre di più al 18 maggio, la fatidica data di riapertura per bar, ristoranti, parrucchieri e negozi al dettaglio, gli strumenti di prevenzione non possono mancare. Eppure mancano…

E intanto Arcuri si difende. 

Il contagio nell’azienda come infortunio sul lavoro. I datori di lavoro rischiano grosso

Lo dice la legge. Il contagio è uguale all’infortunio sul lavoro. Dunque, se c’è un caso di infezione da coronavirus in un’azienda, tutti gli effetti, così come le tutele assicurative e i salari Inail, sono riconducibili a quelli dell’infortunio sul lavoro.

Ma se il dipendente contagiato muore? Il datore di lavoro rischia grosso, rischia il processo penale.

E chi può stabilire se un dipendente è stato contagiato sul posto di lavoro o all’esterno? Le piccole e medie imprese chiedono uno “scudo penale” per i datori di lavoro.

Lockdown, i costi

Parliamo di famiglie. Quanto è costato loro questo lockdown? 536 euro a famiglia. Questa è la stima dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori. 

Dalla spesa alle bollette, passando ovviamente per i prodotti necessari come mascherine, alcol e guanti. 

Ryanair, l’esperienza asiatica

La compagnia aerea irlandese, dal primo luglio, torna a volare.

I passeggeri dovranno indossare la mascherina. A loro e all’equipaggio verrà misurata la temperatura. I passeggeri, inoltre, dovranno compilare un modulo relativo alla lunghezza del viaggio e al soggiorno.

Raccomandato il check-in online e il download della carta d’imbarco sul cellulare. Addio, dunque, ai fogli svolazzanti. Tutto questo a condizione che i vari governi, per la data prevista, abbiano annullato le restrizioni sui voli intra-europei.

Ryanair afferma di essersi ispirata alla sua esperienza asiatica, per quanto riguarda le misure sanitarie. Munitevi di carta di credito, qualora vogliate bere o mangiare qualcosa a bordo.

L’Italia che (non) resiste

A Ploaghe, in provincia di Sassari, il pizzaiolo Gian Mario Fenu ha distrutto la sua pizzeria a colpi di mazza. Ha poi pubblicato il video su Facebook con il titolo “Grazie Covid-19”.

Nessun messaggio o segnale politico, a detta sua. Il video, ormai è superfluo dirlo, è diventato virale in pochissimo tempo. Un gesto forte, deciso… un gesto inutile?

 

Ferrari, fuori Vettel. Chi arriva?

E’ ufficiale: Sebastian Vettel lascia la Ferrari a fine 2020. Le parole del team principal Mattia Binotto: “Abbiamo preso questa decisione assieme a Sebastian e riteniamo che sia la miglior soluzione per entrambe le parti”.

Ora la domanda è più che spontanea: chi prenderà il suo posto? C’è chi sogna l’arrivo di Lewis Hamilton… 

Fumo e coronavirus

I fumatori potrebbero avere meno probabilità di contrarre il virus. In caso di contagio, però, sarebbero molto più vulnerabili degli altri. 

Questo è quello che emerge da uno studio italiano condotto da Nicola Gaibazzi, specialista in Cardiologia e Medicina Interna presso l’azienda ospedaliero-universitaria di Parma. 

Sondaggio Swg per La7

La Lega recupera. Meglio il M5s. I dem in affanno, bene Forza Italia. Il sondaggio

Coronavirus. La pantomima delle mascherine. Ma non ci possono tenere segregati per sempre. La lezione della Svezia e di Taiwan. Se il Servizio nazionale passa tante medicine, perché non passa le mascherine come fanno a Taiwan? Se avessero impostato le cose da subito così, Arcuri avrebbe risparmiato a Conte quel bel po’ di brutta figura. In Svezia, niente lockdown, Italia, Gran Bretagna e gli altri Paesi lo hanno imposto perché non si fidavano dei loro ospedali. La Svezia sfida il mondo: in autunno ci sarà una nuova ondata di Covid 19: “All’80% saremo immunizzati. Gli altri europei chiuderanno tutto di nuovo”. L’economia regge, ma alla fine dipenderà dalla Germania, il principale mercato, e dall’Italia, il principale fornitore di pezzi.

