Razzismo, italiani a metà fra il mito del razzista buono e la patologia di Luca Traini. Di chi è la colpa?

Condividi!

Razzismo, italiani a metà fra il mito del razzista buono e la patologia di Luca Traini. Di chi è la colpa?
Razzismo, italiani a metà fra il mito del razzista buono e la patologia di Luca Traini. Di chi è la colpa?

Razzismo, italiani a metà fra il mito del razzista buono e la patologia di Luca Traini. Di chi è la colpa? [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. ochi capiscono che senza immigrati la decrescita sarebbe tutt’altro che felice. Negli strati più bassi (che brutta espressione, ma nemmeno Stalin riuscì a eliminare le classi, ne cambiò solo i meccanismi di estrazione e formazione), alla base della piramide non c’è spazio per la solidarietà, lo scontro con gli immigrati è diretto, è sui salari.sugli stili di vita, sugli odori.

Politica. Moscovici torna all’attacco: “Salvini non è un eroe“.

Economia. Manovra Italia, Dombrovskis: “Con rammarico confermiamo valutazione, cifre eloquenti”.

Esteri. Il governo israeliano contro Airbnb per la sospensione del servizio nelle colonie.

Milano. A Milano verranno piantati 16mila nuovi alberi: più dei bambini nati nel 2018.

Politica. Proposta del M5S: “Vietati fumo e smartphone mentre si guida”.

Milano. Black Friday, in offerta c’è anche il pacchetto funerale deluxe: “Compri oggi, muori quando vuoi”.

Grosseto. Migranti nelle aule in orario scolastico, forti polemiche.

Amazon. Esposte email e nomi di alcuni utenti: “Li abbiamo già informati”.

Esteri. Dolce & Gabbana contro la Cina “ignorante, puzzolente e sporca”, ma poi: “siamo stati hackerati”.

 

Condividi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.