La Fedeli (Miur) pensiona Celentano: traccie con la i, altro che quore con la q

Condividi!

La Fedeli (Miur) pensiona Celentano: traccie con la i, altro che quore con la q
La Fedeli (Miur) pensiona Celentano: traccie con la i, altro che quore con la q

Scrivevo quore con la q, cuaderno con la c,  / quand’ero piccolino così….

cominciava una canzone di Adriano Celentano, Aulì Ulè, del 1961. Erano altri tempi, Celentano poteva scherzarci su. I ragazzi di quegli anni sapevano la differenza e la grammatica e la ortografia. Poi è arrivato il ’68, che nel resto del mondo è durato un mese. in Italia continua ancora.

Oggi niente scherzi: gli errori li fa il Ministero detto della Istruzione, giustamente affidato a una sindacalista il cui problema non è far funzionare bene le scuole ma farsi chiamare “ministra”. Poco senso dell’umorismo, perché ministra fa rima con minestra e  signora minestra era il gioco di parole più diffuso tra i bambini di una volta, i quali però sapevano che il plurale di traccia è tracce e non traccie.

La sindacalista ministra dice che la colpa è di una società di informatica. Dalle scuole di informatica si esce che si sa tutto sugli algoritmi e la sintassi delle forme ma la sintassi della lingua italiana è un optional. Chiedete un po’ a Zuckerberg e Brin a Facebook o Google assumono gli analfabeti. E poi vi lamentate che i giovani italiani non li vuole nessuno, se non come camerieri.

Meteo. Nuova ondata di caldo in arrivoPunte di oltre 35-36°C, il picco entro il prossimo weekend. ‘Sopravvivere’ al caldo africano: alcuni CONSIGLI UTILI – Leggi le altre news. 

Marco Prato minacciava da mesi il suicidio. Perché la bomboletta di gas in cella?

Roma. Liceale pestato in strada dal branco: «Levati la maglietta del cinema America, zecca comunista».

Mantova. La barca affonda mentre tagliano i fior di Loto: salvati dai vigili del fuoco.

Rapallo. Se passeggi in strada in bikini o senza maglietta rischi una multa.

Casalecchio di Reno (Bologna). Investe carabiniere con auto rubata. Inseguito e arrestato.

ParigiL’attentatore di Parigi segnalato dal 2013. Fermati 4 famigliari. Il padre: “Non sapevo i suoi piani”.

Israele. Prima vettura autonoma al mondo contro attacchi cyber. Messa a punto da azienda francese e start up israeliana.

Savona. Prof precari, scoppia il caos graduatorie. Segreterie sotto assalto per le domande di supplenza.

Napoli. Poliziotti arrestano rapinatore: aggrediti a calci e sputi da 60 persone.

Bali (Indonesia). Turisti mangiano kebab in spiaggia ma…è fatto con carne di cane.

Corea del Nord. E’ morto lo studente americano rilasciato in coma dalle autorità di Pyongyang. Otto Warmbier, detenuto da marzo del 2016, era stato liberato una settimana fa. Era in coma da più di un anno.

Vicenza. Bimba di un anno rischia di annegare in piscinetta: salvata dal nonno.

Attacco hacker. Skypedown dalla mezzanotte, ecco cosa sta accadendo.

RomaCarla Fendi addio, morta la stilista.  Era malata da tempo.

Calabria. Arrestato Rambo, torturatore e trafficante di migranti: “Seviziava con tubi ed elettrochoc”. Il nigeriano John Ogais era nel Cara di Isola Capo Rizzuto. Farebbe parte di una rete criminale accusata di sequestro, violenza sessuale e omicidio aggravato.

Avola (Siracusa). Carmelo Fiorito morto: il cadavere trovato sulla spiaggia della Loggia.

 

Condividi!

Rispondi