Isis scopre il palazzo di Sardanapalo a Ninive/Mosul ma ora arrivano i Marines, gli Usa fanno sul serio

Isis scopre il palazzo di Sardanapal/Asurbanipal (nel dipinto di Delacroix che nell’800 immagina il suicidio collettivo del re dissoluto e delle sue concubine) a Ninive/Mosul ma ora arrivano i Marines, gli Usa fanno sul serio

Isis, offensiva a Raqqa, arrivano i marines. Mille soldati di base in Kuwait sono stati spostati e sono  già arrivati nel nord della Siria per sostenere le forze locali che si apprestano a lanciare l’offensiva verso Raqqa, la capitale dello Stato Islamico.   Lo riprtano più fonti: Reuters, Cnn, Washington Post.

I marines erano in permanente stato di allerta sulle navi Usa di stanza nel Golfo Persico. Il presidente Usa Donald Trump e il ministro della difesa era informati. Ormai gli americani sembrano impegnati a fare pulizia del disastro messo su da Obama e Hilary Clinton con le primabere arabe e la guerriglia anti Assad. Lo conferma la notizia secondo cui sarebbe data ai comandanti sul posto maggiore flessibilità nelle decisioni per rispondere più rapidamente a situazioni impreviste o ad attacchi sul campo.

Una cosa buona Isis l’ha fatta, se si può dire così. Hanno fatto saltare la tomba del profeta Giona e hanno scoperto un palazzo di 2.600 anni fa. Siamo a Mossul, è la antica Ninive, capitale del regno assiro, ma il territorio risulta abitato fin da 8 mila anni fa. Con Assurbanipal (668626 a.C.) anche noto come Sardanapalo, che sotto di lui raggiunse l’apice del suo splendore: le mura si estendevano per 12 chilometri su un territorio di 750 ettari. (Le mura aureliane a Roma) erano lunghe 19 chilometri. Ninive era sacra a Venere ; il culto principale era la prostituzione sacra.

I fanatici dell’ Isis hanno fatto saltare il santuario, poi hanno scavato dei tunnel per cercare oggetti antichi da vendere al mercato nero dell’arte mondiale. Così hanno scoperto l’antica reggia.

Sardanapalo è parametro di dissolutezza, ne parlano Aristotele, Giovenale e Orosio. Ugo Foscolo nei Secolcri (verso 58 e intorno) attacca i lombardi del suo tempo (fine ‘700) che paragona a tanti Sardanapalo, cui “solo è dolce il muggito de’ buoi / che dagli antri abdüani e dal Ticino / lo fan d’ozi beato e di vivande”. Tradotta in italiano di oggi, la invettiva civile di Foscolo  ricorda le poesie satiriche di Parini, che criticavano (pungean) i viziosi aristocratici lombardi (Sardanapalo leggendario Re d’Assiria ricco e dissoluto è assunto per antonomasia a rappresentare la grassa nobiltà lombarda – lombardo Sardanapalo indica il “giovin Signore” protagonista del Giorno pariniano – vv.57/58 iperbato), a cui è gradito solo il muggito dei buoi che dalle rive dirupate dell’Adda (antri abdüani) e del Ticino gli consentono (lo fan) un’esistenza pingue e oziosa.

Dante nel Paradiso paragona a Sardanapalo i fiorentini corrotti nello spirito e nei costumi dopo che era “giunto Sardanapalo  / a mostrar ciò che ‘n camera si puote”.

Fanno a gara a scattare selfie col treno in arrivo: ragazzino di 13 anni travolto e ucciso. In tre sui binari a Soverato, forse una gara a chi resisteva di più. Due si sono salvati, per l’altro l’impatto letale con il convoglio

Danilo Mainardi è morto, addio al famoso etologo e voce ambientalista

Lo psicodramma del Pd. Renzi attacca Emiliano: “Non giochi sui vaccini per i voti. Consip? Si vada a sentenza”

Stile britannicoDici str..ate, sei una gallina”: parlamentare scozzese si rivolge così alla collega

Rispondi