Coronavirus. La pantomima delle mascherine.
Coronavirus. La pantomima delle mascherine.
Coronavirus. La pantomima delle mascherine.

BLITZQUOTIDIANO

FINANCIAL TIMES

FINANCIAL TIMES 2

ANSA

WIRED

REPUBBLICA

 

Mascherine finite. L’allarme di Federfarma

C’è chi ne ha sentito parlare, chi ne ha vista una di sfuggita. Prima o poi inizieremo a parlare delle mascherine come di una chimera. Forse molto prima di quanto immaginiamo. Federfarma lancia l’allarme: “Le mascherine chirurgiche sono irreperibili”. La fase 2 senza le mascherine, un po’ come una festa di compleanno senza regali. Guanti e alcol lo stesso destino, introvabili.

BLITZQUOTIDIANO

 

Mes, il modello del contratto

Mes in soccorso della sanità dei singoli Paesi per l’emergenza coronavirus: fondo salva Stati paga spese sanitarie 2020 2021 fino al 2% del Pil

BLITZQUOTIDIANO

 

Coronavirus, la lezione inglese

Per fermare il contagio ecco le nuove regole inglesi. Non prestate ai colleghi penne, matite e pennarelli. E nemmeno lasciate avvicinare altri al vostro computer. Non è più il caso di impedire azioni spionaggio. Una volte il detto, un po’ maschilista, era: non imprestare mai la penna, l’auto e la moglie. Ora è in ballo la vostra salute.

Ancora non si conoscono nei dettagli le regole che il Governo di Boris Johnson imporrà alle aziende che vorranno riaprire gli uffici.

Invocato da tutti il telelavoro, la forma più sicura di social distancing.

Pare che non si insisterà più di tanto sulla regola dei due metri di distanza, cosa che è stata giudicata da molti, anche in Italia, piuttosto assurda.

Ma in compenso, ci dovranno essere schermi protettivi. E le aziende dovranno imporre e seguire regole e procedure igieniche precise.

Tra queste, quella che le persone non restino assieme troppo a lungo. Addio quindi alle lunghe soste davanti alle macchinette del caffè e dei biscotti. E anche alle troppo prolungate consultazioni di colleghi più esperti.

Niente più rotazione delle scrivanie. Ogni impiegato dovrà avere il suo tavolo.

Dipendenti che siano più esposti al virus per precedenti malattie, dovranno essere posti in condizioni di sicurezza, se non potranno lavorare da casa.

E, non ultimo, orari differenziati di entrata e uscita.

 

Il 18 maggio si riapre. Lombardia e Piemonte?

A una settimana dall’allentamento del lockdown, bisognerà aspettarne ancora un’alta. La data è quella del 18 maggio. Stabilimenti balneari e palestre? No, il 1° giugno. Dal 18 maggio riapriranno bar, negozi al dettaglio, ristoranti e parrucchieri. In tutte le regioni? Quasi. In Lombardia sicuramente no. In Piemonte? Probabilmente no. Si attende il prossimo decreto.

BLITZQUOTIDIANO

 

Terremoto e coronavirus. Qualcos’altro?

Questa mattina, 11 maggio, Roma si è svegliata all’alba. Tutti mattinieri? No, la sveglia dei romani è stata quella di un terremoto di magnitudo 3.3, che ha interessato il nordest della capitale. Tanta paura ma nessun danno. Spazio dunque all’ironia tragicomica. In molti hanno sottolineato il fatto che questo terremoto è arrivato proprio in tempo di pandemia, evidenziando la paradossale contemporaneità. Perfino i giornali inglesi.  

BLITZQUOTIDIANO

BLITZQUOTIDIANO 2

BLITZQUOTIDIANO 3

 

Coronavirus è sempre in agguato

Ipossia è l’ultima arma del Covid-19. Lo stanno scoprendo i medici in prima linea. I malati come i piloti ad alta quota. manca l’ossigeno, impallidisci e arriva la sincope.

