Treviso, Sofiya uccisa e buttata in un burrone: voleva un figlio e rifarsi una vita

Condividi!

Treviso, Sofiya uccisa e buttata in un burrone: voleva un figlio e rifarsi una vita
Treviso, Sofiya uccisa e buttata in un burrone: voleva un figlio e rifarsi una vita

Treviso, Sofiya uccisa e buttata in un burrone: voleva un figlio e rifarsi una vita. Voleva rifarsi una vita. Ma il sogno di Sofiya Melnyk, 43 anni, interprete ucraina, è stato ucciso sul nascere. Quasi certamente – tutti gli indizi portano nella stessa direzione – dal compagno con cui aveva convissuto per 16 anni, Daniel Pascal Albanese. Il corpo, martoriato per settimane dagli animali selvatici, è stato trovato lungo la scarpata del terzo tornante della strada Cadorna, il percorso che collega Romano d’Ezzelino a Cima Grappa.

Bollengo (Torino). Rapina in villa: Mario Ugo ferito e minacciato dai ladri.

Corea del Nord. Russia pronta a mediare tra Kim e Usa per evitare la guerra.

Roma. Bambina di 3 anni muore per meningite il giorno di Natale.

Pesca choc.  Incastrato tra le reti, il triste destino dello squalo: lo liberano, ma il finale è drammatico.

Russia. Lei scopre che non è ricco, lui la uccide con 88 coltellate.

‘Ndrangheta. Sfuggì all’obbligo di dimora, Antonio Strangio preso in Germania. Eseguito mandato cattura europeo, deve scontare anche condanna.

Milano. Aggredisce l’ex e dà fuoco all’auto dell’amica. Arrestato un 49enne, perseguitava una coetanea nel Milanese.

Vittorio Cecchi Gori in rianimazione, “ischemia e problemi cardiaci”.

Napoli. Demolito il cavalcavia di via Barbagallo: «Troppo pericoloso per i cittadini».

Condividi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.