Mano bionica, prima donna italiana a portarla: il software nello zainetto

Condividi!

Mano bionica, prima donna italiana a portarla: il software nello zainetto
Mano bionica, prima donna italiana a portarla: il software nello zainetto

Mano bionica, prima donna italiana a portarla: il software nello zainetto. Una donna è la prima italiana alla quale è stata impiantata la mano bionica che percepisce il contatto con gli oggetti, realizzata dal gruppo di Silvestro Micera, della Scuola Superiore Sant’Anna e del Politecnico di Losanna. L’intervento è stato eseguito nel giugno 2016 nel Policlinico Gemelli di Roma dal gruppo del neurochirurgo Paolo Maria Rossini.

I risultati della sperimentazione sono in via di pubblicazione su una rivista scientifica internazionale. Nell’esperimento, durato sei mesi, la mano bionica è stata impiantata nel corpo di Almerina Mascarello, che vive in Veneto e che aveva perso la mano sinistra in un incidente.

Frigorifero o no? I 20 cibi che dovresti conservare altrove.

Terremoto Montenegro. Scossa di magnitudo 5,3.

Murdoch. “Trump? Un fottuto idiota“. La bordata di Murdoch. Il magnate australiano accusa il presidente americano di non comprendere le dinamiche della Silicon Valley.

Turchia. Il via libera degli imam: “Sì alle spose bambine di 9 anni”.

Sassuolo. Cade per il tombino infido: 100mila euro dal Comune.

VeneziaUna caccia all’uomo silenziosa per il furto milionario di gioielli a Palazzo Ducale.

Lucca. Meningite, migliora la donna che ha rischiato la vita, «Ora mi impegnerò per i vaccini».

Firenze. “Pestati senza motivo“. Una banda di stranieri terrorizza le notti in città.

Arezzo. Esce in auto per ricaricare la batteria: ritrovato morto dopo ore in un burrone.

Silicon Valley. Festini a luci rosse con droga e donne.

Condividi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.