Egitto, attacco alla moschea durante la preghiera: prima la bomba, poi gli spari sui fedeli in fuga

Condividi!

Egitto, attacco alla moschea durante la preghiera: prima la bomba, poi gli spari sui fedeli in fuga
Egitto, attacco alla moschea durante la preghiera: prima la bomba, poi gli spari sui fedeli in fuga

Egitto, attacco alla moschea durante la preghiera: prima la bomba, poi gli spari sui fedeli in fuga. Attentato terrorista in Egitto. L’attacco è stato compiuto la mattina di venerdì 24 novembre contro una moschea nel nord del Sinai e ha provocato più di 85 morti. L’attacco è stato condotto piazzando una bomba all’interno del luogo di culto e sparando sui fedeli che fuggivano dopo l’esplosione.

La moschea attaccata si trova in un piccolo centro, Bir El Abd, e i fedeli “sono stati presi di mira da terroristi che li aspettavano davanti alla porta”, hanno precisato fonti che preferiscono restare anonime.

Nozze gay. Quella torta che divide l’America. Il pasticciere rifiutò di preparare il dolce nuziale per i fidanzati omosessuali. Ora la Corte suprema dovrà decidere su una vicenda che ha una forte valenza politica.

Roma. Mazzette sui certificati di morte: in 4 a giudizio per corruzione.

Monte Bianco. Ritrovato reattore aereo Air India precipitato nel 1966.

Sottomarino scomparso. A bordo anche la prima donna comandante in un sommergibile sudamericano.

L’inganno no vax. Il bimbo dato per morto per denunciare i decessi post-esavalente è vivo (e vaccinato).

NapoliCopre la targa con una calza: rapina col motorino della fidanzata.

PisaCambio di sesso da donna a uomo: primo intervento in Toscana con tecnica microchirurgica.

Roma. Casa del Comune con vista San Pietro: via un altro furbetto.

Paola Taverna si paragona a Einstein: “Pure lui poteva nascere al Quarticciolo”.

Condividi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.