Elezioni comunali: gli italiani non perdonano ma non ricordano

Elezioni comunali: gli italiani non perdonano ma non ricordano
Elezioni comunali: gli italiani non perdonano ma non ricordano

Le elezioni comunali del giorno 11  giugno 2017 dimostrano 3 cose:

  1. che gli italiani non perdonano: se non consegni, dicono gli americani, cioè se non mantieni le promesse, sei punito.
  2. Che gli italiani hanno la memoria corta.
  3. Che gli italiani non sanno guardare oltre il fumo della propaganda.

Non hanno perdonato Beppe Grillo. Troppe promesse non mantenute e questa volta il vaffan… se lo è preso lui.

Hanno dimenticato le mancate promesse e le illusioni propinate da Berlusconi, prima fra tutte quella del milione di posti di lavoro.

Non leggono bene (anzi non li leggono quasi più) i giornali e non hanno capito che, oltre la propaganda, la realtà del ventennio berlusconiano è che è stata proprio la sinistra a comandare, mentre Berlusconi, troppo preso a difendere Canale 5 dalle zampacce della sinistra, li lasciava fare.

Risultato: Berlusconi è tornato in auge, il Pd ex Ds ex Pci  è saldo in sella, il povero Renzi non è intelligente e abile come Berlusconi.

Non ha capito che deve starsene un po’ calmo, il tempo che gli perdoniamo la figuraccia del referendum e potrà riprendere, magari con un po’ più di capacità, il suo programma di riforme indispensabili.

Nel frattempo, la retorica pauperistica ci travolgerà.

Intanto in Francia…Macron sembra uno scemotto messo lì perché obbedisce alla maestra, ma meglio di Sarko e Hollande lo è di certo, speriamo bene.

Glasgow (Scozia). Festa in casa tra adolescenti: muore 14enne, due coetanee in ospedale.

Roma. Guardia giurata uccide compagno di stanza: “Colpo di pistola partito per errore.

Thiene (Vicenza). Malore durante lo spoglio dei voti. Muore candidato.

CataniaSuora si “barrica” in oratorio e sfugge a rapinatore.

Roma.Tentata rapina vicino a Roma, un bandito ucciso. Conflitto a fuoco con poliziotto, altro rapinatore ferito.

Genova. Incidente mortale a Rovegno: muore motociclista.

Attentato di Londra. Nuovo arresto a Barking. È un 19enne e secondo la polizia avrebbe partecipato all’organizzazione dell’agguato.

Barletta. Tenta di violentare una mamma col passeggino mentre è in ascensore.

Qualiano (Napoli). Tenta di rapire un bimbo di 6 anni. La folla lo blocca e vuole linciarlo.

Mosca (Russia). Il blogger dissidente Navalny arrestato nuovamente. L’oppositore in manette mentre stava tentando di organizzare una manifestazione a Mosca.

Pavia. In mountain bike per l’allenamento: investita e uccisa da un camion sulla statale.

Napoli. Meningite al Mercalli, studente in ospedale: liceo chiuso.

Germania. I vicini protestano, il giudice impone a una coppia fasce orarie per fumare in cortile.

Treviso. I banditi in fuga si schiantano contro la loro auto: papà e figlioletto all’ospedale.

Usa. Maryland e Washington Dc fanno causa a Trump per violazione della Costituzione.

Costabissara (Vicenza). Un carro attrezzi sul bancomat, ma il colpo fallisce.

Cecina (Livorno). Il ponte e la favola bella: Marisa Leonzio, la bambina di Hollywood, oggi fa la nonna.

Berlino (Germania). Missili, dopo 30 anni tornano in Europa nucleari e non intercettabili.

Migranti. La marina libica caccia le navi Ong: “Contatti telefonici con gli scafisti”.

 

 

 

 

Rispondi