Demenza precoce, l’alcol è il più grande fattore di rischio: lo dice uno studio pubblicato su Lancet

Condividi!

Demenza precoce, l'alcol è il più grande fattore di rischio: lo dice uno studio pubblicato su Lancet
Demenza precoce, l’alcol è il più grande fattore di rischio: lo dice uno studio pubblicato su Lancet

Demenza precoce, l’alcol è il più grande fattore di rischio: lo dice uno studio pubblicato su Lancet. E’ l’alcol il più grande fattore di rischio per il declino cognitivo legato all’età, in particolare per quello che colpisce prima dei 65 anni. Lo dimostra un ampio studio pubblicato sulla rivista Lancet Public Health che ha attribuito la maggioranza dei casi di demenza prematura al consumo eccessivo cronico di alcolici. Lo studio osservazionale è stato condotto su oltre un milione di adulti con diagnosi di demenza in Francia e includeva persone a cui erano stati diagnosticati disturbi mentali e comportamentali o malattie croniche attribuibili all’uso di alcol.

Albenga (Savona). La figlia della pensionata morta è indagata per “aiuto al suicidio”.

VicenzaPiazze vietate a chi non abiura il fascismo: bufera sul sindaco.

PerugiaAggressione a Perugia, Potere al Popolo e Casapound si accusano a vicenda.

VeneziaCamorra e rifiuti, si riapre anche il fronte di Marghera.

Genova. I massaggi tantra erano prostituzione: 4 anni e 7 mesi di carcere per il “guru” di Genova.

Sentenza. L’Ue: «Lavoratrice incinta può essere licenziata».

Napoli. Timbravano al posto dei colleghi: condannati 40 dipendenti comunali.

Agrigento. Strage di cani a Sciacca, perquisizioni per risalire ai responsabili.

UsaUn bigliettino con 5 concetti da ricordare nelle mani di Trump: “Io vi ascolto”. Il contenuto del taccuino non è sfuggito ai fotoreporter presenti all’incontro con gli studenti.

Massa-CarraraTentato omicidio, la Cassazione conferma i nove anni.

Condividi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.