Profughi, il gioco si fa duro, Gentiloni e Minniti fanno la faccia feroce con Malta, ma coop e Chiesa che diranno?

Condividi!

Profughi, il gioco si fa duro, Gentiloni e Minniti fanno la faccia feroce con Malta, ma coop e Chiesa che diranno?
Profughi, il gioco si fa duro, Gentiloni e Minniti fanno la faccia feroce con Malta, ma coop e Chiesa che diranno?

Finito il Ramadan, ricominciano gli sbarchi. Secondo il ministro degli Interni Marco Minniti, l’impennata di partenze dalla Libia è «da ricondurre alla fine del Ramadan che ha determinato una ripresa a pieno regime dell’attività dei trafficanti di esseri umani». Grazia Longo riferisce. Minniti e Gentiloni fanno la faccia feroce: «Basta con l’ipocrisia.

Nella spirale dell’obbligatorietà del salvataggio umanitario non può più valere la regola che il soccorso possa essere internazionale e l’accoglienza tutta demandata all’Italia».

Chissà se li prenderanno sul serio e soprattutto quelli che ci guadagano un sacco, le Cooperative e i preti, un conflitto di interessi che fa impallidire quello di Berlusconi.

I maltesi, che non hanno il Papa in casa e i comunisti all’uscio, intanto fanno finta di niente. Neanche un profugo sbarcato: Malta si “blinda” e dimentica la crisi

Chissà se il Governo italiano avrà i coglioni almeno con Malta?

M ecco che il gioco si fa pesante. Entro il 2017 sono previsti 220mila sbarchi.  Al Ministero dell’ Interno c’è un piano: cure solo in mare.

Valentina Errante e Sara Menafra riferiscono: “Ai migranti non verrebbe negato il soccorso: nel rispetto dei trattati internazionali, riceverebbero cure mediche e cibo, sulle navi che li hanno salvati, al momento in maggioranza gestite da organizzazioni non governative.

Ma per le imbarcazioni delle ong l’attracco nei nostri porti e il diritto di sbarcare altre migliaia di persone non sarebbe più automatico. Del resto sono i porti maltesi i più vicini alle acque libiche”.

Juventini Fakiri. Appendino indagata. Lei fa smentire ma la Procura tace. Scoop di Repubblica, la smentita lo fa sapere a tutti. Intanto la povera Chiara crolla nei sondaggi.

Sarà sindaca. sarò sindaco donna, sarà quel che vuole ma è proprio come la Raggi. Con la differenza che amministrare Torino è come amministrare una caserma, amministrare Roma è amministrare un campo nomadi.

Se il Papa Francesco prima di parlare non si fidasse così ciecamente dei suoi consiglieri italiani…Leggete il Gazzettino di Venezia e vedrete che i problemi non si rsvolvono con la demagogia.

Il fallimento di un sistema: il lavoro c’è, ma l’azienda non trova gli operai. Anche la Stampa di Torino  lo stronca. Perché Papa Francesco sbaglia sulla staffetta anziani-giovani al lavoro

Padova. Attacco hacker in azienda: virus informatico manda a casa 650 dipendenti.

Caserta. Muore il padre e sfascia il pronto soccorso dell’ospedale.

Torino. Si dà fuoco, marocchino salva disoccupata. Era in coda all’Inps. Condizioni donna restano critiche.

Meteo. Acuto del caldo africano al Sud Italia, punte di oltre 38-40°C! Fino a venerdì caldo molto intenso al Sud e Sicilia. Fino a sabato occasione per nuovi temporali al Nord e parte del Centro Italia.

Ostia (Roma). Donna minaccia di fare esplodere palazzo.

Firenze. Stazione nel caos: a Santa Maria Novella vince l’abusivismo.

Conegliano (Treviso). Il marciapiede cede d’improvviso: camion sprofonda per un metro.

Condividi!

Rispondi