Per i “poveri” 50 miliardi di euro ma i poveri aumentano e i soldi spariscono…

Condividi!

Per i "poveri" 50 miliardi di euro ma i poveri aumentano e i soldi spariscono...
Per i “poveri” 50 miliardi di euro ma i poveri aumentano e i soldi spariscono…

Dove sono finiti i 50 miliardi di euro che in Italia si spendono ogni anno per combattere la povertà? Se è vero che ci sono 4 milioni e mezzo di poveri, vuol dire più di 10 mila euro per povero, che per una famiglia di 4 persone fa 40 mila euro all’anno senza far niente, solo perché sono poveri. Sarebbero, perché non li vedono, almeno non tutti e non direttamente. Invece sono spariti nella palude dei sussidi e degli enti assistenziali, di destra, di sinistra, dei preti. La rivelazione di Andrea Rossi sulla Stampa lascia di sale. Solo il 9% di tutti trasferimenti va al 20% più povero della popolazione contro il 21,7% dei paesi Ocse. È tutto in un libro, «Poveri e così non sia», pubblicato da «il Mulino», basato su una ricerca della Fondazione Zancan.

Eppure qualcuno si è scatenato. Per dare soldi ai “poveri”, il ministro Andrea Orlando, rivale di Renzi alle primarie Pd, si è abbandonato alla retorica vetero degna di Corbyn (che infatti sta trascinando il Labour verso la scomparsa virtuale): togliamo un po’ di soldi ai ricchi (cioè quelli che guadagnano, come lui, più di 3 mila euro al mese e subiscono un salasso di metà delle loro entrate) e diamoli ai poveri, i ricchi, “se faranno questo sacrificio stapperanno qualche bottiglia di champagne in meno…”.

Ma a stappare champagne sarebbero proprio i “poveri” di Orlando, come si legge sul Tirreno, giornale di Livorno garantito di sinistra, giornale che le notizie le dà tutte, perché è di vera sinistra e ha un bravo direttore, he le notizie non le nasconde, a Livorno non si può.

Fca: cede in Borsa su rischio infrazione.

Professoressa lesbica discriminata, le suore ricorrono in Cassazione contro la condanna decisa dai giudici d’appello di Trento.

Stefania Pezzopane (Pd) indagata: “tangenti sui lampioni”, l’inchiesta nella provincia di L’Aquila.

La Spezia. Voleva eliminare le rughe: sfigurata. Chirurgo estetico a processo.

Vincono la causa contro Ryanair: «Voli troppo bassi, casa rovinata».

Domenico Maurantonio morto per una caduta accidentale: gip esclude omicidio.

Ravenna.  83 anni, investito mentre getta via i rifiuti.

GIUGLIANO (Napoli). Incursione di tre banditi in casa poliziotto spara e ferisce ladro: «Volevo proteggere la mia famiglia».

Belgio, neonato muore dopo dieta gluten free, solo latte di quinoa. Genitori a processo.

Condividi!

Rispondi