Verona, studentessa riportata in Pakistan dai genitori per abortire: la 18enne doveva fare l’esame di maturità. Indaga la Digos

Condividi!

Verona, studentessa riportata in Pakistan dai genitori per abortire: la 18enne doveva fare l'esame di maturità. Indaga la Digos
Verona, studentessa riportata in Pakistan dai genitori per abortire: la 18enne doveva fare l’esame di maturità. Indaga la Digos

Verona, studentessa riportata in Pakistan dai genitori per abortire: la 18enne doveva fare l’esame di maturità. Indaga la Digos. Una giovane studentessa di 20 anni di origine pakistana e residente a Verona, sarebbe stata portata nei mesi scorsi dai parenti nel paese di origine, e qui costretta ad abortire il figlio che aveva concepito con il suo ragazzo, un veronese che frequenta la sua stessa scuola, e che aveva deciso di tenere.

Pompei. Torna alla luce il vicolo dei balconi.

EconomiaTim avvia procedura Cassa integrazione per 3-4 mila persone.

Esteri. Erdogan, ‘Onu finita, il mondo rischia il caos‘. Gaza, raid Israele su 6 postazioni Hamas.

Politica. Gentiloni: «Italia considerata partner credibile. Ma attenti! O i danni li pagheranno i cittadini non gli euroburocrati».

ImperiaNon ritirò la patente al marito del procuratore, condannato colonnello dei carabinieri.

ModenaEstorsione ad un disabile, fermato operatore di Mirandola.

Catania. Cinque candidati e 18 liste, parte la corsa per la poltrona di sindaco di Catania.

Brescia. Corriere della cocaina a 14 anni: davanti al giudice non parla.

Lecco. Precipita dal San Martino e muore.

 

Condividi!

Rispondi