NATIONAL GEOGRAPHIC

 

I sindaci si scatenano

A Portici (Napoli) c’è stato un nuovo caso di coronavirus. Tanto è bastato per far sbottare il primo cittadino. Vincenzo Cuomo, con un post su Facebook, si è scagliato contro certi cittadini “imbecilli” che non utilizzano la mascherina o che fingono di usarla. Il sindaco di Santeramo in Colle (Bari) se la prende con gli adolescenti del suo Comune. “Le scuole non sono chiuse per farvi pomiciare sui muretti”.

BLITZQUOTIDIANO

BLITZQUOTIDIANO 2

 

Vacanze in Gran Bretagna? 

Preparatevi a due settimane di quarantena. Se vi beccano fuori regola, è una multa da mille sterline e/o anche la deportazione. Questo a partire da giugno. Superata la quarantena, liberi (o quasi) tutti. Potete prendere il sole nei parchi, giocare a golf o a pallone. Ma…in ambito familiare.

THE SUN

DAILY MAIL

 

Corea del Sud, si riapre e poi si richiude

La Corea del Sud aveva annunciato alcuni allentamenti nelle restrizioni. Ora, a causa di un nuovo focolaio in una discoteca, il Paese si ritrova costretto a chiudere  bar, club, room salon e discoteche. Il contagio è ripartito. Prendere nota per eventuali decisioni future, un po’ per tutti.

BLITZQUOTIDIANO

 

Questione di Karma

Due episodi differenti: uno paradossale e l’altro tragico. A Dervio, in provincia di Lecco, una coppia positiva di 60enni viola la quarantena. Escono per strada, prendono la macchina ma investono una donna in bicicletta. Vengono avvicinati da alcuni agenti e la coppia è senza mascherine. Risultato? Anche gli agenti ora sono in quarantena. Questa non più giovane coppia ora rischia parecchio. Quanti reati ha commesso? Dall’altra parte del mondo, in California, un noto serfista del luogo si è tuffato per surfare, violando il divieto che vedeva quella spiaggia chiusa per lockdown. Una volta in acqua uno squalo lo ha attaccato e ucciso.

BLITZQUOTIDIANO

BLITZQUOTIDIANO 2

Ombre cinesi sull’Europa e sul mondo. Corrompono, aggirano le leggi, sono pieni di soldi. I nostri imprenditori che se li trovano come concorrenti sui mercati di tutto il mondo sono nella morsa delle leggi italiane. Leggete questa analisi di Giorgio Oldoini e avrete i brividi. O vi irriterete non poco.

BLITZQUOTIDIANO  

 

Ombre cinesi sull'Europa e sul mondo
Ombre cinesi sull’Europa e sul mondo

Ombre cinesi sul mondo

Intanto anche l’Europa si piega alla Cina. Rivela il Daily Mail: l’Europa ha rimosso da una lettera ufficiale il riferimento al fatto che il Coronavirus fu originato in Cina. Sotto pressione del ministero degli Esteri di Pechino…

DAILY MAIL

 

Ma noi ministro degli Esteri abbiamo Luigi Di Maio

Così la quinta colonna dei russi, la Lega di Salvini, può permettersi di attaccare il Governo sulla scemenza della sanatoria per 600 mila, accusando che i 600 euro destinati a aiutare gli italiani nell’emergenza sono finiti nelle tasche delle Ong. E le ombre cinesi si allungano.

VOXNEWS

YOUTUBE

 

Vittoria di cosa?

Da 75 anni Inglesi, Francesi e Italiani celebrano la grande vittoria sui tedeschi. In Italia il 25 aprile. A Londra ieri, con patetiche cerimonie all’ombra del Covid-19. Ma sono 75 anni che i tedeschi comandano loro. Anche senza SS, Wermacht e V2 ci faranno saltare in aria. Questa volta con la finanza. Dopo la sentenza della Corte Costituzionale tedesca, aumentano le probabilità che l’Italia faccia default, scrive Stratfor. Gli inglesi finiranno in rovina. Per sfuggire alla Germania sono usciti dall’Europa. E finiranno male. I francesi hanno un piede nella fossa.

DAILY MAIL

BLITZQUOTIDIANO   

STRATFOR

 

Fase 2, liberi tutti

Ecco Milano, all’ora dell’aperitivo. Tanti ragazzi senza mascherina. Ma i giovani non muoiono anche se si ammalano. E allora perché tenerli segregati?

