Mestre, mamma si dà fuoco dinanzi a Tribunale dei minori. Sul cartello: “Violentata l’infanzia di mia figlia”

Condividi!

Mestre, mamma si dà fuoco dinanzi a Tribunale dei minori. Sul cartello: “Violentata l’infanzia di mia figlia”. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. Si è cosparsa di liquido infiammabile e si è data fuoco. E’ accaduto la mattina di lunedì 20 gennaio dinanzi alla sede del Tribunale dei minori di Mestre. Il gesto disperato della giovane madre sarebbe dovuto all’allontanamento della figlia. (CONTINUA A LEGGERE)

Politica. La Lega si prende Bibbiano. La vendetta delle Sardine: “Idea Papeete per chiudere campagna elettorale”.

Esteri. Libia, i 7 punti dell’intesa di Berlino: cessate il fuoco, embargo armi…

Sanremo. Anche Monica Bellucci rinuncia al Festival. La seconda dopo Salmo.

Potenza. Fabio Tucciariello, ucciso da ultras rivali. Il prefetto vuole ritirare le due squadre dal campionato.

Roma seconda città al mondo per ore perse nel traffico. Milano è settima

Roma seconda città al mondo per ore perse nel traffico. Milano è settima
Roma seconda città al mondo per ore perse nel traffico. Milano è settima

Roma seconda città al mondo per ore perse nel traffico. Milano è settima. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. Roma, seconda città al mondo per ore perse nel traffico. Il dato sconcertante emerge dal Global Card Scorecard di Intrix, che analizza i trend della mobilità e della congestione urbana in 200 città di 38 Paesi. Con 254 ore la capitale italiana è seconda solo a Bogotà che detiene il primato di 272 ore. Nella top ten anche Milano che, con 226 ore, conquista un ben poco lusinghiero settimo posto. (CONTINUA A LEGGERE)

Politica. Massimiliano Rugo lascia Fratelli d’Italia e va sulla Sea Watch: “Non basta baciare un crocifisso”.

Esteri. Hawaii: sfrattato accoltella padrone di casa, uccide due agenti e poi dà fuoco alla casa.

Genova. Giorgio Lorefice, pompiere morto in un incendio nel 2005. L’assicurazione non vuole risarcire la vedova: “E’ colpa sua”.

Campobasso. 17enne va in bagno della scuola e… partorisce.

Sanremo, assolto il vigile urbano che timbrava il cartellino in mutande

Sanremo, assolto il vigile urbano che timbrava il cartellino in mutande
Sanremo, assolto il vigile urbano che timbrava il cartellino in mutande

Sanremo, assolto il vigile urbano che timbrava il cartellino in mutande. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. Alberto Muraglia, il ‘vigile in mutande‘ che timbrava il cartellino e tornava a casa all’interno del Comune di Sanremo, finito sotto inchiesta nell’indagine della Gdf sui furbetti del cartellino, è stato assolto con rito abbreviato durante l’udienza preliminare. Lo stesso procedimento si è chiuso con 10 assoluzioni, 16 rinvii a giudizio e altrettanti patteggiamenti. Tra le accuse quella di truffa ai danni dello Stato. (CONTINUA A LEGGERE)

Politica. Antisemitismo, Salvini: “E’ colpa degli immigrati musulmani. Se sarò premier Gerusalemme capitale di Israele”.

Economia. Costo della vita: Bolzano, Modena e Trapani le città più care del 2019.

Esteri. Indonesia, crolla ponte su un fiume a Sumatra: almeno 9 morti.

Savona. Carcare, anziano uccide la madre di 94 anni e si toglie la vita.

Condividi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.