Domodossola, il sindaco: “Stanze separate per vaccinare i bambini e i rifugiati”. Lettera di protesta del primo cittadino all’Asl

Condividi!

Domodossola, il sindaco: "Stanze separate per vaccinare i bambini e i rifugiati". Lettera di protesta del primo cittadino all'Asl
Domodossola, il sindaco: “Stanze separate per vaccinare i bambini e i rifugiati”. Lettera di protesta del primo cittadino all’Asl

Domodossola, il sindaco: “Stanze separate per vaccinare i bambini e i rifugiati“. Lettera di protesta del primo cittadino all’Asl. [Scarica gratis la App di Cronaca oggi, clicca qui]. Bambini lontani dai migranti per la vaccinazione all’Asl. Lo chiede il sindaco di centrodestra di Domodossola, Lucio Pizzi, lo stesso che aveva chiesto il coprifuoco per i rifugiati: “I bambini non vengano vaccinati nella stessa stanza dei richiedenti asilo”, ha scritto nella lettera all’azienda sanitaria locale della provincia del Verbano-Cusio-Ossola.

Esteri. Viene assunto in pizzeria: romeno 22enne uccide il capo al termine del primo giorno di lavoro.

Economia. Vitalizi, Fico: «Tagli dal 40 al 60% e risparmi per 40 milioni».

Meteo. Torna Caronte da sabato 30 giugno: temperature tra 30 e 40 gradi.

Roma. Poliziotti corrotti: bruciata nella notte la Maserati dell’imprenditore arrestato.

Torino. Abusi su neonati: la rete dell’infamia vendeva video. Arresti in tutta Italia.

Bologna. Minacce di morte ad assessore pro migranti Lepore: “Il proiettile è già in canna”.

Esteri. Usa, minaccia l’ex con un machete e lo costringe a fare sesso con lei.

Scuola. Abolita la scelta dei prof in base al curriculum. Solo graduatoria e anzianità.

 

Condividi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.