BLITZQUOTIDIANO

BLITZQUOTIDIANO 2

 

L’Alto Adige riapre tutto

Alto Adige aggira Boccia e va dritta per la sua strada: riaprono i negozi, settimana prossima parrucchieri, ristoranti, centri estetici… Spostamenti senza autodichiarazione all’interno della Regione.

BLITZQUOTIDIANO

 

A Messa si pregherà così

Si ricomincia dal 18 maggio. Mascherine, distanze e numero chiuso. Il sacerdote distribuirà le ostie indossando “guanti monouso”: le metterà in mano, senza contatti di pelle, ai fedeli, che le porteranno alla bocca direttamente da soli. Sono mesi che ci lavorano, al “protocollo di intesa” tra governo e Cei, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente dei vescovi. Si riaprono anche i templi di culto delle altre fedi, dagli ebrei ai musulmani, e delle altre confessioni cristiane. 

CORRIERE DELLA SERA

 

Dietro il Covid-19 grandi occasioni di grandissimi affari

Quanto costa produrre una quantità di Redemsivir sufficiente per una terapia completa? 10 dollari, esattamente 9,32. Quanto la farà pagare la casa farmaceutica americana Gilead che ne ha il brevetto? Fino a 4.500 dollari, sostengono le associazioni di consumatori americani. Ha avuto inizio una nuova corsa all’oro. Ecco altri esempi. Ora si scopre che un medicinale che cura l’artrite permette ai malati di coronavirus di respirare meglio di combattere l’infiammazione polmonare. Mentre un sensore messo a punto dalla casa aeronautica Airbus per scoprire gli esplosivi, potrebbe essere usato per “annusare” e individuare i malati di Covid-19.

DAILY MAIL

DAILY MAIL 2

DAILY MAIL 3 

 

Dove sono le mascherine?

Mascherine a 50 centesimi: la legge c’è, le mascherine no. Sono poche e spesso non a norma. A quando le nuove scorte? E intanto Brusaferro (Iss) dice che vanno bene anche quelle fai da te. Arcuri dove sei finito?

BLITZQUOTIDIANO

 

Esame di maturità ai tempi del coronavirus

Cosa cambia? Si inizia il 17 giungo, solo colloqui orali e tutti ammessi. E a settembre? Si lavora su più opzioni. Parola del ministro Azzolina.

BLITZQUOTIDIANO

 

La polemica Di Matteo -Bonafede, mafiosi e numeri in libertà

Luigi Ferrarella sul Corriere della Sera mette le cifre in chiaro. E si scopre che come in tutte le polemiche, c’è tanta aria fritta. Sotto sotto c’è una guerra fra parti della magistratura. “Le scarcerazioni dei boss (veri o presunti) e la demagogia dei pm”. “Dal 41 bis sono usciti non in 376 ma in 3, per tumori e cardiopatie a rischio vita combinati all’incapacità del sistema penitenziario di garantire cure indifferibili. Due terzi degli altri sono «boss» sulla fiducia, visto che attendono ancora sentenze. I detenuti usciti non sono 376 ma 9.000 (di cui 2.917 in detenzione domiciliare, 736 con braccialetto) spesso con l’ok proprio di pm (se in custodia cautelare), o su richiesta dei direttori di carceri (se con fine pena sotto 18 mesi). Modo per recuperare, nella flagrante illegalità di 62.000 reclusi a febbraio in 51.000 posti (evidentemente tollerata da pm e cantori della legalità a targhe alterne), ciò che il ministero di Bonafede non aveva predisposto. E cioè minispazi dove almeno isolare i positivi per scongiurare in cella il bis del disastro-ospizi”. 

BLITZQUOTIDIANO

ANM

 

Come si ammazza un nero in America

Guardate questo video. Un nero faceva la sua corsetta nel parco. Un poliziotto in pensione e suo figlio lo stendono a fucilate.

