4 Novembre 1918, l’unica grande vittoria militare italiana: costò 1.200 mila morti e portò il fascismo

Condividi!

4 Novembre 1918, l’unica grande vittoria militare italiana: costò 1.200 mila morti e portò il fascismo
4 Novembre 1918, l’unica grande vittoria militare italiana: costò 1.200 mila morti e portò il fascismo

4 Novembre 1918, l’unica grande vittoria militare italiana: costò 1.200 mila morti e portò il fascismo. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. 4 novembre, 100 anni fa si concludeva, con la vittoria italiana e degli alleati inglesi, francesi e americani, la prima guerra mondiale. Fu la fine di un’epoca, fu la fine dell’Impero Austro-Ungarico, fu l’umiliazione, temporanea, della Germania, fu la prima pietra della frana che portò al fascismo e al nazismo. Fu una guerra inutile anzi dannosa. Dalla pace che la seguì vennero povertà, delusioni e il fascismo, come reazione anche ai fremiti rivoluzionari che da Mosca arrivavano fino a noi.

Politica. Renzi a Di Battista: “Mio padre non è più indagato, il tuo resta un fascista”.

EsteriDi Maio sbaglia due volte il nome del premier cinese: “Grazie presidente Ping”.

EconomiaAmazon sull’Adda per i clienti Prime. Pacchi sempre più veloci e 400 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato.

EsteriFacebook blocca trenta account sospettati di un piano per interferire sul Midterm.

RomaVittorio Sgarbi sbrocca con Giuseppe Cruciani: “Fascistello malcagato e ignorante”.

Milano. Trasporti, Milano capitale d’Italia: sempre più “green”, elettrica e condivisa.

Trieste. Giovane di 23 anni muore in ospedale. Sospetto morbillo, è il secondo caso.

Bologna. Francesco Amato barricato alle Poste, si arrende dopo 8 ore: liberi gli ostaggi.

Condividi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.