DAILYMAIL

 

Covid-19 party

In America ultima “idea” per prevenire il coronavirus: Covid-19 party. Si festeggia con i positivi, vieni contagiato e poi diventi immune. La folle moda tra i giovani che ricorda “la festa della varicella” dei genitori. Quando si dice tale padre, tale figlio…

BLITZQUOTIDIANO

 

Epstein non si è ucciso, lo hanno ammazzato, dice  Ghislaine Maxwell

Il pedofilo miliardario Jeffrey Epstein, amico di un figlio della regina d’Inghilterra e dell’ex presidente americano Bill Clinton, è stato ucciso in carcere. Lo sostiene, dal suo nascondiglio americano, Ghislaine Maxwell. Ghislaine è figlia di un tycoon dell’editoria inglese, Robert Maxwell, lui certamente suicida (si buttò nell’oceano dalla sua barca) dopo un fallimento per oltre mezzo miliardo di sterline, La barca si chiamava proprio come lei, Ghislaine. Per la poveretta un bel salto, dalle stelle alle stalle, mentre i fratelli finivano in carcere. Diventò l’amante di Epstein, poi la sua maitresse. Ora cerca di evitare la polizia americana, che vuole conoscere da lei dettagli forse  imbarazzanti per i potenti amici del defunto finanziere. Intanto fa sapere, attraverso portavoce, di “non essere convinta” che Epstein si sia ucciso. Ergo: lo hanno ammazzato in carcere. Come Gaspare Pisciotta e Michele Sindona? Nel suo caso niente caffè, ma quattro dita attorno al collo. Lo confermerebbe anche un medico legale di parte Epstein.

THE SUN

 

Premio fantasia

Coronavirus e le giustificazioni creative: lasciano Milano e vanno nella seconda casa in Piemonte per una fuga di gas. Vigili del fuoco sul posto, l’impianto del gas funziona perfettamente. Famiglia denunciata e premio fantasia.

BLITZQUOTIDIANO

 

La calda estate del 2020

Come saranno le spiagge nell’estate che verrà? Tanti recinti di 9 metri quadrati, corsie per il mare e per il wc. Vecchi separati dai bambini. Ecco come saranno le spiagge anti covid.. In Spagna ci hanno già pensato.Come sempre ci battono. Da noi si discute ancora su aiuti e lavori. I nostri concorrenti spagnoli sono già operativi I sindaci delle città della costa spagnola hanno messo su internet i disegni dei loro architetti. Guardate qui l’effetto che fa.

MIRROR

 

I saldi

Il calendario dei saldi estivi: luglio? No, slittano ad agosto. Lo ha stabilito la Conferenza delle Regioni presieduta da Stefano Bonaccini.

BLITZQUOTIDIANO

 

Mascherine con il volto di Mussolini

A Verona mascherine con il volto di Mussolini e la scritta “Camminare, costruire e, se necessario, combattere e vincere”. Sui social c’è chi critica e chi approva. Virus al servizio della propaganda?

BLITZQUOTIDIANO

 

Un giorno di ordinaria follia

Usa, non la fanno mangiare in un McDonald’s, lei estrae la pistola e spara ai dipendenti. 

BLITZQUOTIDIANO

 

E con il caldo tornano le zanzare

Effetto del cambio di clima. Le regioni del Nord, a cominciare dall’Italia, passano a un clima sempre più tropicale. E le zanzare saranno sempre più diffuse. Sono animali intelligenti, che negli anni hanno imparato a dissimulare la loro presenza. Colpiscono inesorabili, nella notte, lasciandoci preda di dolori tremendi. Per ora sono accusate di essre portatrici di malattie tropicali come dengue, zika e febbre gialla. Ma, succhiando il sandue di malati di coronavirus, sono candidate al ruolo di grandi diffusori della pandemia.

DAILY MAIL

 

Cani e gatti vittime del coronavirus

Cani e gatti rischiano di essere vittime innocenti della pandemia. Molti cominciano a abbandonare i loro tanto amati (fino a ieri) animali di casa sull’onda di paura che siano portatori del virus. Altri si liberano di cani gatti e altri animaletti perché con la crisi economica non sono più in grado di mantenerli. E molti animali sono rimasti soli dopo la morte, per virus e non solo, dei loro padroni.

DAILY MAIL